1

Chiesto lo stato di calamità naturale

Chiedere è metà dell’avere. Ma se il Governo dovesse riconoscere, ma soprattutto finanziare, lo stato di calamità naturale per quello che è successo lunedì scorso allora chi ha subito dei danni potrà essere risarcito dallo Stato. Solerte, oggi stesso l’amministrazione comunale ha presentato al Governo e alla Regione Emilia Romagna ufficiale richiesta dello stato di calamità naturale, confidando anche nel supporto di tutti i parlamentari riminesi . Per questo motivo – scrive il Comune – si consiglia ai cittadini di raccogliere fin da adesso fotografie, fatture e tutto quello che potrà essere utile in un secondo momento per poter dimostrare l’entità dei danneggiamenti.

Sul sito internet dell’ente e presso l’Ufficio Relazioni col pubblico del Comune di piazza Cavour, sono disponibili i moduli attraverso cui segnalare i danni subiti da privati e imprese. I moduli si possono inviare via fax al numero 0541.704157, oppure via mail all’indirizzo danninubrifagio@comune.rimini.it. Per ulteriori informazioni di carattere generale è possibile invece telefonare al numero verde 800.106.300 dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì anche dalle 14 alle 17.