“E tu cosa c’entri?” Incontri su giustizia, pace e integrità del creato

La Commissione GPIC della famiglia francescana dell’Umbria, formata dai Frati Minori, dalla Gioventù Francescana e dall’ Ordine Francescano Secolare, si è riunita ed ha elaborato una proposta di formazione per tutte quelle persone interessate a comprendere sempre meglio quello che stiamo vivendo nel nostro mondo ed in particolare nella società Italiana.

eticaevalorifrancescaniumbriaSono moltissime le sfide che la realtà in cui viviamo ci pone davanti e molte volte il nostro approccio è deresponsabilizzante, cioé demandiamo ad altri la soluzione di problemi che ci appaiono molto più grandi di noi. Ma è proprio vero che noi non c’entriamo niente con quello che sta accadendo alla nostra Terra, alla nostra politica, alla nostra economia? E’ proprio vero che possiamo essere al massimo spettatori passivi di scelte perverse che significano povertà per migliaia di famiglie, inquinamento dilagante, e gestione politica che mira solo al bene di pochi? Il percorso di formazione che proponiamo vuole essere l’inizio di un cammino che risponda al desiderio di essere uomini e donne che si interessano al mondo in cui vivono e che si chiedono come poter diventare attori di un cambiamento sociale e non solo spettatori di scelte apparentemente altrui.

Il programma. 16 Marzo 2014 incontro su “Come la finanza casinò si sta giocando il pianeta”. Relatore Andrea Baranes, fondazione culturale di Banca Etica. Il 27 Aprile 2014 “Cristiani perseguitati nel mondo” con P.Bernardo Cervellera, direttore di Asia News. L’11 Maggio 2014 “Risorse ambientali, economia e stili di vita”, interverrà Monica De Sisto, docente di ONG e Politiche nazionali presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma e giornalista sociale professionista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Al Mulino di Amleto da oggi le domeniche dedicate ai più piccoli

di ALBERTO BIONDI

Marianna-BalducciIl Mulino di Amleto è uno spazio in cui non ci si limita ad assistere a uno spettacolo, ma dove sia chi calca la scena sia chi siede in platea può vivere una vera esperienza teatrale. La rassegna “Il Mulino dei piccoli” dedicata ai bambini e alle famiglie parte oggi domenica 9 con “Tratti Ri-Tratti”, una produzione della casalinga BanyanTeatro con protagonista Marianna Balducci (nella foto al centro mostra l’ultimo progetto “La Saraghina in gita” – foto Riccardo Gallini) giovane illustratrice riminese che inserisce il linguaggio del disegno all’interno della cornice scenica del Mulino. Marianna oggi andrà a narrare la storia di Martina, una ragazza dormigliona e sognatrice che vorrebbe incontrare i personaggi delle sue storie preferite. Di notte, quando la giovane è addormentata nella sua cameretta, i protagonisti delle fiabe più celebri prendono vita e incontrano quelli della sua fantasia; ma riusciranno ad andare d’accordo? Affiancata dagli attori della compagnia del Mulino e con le scenografie di Fethi Atakol, Marianna propone uno spettacolo che cerca di coinvolgere direttamente il pubblico, con un finale a sorpresa in cui i più piccoli potranno intervenire direttamente.

“Sono felicissima di questa collaborazione – dice Marianna Balducci impegnata negli ultimi preparativi – che mi permette di presentare in modo insolito e un po’ surreale il mio lavoro. Avrò occasione di raccontare in una mostra anche la storia della Saraghina in gita, il personaggio di Catalan, il videoclip illustrato realizzato per Dominic Miller (chitarrista di Sting) insomma ben oltre il semplice spettacolo di domenica”. Cinque saranno gli appuntamenti de “Il Mulino dei Piccoli”, preceduti sempre dall’esibizione dei Lettori Volontari del “Progetto nati per leggere” in collaborazione con la Biblioteca Gambalunga. Dopo gli spettacoli merenda offerta dalla Cooperativa Poco di Buono. Sipario alle 16.30, ingresso unico per grandi e piccini 5 euro. Prenotazioni 0541.752056. Info: via del Castoro 7 – Grotta Rossa di Rimini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA