San Giovanni. Tre ragazzi agli italiani di atletica

sangiovanniatleti

Tre atleti marignanesi si sono qualificati ai campionati italiani cadetti in programma a Clès il 7 e 8 ottobre.

Sono: Giovanni Frattini, Yoro Menghi e Lorenzo Marcolini. Frequentano le scuole superiori ed hanno conseguito degli ottimi risultati nell’ultimo anno di allenamento, tanto da meritare la partecipazione ai campionati italiani.
Giovanni Frattini si è qualificato nel lancio del giavellotto, raggiungendo non solo il minimo di partecipazione, ma scavalcando tutti i coetanei in Regione con l’ottima misura di 49,94 m.
Lorenzo Marcolini, nel suo ultimo sprint a Reggiolo, si è confermato Campione regionale, vincendo la medaglia d’oro e presentandosi nelle liste sugli 80 piani con il tempo di 9.46 s.
Infine Yoro Menghi, nel week-end del 23-24/09, nell’unica gara di Salto Triplo che ha potuto disputare negli ultimi mesi a causa di un infortunio, è riuscito a migliorare il suo personale di ben 80 cm e concludere con l’ottima misura di 12.77 m, superando ampiamente il minimo richiesto per qualificarsi ai campionati italiani.
Gli allenatori e tutto il settore Atletica della Nuova Polisportiva A. Consolini si dicono molto soddisfatti dei ragazzi, non solo per i risultati raggiunti, ma soprattutto per l’impegno e la dedizione che hanno saputo dimostrare in allenamento, anche durante l’estate.
Emanuele Verni (Allenatore e vice presidente di sezione) afferma: “Questi risultati e la partecipazione ai campionati italiani ci rendono estremamente orgogliosi. Arrivare a Cles era il risultato cui puntavamo! Siamo veramente soddisfatti! Ora abbiamo due settimane prima delle gare e lavoreremo sodo affinchè i ragazzi arrivino in Trentino nella migliore forma fisica e psicologica!!”
L’amministrazione saluta con orgoglio questa triplice promozione: “E’ davvero una grande gioia sapere che il nostro Comune sarà rappresentato agli italiani di Atletica da ben tre ragazzi, cui vanno i nostri Complimenti per gli importanti risultati conseguiti ed un grande In bocca al lupo per le prossime sfide




Misano. Motori, il Quinto Classic Weekend con 400 piloti

misanoendurance-partenza2

Grande fine settimana motoristica all’autodromo Santamonica dal 6 all’8 ottobre con il  5° Misano Classic Week end
Attesi 10.000 appassionati al Simoncelli, 400 in pista.
con le moto che hanno fatto la storia del motociclismo mondiale.
Quest’anno edizione speciale dedicata al 45° compleanno del circuito.
Sotto l’egida della FMI si svolgono le gare conclusive delle varie categorie delle moto d’epoca, compresa una gara Endurance in notturna.
Numerosi le iniziative e le emozioni da vivere alla palazzina box di MWC, dove un Cineforum proporrà la raccolta di video di gare storiche disputate in circuito, un autentico tuffo nel passato per rivivere emozioni indimenticabili. Insieme ai filmati d’epoca. In occasione dell’inaugurazione, sabato 7 ottobre alle 11.00, è in programma una presentazione del film I Fidanzati della Morte e la proiezione di un trailer.
Sarà anche proiettato il video prodotto da MWC per festeggiare i suoi 45 anni, con la partecipazione dei grandi personaggi del motomondiale che ricordano le emozioni vissute al circuito romagnolo.
Fra tanti ricordi, non mancherà l’esposizione di autentici gioielli.
Fra questi la Ducati 750 F1 pilotata da Marco Lucchinelli nel 1986, quando vinse la 200 Miglia di Misano; la Ducati 888 Superbike 1991, la prima con iniezione elettronica pilotata dall’americano Doug Polen; la Ducati 999 SBK, protagonista di pole e vittoria in gara 1 e gara2 con Troy Bayliss nel 2002; la Ducati Desmosedici GP07, trionfatrice della stagione 2007 con Casey Stoner; l’Aprilia 250 Gp, la prima a vincere una gara nel mondiale velocità, a Misano nel 1987 con Loris Reggiani; la Yamaha OW81 1986 guidata dal campione statunitense Eddie Lawson; la Yamaha M1 2008 MotoGp che vinse il mondiale MotoGp con Valentino Rossi, quella esposta è stata usata a Laguna Seca, dove avvenne il sorpasso a Stoner al Cavatappi.




Rimini. Capitale della politica con Orlando, Boldrini e Finocchiaro

 

Andrea Orlando, ministro della Giustizia

Andrea Orlando, ministro della Giustizia

 

Rimini, dopo i grillini, altro fine settimana da  capitale della politica italiana con i ministri Andrea Orlando, Anna Finocchiaro  e Laura Boldrini.

DOMANI 29 SETTEMBRE PRIMA FESTA NAZIONALE DI DEMS A RIMINI CON ORLANDO, FINOCCHIARO E BOLDRINI
Il 29 e 30 settembre, presso il Parco Sandro Pertini, si tiene  la prima festa nazionale di Dems (Democrazia, Europa, Società).

La festa si apre domani, alle ore 17, con l’intervista di Massimo Bordin al ministro della Giustizia Andrea Orlando. Temi: “Democrazia, Europa, Società”.

Alle ore 21, il dibattito “Quale centrosinistra in Italia?”, con la ministra per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro, il vicepresidente del Parlamento Europeo David Sassoli e il segretario regionale del Pd Emilia Romagna, Paolo Calvano.

Sabato 30 settembre, alle ore 16.30, l’incontro con i parlamentari europei di S&D per il confronto “L’Europa che vorremmo”.

Alle ore 18.30, il dibattito “Ambiente e lavoro al centro dell’agenda politica”, con la sottosegretaria all’Ambiente Silvia Velo, il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati Cesare Damiano e la presidente di Legambiente Rossella Muroni.

Alle ore 21, la presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e il ministro della Giustizia Andrea Orlando discuteranno di “Diritti e doveri nell’era digitale”. Modera: Matteo Grandi.




San Marino. “Tra luce e terra: l’uomo, la vite, il vino”, corso di fotografia

sanmarinofoto

 

Corso di Fotografia nella Repubblica di San Marino dal titolo “Tra luce e terra: l’uomo, la vite, il vino”, dal 5 ottobre al 9 novembre presso il Consorzio Vini San Marino Strada Serrabolino 89 / Valdragone di Borgo Maggiore.

Dopo le fortunate mostre dedicate alla fotografia che hanno avuto luogo nel recente passato presso il Wine Shop, il Consorzio Vini di San Marino dedica a quest’arte bella e sensibile un nuovo momento, questa volta formativo ed esperienziale. Dal 5 ottobre al 9 novembre 2017 si terrà infatti presso il Consorzio il Corso di Fotografia dal titolo “Tra luce e terra: l’uomo, la vite, il vino”, promosso in collaborazione con Centrale Fotografia, Scuola di Paesaggio e patrocinato dalla Segreteria di Stato per il Territorio, l’Ambiente, l’Agricoltura, il Turismo.

Il corso è curato da Paolo Giommi e Marcello Sparaventi ed è aperto a qualsiasi livello di preparazione e attrezzatura fotografica, anche a chi non ha mai ‘scattato’. In calendario in questo prossimo autunno 11 appuntamenti dedicati alla tecnica fotografica, al linguaggio visivo e alla cultura dei luoghi. Degli 11 incontri, infatti, 6 saranno teorici mentre 5 si caratterizzeranno per le uscite ‘open air’ a piccole gruppi, seguiti dai tutor di ‘Centrale Fotografia’. Relatori ed ospiti speciali: Paolo Giommi, Giuseppe Morandi, Marcello Sparaventi e Marco Vincenzi, cui il Consorzio ha già dedicato una mostra.

Gli incontri teorici si tengono alle 21 nei giovedì 5, 12, 19 e 26 ottobre, 2 e 9 novembre. Le uscite fotografiche nella Repubblica di San Marino si terranno invece alle 14.30 nei giorni di sabato 7 e 21 ottobre, 4 novembre, e alle 9.30 di domenica 14 e domenica 26 novembre.

L’evento finale del Corso si tiene sabato 25 novembre dalle 17 in poi.

Tutor e collaboratori: Paolo Bezziccheri, Francesco Bocchino, Paolo Braconi, Vito Buccellato, Fabiana Bugli, Raffaele Cavalli, Stefania Cimarelli, Clorinda De Biase, Valerio Del Bene, Mario Della Fornace, Cristina Fori, Giacomo Franchini, Patrizia Giubilaro, Claudio Giuliani, Eugenio Leardini, Fabio Piergiovanni, Alessandro Polverari, Paolo Rossi, Luciano Serafini, Antonella Speziale, Cristian Vescovi.




