Prima candelina per l’amministrazione Spinelli

image_pdfimage_print

di BERNADETTA RANIERI

Ricorre oggi il primo anniversario dell’insediamento dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenica (detta Mimma) Spinelli (foto di copertina) della lista civica Progetto Comune. Il 7 maggio 2012 il popolo corianese la eleggeva a Sindaco. Vinse con 1832 voti, quasi il 38% delle preferenze a fronte di un 39% di astensionismo. Inizia così, con il primo cittadino, il nostro “tour” per capire come si stanno affrontando i “mille” problemi che la Spinelli si è trovata sulla scrivania. A che punto siamo? A quella del Sindaco seguiranno, nei prossimi appuntamenti, le voci delle forze politiche di minoranza e dei cittadini.

Sindaco, sono già trascorsi 365 giorni. Un bilancio di quest’anno….

Positivo. Sia in termini economico-finanziari che in fatto di partecipazione dei cittadini alla vita politica del paese. Si è lavorato tanto e in maniera intensa e, a volte, anche a ritmi serrati. Fin da subito, la sottoscritta, la Giunta e tutto il Consiglio Comunale, siamo stati messi di fronte alle criticità che possedeva Coriano e di fronte a un quadro economico complicato.

Quali sono state le principali azioni messe in atto dalla Giunta Spinelli?

E’ sotto gli occhi di tutti che l’emergenza primaria è stata quella di mettere in sicurezza il bilancio comunale. Abbiamo ereditato una situazione di grave crisi , in quanto durante la gestione commissariale (fino ad aprile 2011) sono emersi circa 4milioni di debiti fuori bilancio. Siamo subito scesi in campo mettendo in atto tutte le azioni possibili per rilanciare economicamente il territorio e mettere sotto controllo le finanze comunali, così da riuscire a raggiungere un avanzo di circa 700mila alla fine del 2012. Questo ci è valso il plauso della Corte dei Conti.

C’è dell’altro?

Sì, abbiamo ripristinato (a dicembre 2012) l’illuminazione pubblica notturna. Abbiamo effettuato lavori di manutenzione e miglioramento presso gli edifici scolastici, cercando di mantenere aperti e funzionanti tutti i plessi, compreso il nido di Sant’Andrea in Besanigo che ha un numero di utenti basso. Abbiamo dato la garanzia dei pasti nelle scuole materne alle famiglie meno abbienti e impossibilitate a pagare. Abbiamo organizzato degli incontri con i cittadini delle varie frazioni di Coriano per renderli protagonisti della vita politica e per dar loro modo di esprimersi su progetti, criticità e migliorie da apportare alla nostra città.

Non sono certo mancati anche “temi caldi”: la non attivazione del trasporto scolastico, il cambio di gestione del Teatro Corte, l’assunzione di una persona all’interno del suo staff …

Per quanto riguarda il trasporto scolastico, il numero di utenti interessati a usufruire del servizio era veramente basso e i costi di gestione piuttosto alti. Dopo aver parlato con le famiglie interessate, si è convenuti insieme nella decisione di non far partire il servizio. Abbiamo effettuato importanti investimenti in termini di immagine  e di economia con l’apertura del Museo dedicato a Marco Simoncelli e con la nuova gestione del Teatro Corte che in breve tempo è diventato il volano della città di Coriano. Poi tutto esaurito per le serate enogastronomiche “DegustiAmo” e ottima affluenza agli spettacoli teatrali per bambini nelle domeniche pomeriggio. Insomma, abbiamo cercato di rinvigorire Coriano e di accrescere la notorietà del teatro. A tal proposito, a breve convocheremo un’assemblea per rendere partecipi tutti i cittadini delle entrate e uscite sostenute per il teatro.

Per quel che riguarda l’assunzione di una persona nello “Staff del Sindaco”?

Se n’è parlato tanto e ancora se ne parla. Stiamo riorganizzando la macchina comunale: uffici, orari, personale. L’assunzione di una persona ha scatenato un marasma di commenti e giudizi a sproposito. Si tratta di un dipendente part-time che lavora, non solo per il Sindaco, ma per tutti gli assessori comunali. Si occupa dell’Agenda del Sindaco e degli Assessori; dei rapporti con la cittadinanza; della gestione dei servizi di comunicazione cartacea e online; dei comunicati stampa; dell’organizzazione di eventi e progetti vari.

C’è qualcosa che avrebbe voluto fare, ma che non è riuscita a realizzare?

Non ho avuto il tempo di visitare le aziende di Coriano, che sono tante, ma rimedierò. Le convocherò quanto prima per capire quali siano le problematiche (se ci sono) e chiederò di creare una sorta di “rete di solidarietà” tra loro e di restare il più legati possibile al territorio. Soprattutto per ciò che riguarda gli investimenti umani, chiederò di vagliare prima i profili professionali dei corianesi disoccupati e solo successivamente prendere in considerazione persone del circondario. Dovrebbe essere un modo per reinvestire le risorse umane ed economiche del nostro territorio.

Progetti futuri?

Tanti e in settori diversi. Per la scuola: col nuovo anno scolastico 2013-14 partirà il servizio di Piedibus. E’ già stato creato l’albo di volontari e tanti hanno già aderito. Il progetto prevede di accompagnare a piedi gli scolari in tutta sicurezza nel tragitto casa-scuola. Io, in primis, sarò una delle volontarie avendo una figlia alunna. Per l’ambiente: nella frazione di Ospedaletto, accanto alla Casa dell’Acqua, verrà installato un nuovo distributore, questa volta di detersivi. Perché il tema ambientale è molto forte e bisogna incentivare tutti a risparmiare e a ottimizzare le risorse in nostro possesso. Per l’associazionismo: verranno accorpate tutte le associazioni, tutti i comitati d’area, tutti i gruppi di volontari presenti a Coriano per permettere un maggior confronto ed elaborazione di progetti comuni e questo anche per ottenere maggiori finanziamenti provinciali, regionali, nazionali ed europei. Per il paese: sono in fase di organizzazione degli eventi culturali e sociali che porteranno Coriano “ad essere al centro del mondo”, come mi piace ripetere. Ma non svelo maggiori dettagli. Presto ne saprete di più!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutte le news da Coriano. Inserisci il tuo banner pubblicitario all’interno di queste pagine.

Chiedi un preventivo, scrivi a: commerciale@lapiazzarimini.it oppure chiama il numero 0541-611070

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni