Tecnargilla 2014, già confermati l’80% degli spazi

A fare il punto della situazione sull’andamento della fiera è ACIMAC, l’associazione nazionale di categoria che aderisce a Confindustria. Forte del dato, ecco che ci si sbilancia già ad un dato di successo. Per la ventiquattresima edizione di Tecnargilla che si svolgerà presso RiminiFiera, l’80% degli spazi occupati nell’ultima edizione sono già stati confermati dalle aziende espositrici. Dato che dimostra la “leadership mondiale di Tecnargilla tra le fiere di settore”.

In crescita anche il numero degli espositori che parteciperanno per la prima volta a Tecnargilla o che torneranno a Rimini dopo alcune edizioni di assenza. Tecnargilla accoglierà infatti operatori esteri provenienti dai cinque continenti in rappresentanza sia dei maggiori gruppi ceramici mondiali sia di nuove realtà produttive. L’ultima edizione ha radunato a Rimini 450 espositori provenienti da 29 paesi, 30.458 visitatori di cui 14.822 stranieri provenienti da 110 Paesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Contributi pubblici per ridurre il rischio sismico

Mattinata a disposizione dei cittadini giovedì 30 gennaio 2014 dalle ore 9,30 alle 13 in Comune per relazionarsi con due tecnici della Regione Emilia Romagna. Saranno a disposizione per presentare correttamente le domande di ammissione ai contributi pubblici messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna per la prevenzione e la riduzione del rischio sismico negli edifici privati.

Ammonta a due milioni di euro, per i soli comuni di Riccione, Misano Adriatico, Cattolica e Bellaria-Igea Marina la somma a disposizione per incentivare interventi di rafforzamento strutturale, demolizione e ricostruzione e miglioramento della tenuta anti-sismica di case ed edifici di civile abitazione. 

Il bando per l’assegnazione degli incentivi anti-sismici e i relativi moduli di domanda sono pubblicati sul sito del Comune. Informazioni: Sportello Unico per l’Edilizia (piano terra del Municipio) tel 0541 608258 (arch. Paolo Mele).

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




Giornata della Memoria, Gnassi: “Tenere bene a mente quella tragedia”

“Abbiamo il dovere non solo di ricordare, ma di tenere bene a mente che quella tragedia è accaduta. Non è solo un racconto che si tramanda. Così come dobbiamo ricordarci di chi si è opposto, di chi ha combattuto dall’inizio alla fine a difesa della libertà”. Con queste parole, rivolgendosi in particolare agli attenti e partecipi ragazzi della VA e VB della scuola primaria Enrico Toti e della V della scuola primaria di Miramare “Villaggio nuovo”, il sindaco Andrea Gnassi ha aperto la cerimonia commemorativa del Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale in ricordo delle vittime del nazismo e dell’olocausto, svolta questa mattina in via Madrid, accanto al monumento dedicato alle vittime dei lager nazisti e di tutte le prigionie. “La nostra è una città che ha vissuto sulla propria pelle la tragedia della guerra, che è stata colpita da 400 bombardamenti e che ha saputo rialzarsi e costruirsi un futuro – ha detto il sindaco ai ragazzi. – Una guerra che è nata dall’odio è che è stata alimentata dall’idea che qualcuno fosse inferiore all’altro e che per questo andava annientato. Quando sarete più grandi e girerete l’Europa, vi invito ad andare a visitare i campi di concentramento, per capire davvero a cosa può portare l’odio”.

Alle parole del sindaco è seguita la testimonianza toccante di Roberto Tamburini in rappresentanza dell’Associazione Nazionale ex-militari internati, presente alla cerimonia insieme alle associazioni combattentistiche e d’arma. Poi è stata la volta dei ragazzi delle scuole Toti che hanno presentato i lavori realizzati in classe con gli insegnanti sul tema della shoah, del razzismo e della guerra. Prima della deposizione della corona d’alloro al monumento dedicato alle vittime dei lager, il Prefetto di Rimini Claudio Palomba ha consegnato a Ezio Celli una medaglia d’onore in memoria del padre Guido, militare deceduto, deportato e internato nei lager nazisti durante l’ultimo conflitto mondiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Andrea Bagli è il misanese dell’anno

misaneseanno2013

E’ Andrea Bagli (nella foto di Augusta Berardi è il quarto da sinistra) il “Misanese dell’anno 2013”. L’evento organizzato dal gruppo facebook ‘Oggi a Misano Adriatico’ ha decretato l’animatore di Misano Podismo e del comitato di frazione Brasile come il concittadino meritevole del riconoscimento giunto quest’anno alla sua seconda edizione. La premiazione si è svolta nella serata di sabato nei locali della birreria gestita da Paolino Torsani a cui hanno partecipato anche il sindaco Stefano Giannini, il suo vice Fabrizio Piccioni e i consiglieri comunali Luigi Guagneli e Davide Siliquini.

“L’evento ci ha consentito di dare anche un valore etico al gioco – ha dichiatato Alessandro Farneti, fondatore del gruppo Facebook che online conta ben 846 iscritti ed è seguitissimo. – Perché nel corso della premiazione, grazie alla generosità di tutti e in particolare di Paolino Torsani sono stati raccolti anche dei fondi che abbiamo donato ad una mamma e ai suoi bambini che ne avevano bisogno”. Nel corso della serata premiati anche il giornalista Matteo De Angelis, lo sportivo Giorgio Vagnini e la cantante lirica Silvia Tiraferri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA