Riccione. Si chiude l’estate Deejay: spettacoli di grande successo

riccioneroma

Deejay on stage 2017 grande successo a Riccione. La stagione chiude il 23 sera; ospiti sul palco Francesca Michielin, Lorenzo Fragola, Takagi e Ketra.
In serata sarà svelato il vincitore del  contest DEEJAY On Stage 2017.
A Riccione un mese di spettacoli con i principali protagonisti della musica italiana e delle hit dell’estate. Un format unico nel panorama nazionale, grazie a cui migliaia di giovani e non solo possono godere a ingresso libero delle performance degli artisti più amati e dell’intrattenimento di tutti i conduttori della radio più ascoltata d’Italia.
Bellissimo il colpo d’occhio di Piazzale Roma, strapiena di gente ogni sera e completamente sold out con Rovazzi, Francesco Gabbani, The Kolors e Ghali.
Domani sera, per il gran finale, gli special guest saranno Francesca Michielin, Lorenzo Fragola, Takagi e Ketra.
La Michielin è una delle voci più belle che si è affermata negli ultimi anni, una cantautrice talentuosa partita giovanissima da XFactor nel 2011 e arrivata a vantare riconoscimenti prestigiosi, colonne sonore, collaborazioni importanti (ricordiamo quella con Fedez in Magnifico) e un successo dietro l’altro. Ha recentemente presentato il suo ultimo inedito, Vulcano, che anticipa l’arrivo del suo nuovo album, previsto in autunno.
Anche Lorenzo Fragola raggiunge la notorietà grazie al talent show di Sky, uno dei concorrenti più amati dal pubblico e tra i protagonisti del tormentone dell’estate L’esercito del selfie, singolo di debutto dei deejay Takagi & Ketra (anche loro ospiti nella serata di domani) che vede anche la partecipazione di Arisa. Il video della canzone ha spopolato in rete (33 milioni di visualizzazioni) anche grazie al balletto che lo accompagna, a cui è stato dedicato successivamente un vero e proprio “video tutorial”, il dance video, con i ballerini che mostrano i passi della coreografia.
Oltre agli special guest domani sera è in programma anche la premiazione del contest DEEJAY On Stage 2017, che in questa terza edizione ha visto un incremento notevole delle domande di partecipazione e circa 60 tra band e solisti salire sul palco a gareggiare per la vittoria.
Si comincia alle 21.30 in compagnia di Rudy Zerbi e Andrea & Michele.




Pesaro. Rof, annata da incorniciare. Stranieri il 70 per cento

Gioacchino Rossini

Gioacchino Rossini

 

Lo Stabat Mater chiude il 22 agosto la straordinaria  XXXVIII edizione del Rossini Opera Festival. Un’annata da incorniciare: la quarta per le presenze.  Il botteghino ha fatto registrare 15.850 presenze  e un incasso di 1.060.000 euro.
Gli stranieri rappresentano il 70%, con ben 41 nazioni presenti e new entry quali Georgia e Nuova Caledonia. Ai primi posti Francia, Germania, Regno Unito, Svizzera, Stati Uniti, Giappone, Austria e Russia.
Hanno realizzato servizi sul Rof testate provenienti (Italia a parte) da 21 paesi del mondo: Argentina, Austria, Belgio, Città del Vaticano, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Inghilterra, Kuwait, Lussemburgo, Messico, Repubblica Ceca, Russia, San Marino, Serbia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Taiwan.
Rai Radio3 ha diffuso in diretta le prime delle tre opere principali della manifestazione (Le siège de Corinthe anche nel circuito Euroradio). Le tre opere sono state inoltre ascoltate in tutto il mondo in diretta online sul sito web di Rai Radio3. La prima de Il viaggio a Reims del 14 agosto è stata trasmessa in diretta streaming sul sito web, sul canale YouTube, sulla pagina Facebook e sull’account Twitter del Rossini Opera Festival.
Presenti a Pesaro, accanto ai grandi nomi della critica internazionale, i rappresentanti di alcuni tra i più importanti teatri e istituzioni musicali: Bayerische Staatsoper, Deutsche Oper Berlin, Semperoper Dresden, Aalto-Musiktheater Essen, Theater Bonn, Theater Augsburg, Rossini in Wildbad, Theâtre du Châtelet de Paris, Palau de les arts di Valencia, Opera de Tenerife, Opéra National de Lyon, De Nationale Opera di Amsterdam, Teatro Nacional São Carlos di Lisbona, Opera Wroclaw, Japan Opera Foundation, Royal Opera House di Muscate, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Parma, Teatro Massimo di Palermo
Il XXXIX Rossini Opera Festival (11-23 agosto 2018) proporrà tre nuove produzioni: Ricciardo e Zoraide (direttore Giacomo Sagripanti; regista: Marshall Pynkoski), Adina (direttore: Diego Matheuz; regista Rosetta Cucchi) e Il barbiere di Siviglia (direttore: Yves Abel; regista Pier Luigi Pizzi), nonché la Petite Messe Solennelle, che chiuderà la manifestazione commemorando nel modo più solenne il 150° anniversario della morte di Gioachino Rossini.




Pesaro. Centro storico sempre più attraente. Concorrenza a Rimini

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci è  ospite alla Festa dell’Unità a Rimini. Il giornalista chiude l’intervista con questa domanda: “Lei sta danneggiando il commercio riminese facendo di Pesaro una città sempre più bella, sempre più attrattiva, con sempre più eventi”. La risposta: “Assolutamente no. Rimini è una città bellissima; il sindaco Gnassi amministra benissimo. E noi non vogliamo entrare in competizione”. Sì può capire che l’argomentazione è gentile e non meno che rispettosa. Però i territori, si sa, sono in competizione.

Nel solco di una Pesaro sempre più attrattiva, il 23 agosto alle 19, si inaugura Corso XI Settembre dopo il restyling. Per l’occasione musica e festeggiamenti. L’appuntamento è davanti alla Camera di Commercio: una festa a cui sono invitati tutti i cittadini. In programma l’esibizione di due gruppi musicali dal vivo: Swingarella all’inizio del corso e The Ghost,  nella parte finale della via.  Intervengono il sindaco Matteo Ricci e l’assessore all’Operatività Enzo Belloni. Caffè Barrier, bar Iris, bar Carlo e bar pasticceria Alberini offriranno un piccolo rinfresco.

Il Corso è solo l’ultima mèta di riqualificazione del centro; già ultimate: Castelfidardo, Cavour, Mazzini, Cassi, la parte finale del Corso, via Pedrotti e piazzetta Olivieri.

Pesaro. Piazza della Libertà

Pesaro. Piazza della Libertà