Pesaro. Inaugurata la ciclopedonale di via Leoncavallo

pesaroleoncavallo

 

Inaugurato il percorso ciclopedonale di via Leoncavallo. l sindaco Matteo  Ricci: «Alunni a scuola in sicurezza»

«Un intervento che migliora la qualità della vita del quartiere. Gli alunni potranno andare a scuola con più tranquillità, acquisendo più autonomia e crescendo». Continua Matteo Ricci, inaugurando il percorso. Un tratto ora chiuso alle auto compreso tra via Scarlatti e via Crescentini: il ridisegno della viabilità ha incluso la realizzazione del marciapiede collegato, nell’ambito del progetto ‘A scuola ci andiamo con gli amici’, «partito anni fa con la bella intuizione di Pia Gennari – ha evidenziato il sindaco -. All’inizio in pochi ci credevano ma grazie a genitori, insegnanti e quartieri la collaborazione è cresciuta (otto primarie coinvolte attualmente nel complesso)».

Ancora: «Una città dove vivono meglio i bambini è migliore. Chiudere strade alle auto comporta sempre qualche problema. Ma noi vogliamo aumentare la vivibilità. Anche con meno inquinamento e più benessere, con la nostra bicipolitana. L’azione si abbina a quella dei volontari ‘nonni vigili’, nell’intersezione tra via Togliatti e via Leoncavallo». A Villa San Martino da segnalare la chiusura del tratto di via Frescobaldi tra i due giardini pubblici davanti alla Manzoni, con realizzazione di marciapiede annesso: «Uno spazio più sicuro e ordinato», ha commentato il sindaco. Che ora pensa ad una riqualificazione ulteriore dell’area, nell’asse con la chiesa del quartiere. Così l’assessore Giuliana Ceccarelli: «Con il progetto abbiamo vinto un premio all’Urban Award di Verona. E’ un motivo di orgoglio per il quartiere che ha collaborato. Andiamo avanti nel solco di Pia Gennari, negli anni ci sono stati buoni frutti. I ragazzi ora hanno piena consapevolezza dell’educazione ambientale». Oltre alla dirigente scolastica Maria Pia Canterino, presenti i rappresentati degli enti coinvolti (tra cui Asur, Arpam, Protezione civile e Auser) e il presidente del quartiere Francesco Micci




Rimini. Al SiaGuest, idee per la riqualificazione alberghiera

riminimare

 

Il turismo passa per la riqualificazione alberghiera. Prima gli interni e poi gli esterni raccontano gli esperti. Di riqualificazione se ne parla a Sia Guest 2017.
Le nuove sfide dell’architettura e del design made in Italy. Torna il concorso per giovani architetti YAC (Young Architects Competitions). Oltre tremila progettisti da tutto il mondo immaginano la trasformazione del castello Roccascalegna, in Abruzzo, in avveniristica struttura per il turismo di osservazione astronomica

L’architettura, capace di captare i trend e tradurli in nuove soluzioni progettuali, è una leva fondamentale per rinnovare il settore alberghiero. A Sia Guest, il Salone internazionale dell’accoglienza alberghiera, in programma alla Fiera di Rimini dal 12 al 14 ottobre prossimi in contemporanea con TTG Incontri, il marketplace del business turistico, e SUN, il Salone dell’ourdoor, degli stabilimenti balneari e del settore campeggi, in rassegna case history, testimonianze di qualificati professionisti e mostre sulle nuove frontiere dell’architettura e del design alberghiero.

Giovedì 12 ottobre, a Sia Guest si parlerà di architettura ecosostenibile applicata al settore alberghiero. Il futuro della progettazione? Integrazione, multidisciplinarietà, approccio olistico il titolo dell’incontro nel corso del quale l’architetto Alberto Apostoli illustrerà alcuni concetti chiave e presenterà il plastico di un hotel ecosostenibile, in fase di realizzazione sul lago di Garda. Il plastico sarà realizzato da Rubner, azienda specializzata nel settore del legno e della bio edilizia, che esordisce a Sia Guest come building partner.

Ad una evoluzione green della residenza alberghiera rinvia anche l’incontro (venerdì 13) dal titolo Hotel Stylist, Case History: ristrutturare e ampliare l’hotel in più anni con il racconto dell’esperienza di Hotel Casa Yvorio, struttura ricettiva storica di Terracina che nel 2017 ha festeggiato i suoi primi cinquant’anni, riqualificata su progetto dello Studio Stefano Pediconi.

L’architettura come leva per (r)innovare il sistema alberghiero, venerdì 13 ottobre, a cura di Progetto CMR-Massimo Roj Architects, affronterà a Sia Guest, attraverso una serie di case studies reali, diverse possibili strategie per rinnovare il settore alberghiero.

Venerdì 13 ottobre, alle 14.30 (Pad. B3), avverrà la cerimonia di premiazione dei progetti vincitori. Nell’occasione è programmato un workshop dal titolo Architetture Osservatorio. Come l’infinito diventa spazio architettonico. Interverranno gli architetti Kyriakos Tsolakis Matteo Agnoletto e Rodrigo Duque Motta; saranno anche evidenziati elementi di interesse presenti nei progetti presentati.