Scovati 112 mila mq di territorio tassabile

image_pdfimage_print

Domenica Spinelli

di BERNADETTA RANIERI

E bilancio fu. La Giunta Spinelli ha portato all’attenzione del Consiglio Comunale il suo primo bilancio previsionale per il 2013 per essere approvato. L’esito è stato positivo, non senza battibecchi tra maggioranza e opposizione. Partendo dal presupposto che la spending review ha obbligato tutti i comuni a re-distribuire le spese da effettuare, anche il Comune di Coriano ha apportato dei tagli in tutti i settori (o quasi), dovendo fare i conti anche con i debiti fuori bilancio della precedente amministrazione. Ma vediamo insieme quali sono le voci più importanti di questo bilancio.

Il Sociale. Tema caro al sindaco Domenica Spinelli (foto) quanto alla minoranza. Questo settore, come quello del personale, non è stato toccato dai tagli. “Certamente – dice la Spinelli – la chiusura del Gruppo Appartamento Anziani ha comportato una minore spesa , ma riteniamo che questo sia un bene, dato che abbiamo trovato una idonea collocazione alle persone corianesi , riducendo gli oneri a carico della collettività. Inoltre, il Nido “La Nuvola” non verrà chiuso, così come invece ha sostenuto la Consigliera Tordi, ma si stanno studiando delle soluzioni che andranno a vantaggio, non solo del Bilancio, ma anche degli utenti”. Infine, la Spinelli ci anticipa che a settembre, col recupero dell’evasione fiscale, ci saranno maggiori risorse disponibili per il sociale, perché “se tutti pagano il giusto, tutti pagano meno”. Il Personale. Se n’è parlato tanto: assunzioni di nuovo personale e ridefinizione della macchina comunale. L’opposizione si è battuta tanto contro questi due punti, sostenendo che “forse la scelta di assumere dei Dirigenti non è stata positiva visto che anziché accrescere l’orario di apertura al pubblico questo è stato ridotto, ma viene ridotto anche l’orario di risposta telefonica ai cittadini”. Ribatte la Spinelli: “è vero che c’è stata una riduzione in tal senso, ma è stato necessario affinché il personale amministrativo e tecnico della cittadina corianese potesse lavorare di più e meglio. E proprio nell’ottica di migliorare i servizi al cittadino, l’amministrazione si è tagliata del 10% i propri compensi per destinarli alla formazione del personale interno, quale motore del Comune. Perché i dipendenti comunali possono “aiutare” i politici nella loro mission solo se debitamente formati”. In vista, poi, dei pensionamenti di alcuni dipendenti comunali e a fronte della necessità di coprire alcune emergenze , avverranno nuove assunzioni di personale attraverso bandi e mobilità.

La Pressione Fiscale. Spiega l’Assessore al Bilancio Guarino : “Abbiamo curato e riorganizzato l’attività di lotta all’evasione per i tributi locali, obbligatoria per raggiungere l’equità fiscale (uno dei primi punti delle linee guida del nostro mandato), che ci ha permesso e ci permetterà di raggiungere i seguenti risultati: aumentare le entrate per il comune (nell’anno 2012 sono stati incassati circa € 300.000; nell’anno 2013 sono stati previsti 400.000). Al 31 maggio sono stati già incassati € 205.114,00 tra evasione Ici e Tarsu; accertamento di maggior territorio e contestuale riorganizzazione della banca dati territoriale (nell’anno 2012 è stato accertato maggior territorio tassabile per 112.000 mq) che ai fini Tares consentirà una maggior ripartizione e di conseguenza un risparmio per i cittadini. Questo significa che nel Comune di Coriano ci sono stati tanti onesti cittadini che hanno pagato e avrebbero continuato a pagare anche la parte di coloro che evadevano”. In più, l’amministrazione ha deciso di dare un segnale forte e positivo alle attività produttive, riducendo le aliquote IMU delle categorie C e D dal 1,03 al 0,9 per un recupero stimato di circa 90mila euro. La Cultura. L’opposizione ha gridato alla “morte della cultura” per i corianesi, sostenendo un taglio cospicuo per la Biblioteca “Battarra”. In realtà, dal Palazzo fanno sapere che per la Biblioteca c’è ancora un residuo di 6500 euro di fondi assegnati negli anni precedenti, pertanto sono stati stanziati solo 8mila euro che vanno ad aggiungersi al bonus già esistente. Il taglio, dunque, non inciderà sulla capacità di acquisto di nuovi libri. Per quel che concerne il Teatro Corte, anche qui verranno fatti dei tagli ma che non andranno a incidere notevolmente sulla possibilità di scelta e partecipazione dei cittadini corianesi e dell’hinterland al calendario degli spettacoli visto il successo registrato durante la stagione 2012-2013.

Le voci dal Palazzo parlano di una futura sempre maggiore attenzione nei confronti del sociale (nido, disabili e persone socialmente svantaggiate) e di una modifica del Regolamento delle Commissioni che avverrà a breve. Infine della costituzione di consulte tematiche tra cittadini e amministratori. E dal momento che il Sindaco vuole essere sempre più vicina ai cittadini , sarà presente al mercato di Coriano lunedì 15 luglio dalle ore 9:00 alle ore 11:00, presso il mercato di Ospedaletto giovedì 18 luglio nello stesso orario e a Cerasolo sabato 20 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni