Dove sta andando la sanità riminese?

image_pdfimage_print

roberto piva sanita-riminiIl cammino verso l’Ausl della Romagna è ufficialmente iniziato e le attuali quattro Ausl di Rimini, Forlì, Cesena e Ravenna dal prossimo 1° gennaio verranno accorpate in un unico ente. E’ dei giorni scorsi la notizia dell’approvazione del relativo progetto di legge da parte dell’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna. Ma che cosa ne pensano i cittadini di questa ‘rivoluzione bianca’? Le preoccupazioni che raccogliamo sono molteplici e, in estrema sintesi e detto terra terra, si riassume così: sarà meglio o peggio rispetto a prima? A questo proposito segnaliamo un incontro pubblico molto importante che si svolgerà martedì 26 novembre alle ore 17.30 presso la Società Gas Rimini (via Chiabrera 34) e che seguiremo in diretta web. Parteciperanno all’incontro Tiziano Carradori, Direttore generale Sanità e politiche sociali Regione Emilia – Romagna e il consigliere riminese Roberto Piva (nella foto), relatore del progetto di legge. Il tema della Sanità, anche a livello locale, non può prescindere dal contesto regionale e nazionale. Per questo abbiamo pensato utile di ospitare sul nostro sito la diretta a rete unificata dalle ore 10.50 del congresso nazionale del Gruppo di studio Aterosclerosi, Trombosi e Biologia Vascolare che si svolgerà domani sabato 23 a Bologna a cui parteciperà anche Nicola Magrini dell’Agenzia sanitaria Emilia Romagna. Due le domande al centro dei dibattiti: cosa pensano i cittadini del sistema sanitario italiano? E come è possibile trovare un equilibrio tra innovazione terapeutica, ricerca e sviluppo e sostenibilità economica per garantire loro le cure migliori?

Un tema che certamente farà da corollario anche alle scelte dei nostri pubblici amministratori che si accingono a varare provvedimenti che riguardano 1 milione e centomila abitanti. “L’obiettivo – ha dichiarato il consigliere Piva in occasione della sua nomina – è quello di ridurre i costi di amministrazione riuscendo così a liberare risorse per le persone e per i servizi ad esse dedicate”. “Un momento di grande rilevanza e una scelta non scontata” ha invece avuto modo di dire il presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali. IL FUTURO – Che cosa succederà di concreto da ora in poi è difficile a dirsi. Ci auguriamo che l’incontro di martedì prossimo dirima e consacri qualche certezza. Quale il futuro degli ospedali pubblici, piccoli e grandi, della Romagna? Quali servizi per i cittadini? Nel frattempo auguriamo una buona visione del live streaming di domani organizzato da Altra Tv in onda anche sui grandi network editoriali. Lettere e commenti a: redazione@lapiazzarimini.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni