“La Verità brucia”: tre giornate con il giornalismo d’inchiesta

image_pdfimage_print

DIG-GIORNATE-RICCIONE-2015L’inchiesta e l’approfondimeno, principali prerogative del giornalismo, saranno protagonisti alla prima edizione de Le Giornate del giornalismo di Riccione (4-6 settembre), organizzate da DIG – Documentari Inchieste Giornalismi, nata dall’esperienza dell’associazione Ilaria Alpi e dell’omonimo Premio giornalistico intitolato all’inviata Rai uccisa insieme al cameraman Miran Hrovatin il 20 marzo 1994 a Mogadiscio (Somalia).

 

Per tre giorni a Riccione si discuterà di immigrazione, Isis, economia criminale, lotta alle mafie, stragi di Stato e delitti impuniti della storia repubblicana, ma anche di televisione, fumetto, calcio e satira. Workshop e proiezioni avranno sede nelle sale del Cinepalace (viale Virgilio, 19), le iniziative, gli incontri e gli eventi prenderanno vita nella centralissima piazzale Ceccarini, trasformata in un salotto della comunicazione, con tavolini, poltrone, libreria e corner. Le Giornate porteranno a Riccione i più grandi reporter internazionali, che nel corso di 22 workshop insegneranno le principali tecniche del giornalismo investigativo: dall’intervista alla camera nascosta, dalla pre-produzione dell’inchiesta televisiva all’agguato. In programma, un concorso per premiare le migliori inchieste dell’anno, l’approfondimento dei temi più caldi dell’attualità con le grandi firme del reportage internazionale, l’alta formazione sul giornalismo e un contorno ricco di spettacoli, mostre e documentari inediti.

 

Sabato 5 settembre in piazzale Ceccarini si svolgerà la cerimonia di premiazione dei DIG Award, un vero e proprio evento unico condotto da Sabrina Nobile, inviata delle Iene e reduce dalla conduzione del Dopofestival di Sanremo. La consegna dei premi sarà seguita dal concerto cult del combo C’mon Tigre, accompagnati dai visual di Gianluigi Toccafondo. Nel corso della serata saranno consegnati due riconoscimenti speciali: il Premio Coop “Cibo, Consumi e Ambiente” e il DIG Data Award per il miglior lavoro di Data Journalism. A contendersi il DIG Data Award tre opere finaliste Il prezzo dell’Amianto (di Guido Romeo, Rosy Battaglia, Davide Mancino, Gianluca De Martino e Emanuele Cremaschi), E-waste republic (Iacopo Ottaviani e Isacco Chiaff), People’s Republic of Bolzano (Matteo Moretti, Fabio Gobbato, Sarah Trevisiol, Gianluca Seta, Daniel Graziotin).

 

Le Giornate si apriranno con una serie di appuntamenti nati dalla collaborazione fra DIG e la Regione Emilia-Romagna per il contrasto alla criminalità organizzata e per l’educazione alla legalità. Due le tematiche: la sicurezza nelle città che vedrà la partecipazione del viceministro all’Interno Filippo Bubbico e dei sindaci: Paolo Dosi, Renata Tosi e Enzo Ceccarelli. Nel pomeriggio il racconto delle mafie con Alberto Nerazzini ne discuterà con alcuni cronisti in prima linea: Fabio Abati, Daniele Autieri, Claudio Cordova, Pino Maniaci e Giovanni Tizian.

Le Giornate del Giornalismo hanno il supporto della Regione Emilia Romagna, del Comune di Riccione e della Repubblica di San Marino, con il patrocinio dell’ Ordine dei Giornalisti, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana. In collaborazione con Riccione Teatro, Associazione Amici di Roberto Morrione, Associazione Carta di Roma, Associazione Stampa Estera, Scuola Holden, Qcode Mag, Il Reportage, Bla Bla Car. Con il contributo di TIM, Coop Italia e Coop Adriatica. Media Partnership: Rainews24, Internazionale, laeffe, TgCom24, Sky Italia, Twitter Italia, Repubblica.it, Radio Capital.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni