A Coriano “rischio sicurezza” per buche, crepe e dossi

image_pdfimage_print

Con una “bella” foto esemplificativa, i consiglieri di minoranza Cristian Paolucci,  Alfredo Fabbro e  Fabia Tordi  descrivono le stade di Coriano in stile scenario lunare, con ampi “crateri” mentre “le casse del Comune traboccano di euro incassati con le tasse”. Per la precisione, a loro dire, con oltre 1.6 milioni di  euro di avanzo 2013. Poi avanti ancora: “Siamo ormai ad agosto e la gestione provvisoria del bilancio della giunta Spinelli, la loro incapacità di gestire il bilancio, impedisce di assumere nuovi impegni per la manutenzione delle strade dimostrando tutta l’ approssimazione e lo scarso interesse per la sicurezza e l’ incolumità  dei corianesi. I risultati sono sotto gli occhi, anzi sotto i piedi di tutti. I problemi interessano il capoluogo  e si aggravano non appena ci si sposta nelle frazioni. Le vie principali, ma anche quelle secondarie, risentono della mancanza di interventi di riparazione e quotidianamente si presentano deformazioni del manto, dossi ma soprattutto buche e crepe”.

coriano_buche1La “denuncia” prosegue elencando gli esempi più clamorosi: Sant’Andrea in Besanigo, tra Via Rio Melo, Via della Repubblica e Via Colombarina, e  nei pressi dell’ex ristorante Torre Folk (nella foto), Strada del Marano-Via Fiume e Via Monte Olivo. Una situazione – conclude la missiva – ormai insopportabile, con conseguenze sulla sicurezza e sulla pubblica incolumità, sui danni materiali ai veicoli e poi sul contenzioso, visto che dopo gli incidenti, il passo immediatamente successivo è la denuncia per risarcimento danni a carico del Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni