Quali indicatori per una “nuova economia”?

euro_monetenewE’ possibile misurare in senso economico l’etica di un territorio? Con quali indicatori? Il tema della “qualità della vita” è entrato nel dibattito che riguarda la vita di tutti: famiglie, imprese, cittadini. La classifica generale, da oltre quindici anni, è elaborata dal quotidiano Sole 24 Ore. Se ne parlerà sabato  Sasso Erminia dalle ore 15,30 (via Volta, 90 Secchiano di Novafeltria tel. 329-2103296) nel corso di un incontro-laboratorio organizzato dai soci locali di Banca Popolare Etica. Incontro al quale sono invitate a partecipare tutte le realtà economiche locali, anche provenienti anche dal mondo profit purché eticamente orientate, per descrivere e illustrare la propria attività.

L’obiettivo, prima teorico poi pratico, sarà quello di individuare quali siano i parametri più coerenti per costruire un indice che misuri “quanta” etica c’è nell’economia del territorio. L’indice, aggiornabile trimestralmente con informazioni provenienti da banche dati pubbliche e ufficiali, potrà servire ad indicare a cittadini ed amministratori in quale direzione si muove la comunità locale sulla base dei principi e i valori dell’economia e della finanza etica.

 




“Spaccio” chiude e cambia sede

La pizzeria Spaccio della Comunità di San Patrignano chiude temporaneamente per “trasloco”, tornerà a fine febbraio completamente rinnovata. Lo comunicano da San Patrignano specificando che nel futuro rimarrà “l’anima del progetto originale”. Stop il 17 novembre per riaprire a partire dal 25 novembre a poche decine di metri di distanza in una struttura temporanea, sempre raggiungibile dal parcheggio di Spaccio, con il negozio che manterrà invariati gli orari. Occorrerà invece attendere fino a fine febbraio per scoprire la nuova veste di Spaccio.

Ma come cambierà? Tra le novità, spiega una nota, ci sarà un nuovo menu per il pranzo veloce e più coperti. Decisione presa “per far fronte ad una richiesta di prenotazioni sempre numerosa”. Esordiranno le carni del girarrosto, disponibili anche da asporto. La pizzeria, tra le migliori d’Italia secondo il parere del Gambero Rosso, anche quest’anno ha riconfermato i “tre spicchi”, il massimo punteggio in fatto di locali specializzati.

A seguire i lavori di restyling sarà il designer milanese Nicola Gallizia, già autore del progetto iniziale di Spaccio, inaugurano nel 2008. Gli arredi e i decori impiegati manterranno lo stretto legame con i laboratori artigianali della comunità dove i ragazzi di San Patrignano apprendono competenze specifiche professionali utili al loro reinserimento una volta completato il percorso di recupero.