L’Oasi Ca’ Brigida presa di mira dai vandali

image_pdfimage_print

Vandali. Gente che probabilmente non ha proprio nulla da fare nella propria vita ha preso di mira – da alcuni mesi secondo chi denuncia – l’ Oasi WWF Ca’ Brigida di Verucchio. “Pensavamo fossero azioni sporadiche in realtà invece che affievolirsi si é registrato un aumento dell’ accanimento e dei danni, anche rilevanti, contro le strutture, soprattutto, quelle dedicate all’educazione ambientale e alla tabellazione posta lungo i confini dell’ Oasi, riportante la scritta terreni sottratti all’ attività di caccia” fanno sapere dall’associazione ambientalista. “Quello che più dispiace – aggiungono – è che gran parte della tabellazione posta lungo i sentieri, descrittiva dell’ ambiente è stata tolta dalle loro sedi e gettata nel rio felisina che attraversa l’Oasi mentre diversi pannelli didattici sono stati piegati e alcuni addirittura rubati, togliendo di fatto la possibilità a chi, liberamente percorre i sentieri, di informarsi sull’ habitat, sulle specie animali e vegetali presenti nelll’Oasi.”

Nei prossimi giorni il neo presidente del WWF Rimini, Antonio Cianciosi, si recherà presso la stazione carabinieri di Verucchio per depositare un esposto, documentato, contro ignoti, con la speranza che le indagini e controlli portino all’identificazione dei responsabili.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni