Per non sprecare, adesso c’è anche “Rimini riutilizza”

image_pdfimage_print

Rimini_Riutilizza_01Da qualche mese i riminesi stanno dando una seconda vita ai prodotti che non usano più grazie a “Rimini Riutilizza!”, l’iniziativa nata da una collaborazione tra Provincia di Rimini, Comune di Rimini, Gruppo Hera, Arpa e alcune associazioni del territorio quali Cooperativa Sociale La Fraternità, Associazione Centro Missionario Daniele Comboni, Associazione Madonna della Carità e la Cooperativa Sociale Mani Tese, aggiuntasi di recente. Nei primi mesi di attività è stato superato il traguardo delle due tonnellate di prodotti raccolti e riutilizzati (25% apparecchi elettrici ed elettronici; 17% strumenti e apparecchi non elettrici; 25% mobili; 7% giochi e sport; 24% abiti e tessili; 3% arredamento).

Tutti i sabati nell’area del Centro Raccolta (Stazione Ecologica) di Via Nataloni a Rimini, oltre al personale Hera addetto al ritiro dei rifiuti e dei materiali da avviare a smaltimento, i cittadini trovano, dalle 9 alle 11, in un’area ben segnalata, anche i rappresentanti delle associazioni ai quali poter consegnare prodotti funzionanti ma inutilizzati: grandi e piccoli elettrodomestici, strumenti e apparecchi elettronici, , giochi, articoli sportivi, attrezzi per il tempo libero, abiti e tessili, arredi. Tutti gli oggetti raccolti il sabato mattina dalle associazioni sono portati presso i mercatini dell’usato gestiti dalle stesse e, previo eventuale restauro e riparazione, rimessi sul mercato a prezzi vantaggiosi. “Rimini Riutilizza!” nasce dal Progetto CERREC (finanziato dal programma Central Europe – European Development Fund) di cui la Provincia di Rimini – Settore Politiche Ambientali è partner insieme ad altri 8 Enti di 6 Paesi dell’Europa Centrale.

Con questa iniziativa la Provincia di Rimini intende favorire la riduzione della produzione dei rifiuti e promuovere il riutilizzo dei prodotti, una pratica che consente di allungare il ciclo di vita di molti oggetti di uso quotidiano e, di conseguenza, di diminuire l’impatto ambientale che questi hanno quando non servono più e diventano rifiuti., Allo stesso tempo consente alle categorie sociali svantaggiate di acquistare a prezzi vantaggiosi beni ancora utilizzabili. La Cooperativa Sociale La Fraternità commenta così il suo impegno per Rimini Riutilizza!: “Aderire a questa iniziativa ci permette di contribuire a creare una cultura non consumistica e di lasciare ai nostri figli un mondo eco-sostenibile”.

I mercatini dell’usato gestiti dalle quattro associazioni coinvolte si trovano: Cooperativa  Sociale La Fraternità, Via dell’Industria, 7, Poggio Berni lunedì – sabato 9-12.30 e 15 -19; giovedì e sabato pomeriggio chiuso 0541.627083 – Associazione Centro Missionario Daniele Comboni, Via Berlinguer – Riccione lunedì – venerdì 9 -12.30  martedì e venerdì 15 -17 0541.606008 – Associazione Madonna della Carità, Via Emilia Vecchia, presso Chiesa di San Vito martedi 10-12.30; mercoledì, giovedì e venerdì 15.30-18.30; sabato 9.30-12.30 0541.26040 – Cooperativa Sociale Mani Tese, Via Circonvallazione Occidentale, 28, Rimini mercoledì – sabato 9,30-13; mercoledì e sabato 16-19. 0541.785305.

“Rimini Riutilizza!” offre anche un servizio di ritiro gratuito a domicilio di prodotti da riutilizzare. I cittadini interessati possono contattare una delle quattro associazioni aderenti al progetto, e fissare l’appuntamento. Le tipologie di prodotti per cui è attivo il servizio sono: ingombranti domestici generici (mobili, sedie, poltrone, materassi, reti, tavoli); apparecchiature elettriche ed elettroniche (elettrodomestici di grandi dimensioni: lavatrici, frigoriferi, televisori, condizionatori, congelatori…).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni