Ambiente, a Rimini tutto il mondo della Green Economy

image_pdfimage_print

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Torna a Rimini da oggi al 9 novembre Ecomondo, fiera internazionale su Green Economy e sviluppo sostenibile. Dopo il taglio del nastro previsto per le 10.30, la giornata inizia con l’importante appuntamento relativo agli Stati Generali della Green Economy 2013 realizzati per la seconda volta nei padiglioni riminesi dal Consiglio Nazionale della Green Economy (costituito da ben 39 associazioni rappresentative di tutti i settori di sviluppo strategico della green economy italiana) in collaborazione con il Ministero dell´Ambiente in cui la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile svolge la funzione di organizzazione e di supporto delle attività del Consiglio. Confermata la presenza del ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando e dello Sviluppo Economico con il ministro Flavio Zanonato. Gli Stati Generali del 2013 saranno organizzati in tre sessioni e per chi non avrà la possibilità di essere in sala potrà collegarsi QUI e seguire i lavori i DIRETTA STREAMING. Mentre per gli amanti di Twitter è attivo il live twitting all’account @statigreen. Mentre su Facebook c’è un profilo dedicato ‘Un Green New Deal per l’Italia’.

C’è una particolare attesa per “La Città Sostenibile” (padiglioni B7 e D7), un tema di grande attualità anche per il nostro territorio. Si parlerà di riqualificazione urbana, building, mobilità, ICT, design, mondo universitario, ecomateriali, agricoltura, rifiuti, bonifiche, verde pubblico. 6.000 mq messi a disposizione per rappresentare la città del futuro a portata di uomo e ambiente, all’insegna della bellezza, dell’innovazione e della sostenibilità a 360°, il tutto grazie alla realizzazione di una vera e propria città, interamente costruita con materiali di riuso grazie al designer romagnolo Angelo Grassi e la collaborazione scientifica di eAmbiente S.r.l.

“Il focus centrale di questa edizione di Città Sostenibile” comunica Gabriella Chiellino, Responsabile del Comitato Scientifico di Città Sostenibile “sarà la riduzione della spesa pubblica in chiave smart: una green spending review per una migliore efficienza delle prestazioni energetiche, per una riduzione dei costi per i cittadini e migliori servizi. Tre le parole chiave su cui verterà il confronto: crescita, creatività, coesione. Abbiamo bisogno di esempi positivi e innovativi e, soprattutto, con il supporto delle maggiori istituzioni italiane, possiamo accelerare il processo di cambiamento per dare un respiro economico e di sviluppo sostenibile alle nostre realtà”.

Molta attenzione ci sarà anche per il ritorno di SAL.VE, il Salone triennale del veicolo ecologico (padiglione A5) grazie all´accordo con ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) che favorirà la presenza delle aziende della sua Sezione Veicoli per Servizi ecologici. Come spiega ANFIA, “le aziende della Sezione Veicoli per Servizi ecologici ANFIA, esporranno in unico padiglione i prodotti tecnologicamente più avanzati sul mercato degli allestimenti per l´igiene urbana e per la raccolta e il trasporto di rifiuti solidi e liquidi, dando ai visitatori la possibilità di scoprire le più recenti innovazioni e di discutere delle loro specifiche necessità con le migliori aziende del settore. La filiera dei produttori di veicoli per servizi ecologici, costituiscono una nicchia d’eccellenza nella filiera produttiva nazionale, che reagisce alla crisi continuando a mettere in campo innovazione e qualità”.

Tra le principali novità di questa edizione, il debutto di H2R- Mobility for Sustenability, frutto della partnership strategica fra Rimini Fiera e H2Roma. Un intero padiglione collocato sotto la cupola della hall centrale, all´ingresso sud della fiera, dedicato all’auto sostenibile, alle tecnologie applicate alla mobilità per ridurre l’impatto ambientale della circolazione e veri e propri test drive volti ad approfondire la conoscenza dei più recenti veicoli a basse emissioni. “Con la prima edizione di H2R-Mobility for Sustainability” spiega il presidente del comitato scientifico dell´evento, Fabio Orecchini “intendiamo riportare l’auto e la mobilità al centro dell’attenzione di politiche e strategie economiche, industriali e sociali grazie all´integrazione in una piattaforma espositiva capace di stimolare queste politiche e strategie basandosi sulle grandi opportunità offerte dall’economia verde”.

Ad Ecomondo 2013 debutta poi Key Wind (Padiglione D7), una sezione dedicata all’eolico e alle energie rinnovabili, nata dalla collaborazione tra Rimini Fiera e Anev (Associazione Nazionale Energia del Vento). “Key wind” comunica il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni “evidenzierà le eccellenze di una tra le filiere più interessanti delle nuove energie, differenziando ed ampliando le occasioni d’affari e di conoscenza per i visitatori delle nostre manifestazioni legate all’ambiente e alla sostenibilità”.

I padiglioni D5 e B5 saranno occupati da Key Energy, il salone dedicato all’energia e alla mobilità sostenibili. Al B5 ritornerà Cooperambiente con le realtà cooperative che operano nella green economy. Nei padiglioni B1-B2-B3-B4-D2 i visitatori troveranno invece le imprese dedite al recupero, riciclo e valorizzazione del rifiuto, oltre a tutti i servizi per la gestione integrata del ciclo. E poi ancora, al padiglione D1 una delle proposte più innovative: le imprese della Bio Based Industry con i grandi player della chimica verde, mentre nel padiglione D3 lo spazio sarà dedicato alla sezione Oro Blu, con le aziende specializzate in analisi, misura e controllo delle acque. Le imprese del settore bonifiche saranno ai padiglioni C1 e C2, mentre i padiglioni A1-A2-A3-C3 ospiteranno macchinari e sistemi di movimentazione rifiuti. Al C5 si troveranno le macchine movimentazione terra, legate alla filiera dell´edilizia. Infine, i padiglioni A7 e C7 vedranno protagonisti i grandi player della raccolta e trasporto del rifiuto e telaisti. Una curiosità legata ad Ecomondo: da otto anni, la manifestazione fieristica, sceglie una specie animale in via di estinzione, per segnalare la sua condizione precaria. Mascotte di questa edizione sarà la “Chiocciola dorata” (Sardohoratia islamioides): fonte di cibo per uccelli, pesci, mammiferi e altri invertebrati, oltre che per gli esseri umani, svolge un ruolo chiave nel riciclo dei nutrienti, nella generazione del suolo e nella filtrazione dell´acqua ed è un buon indicatore della qualità ambientale, in particolare per fiumi, laghi, paludi, praterie e boschi. In occasione della manifestazione, la chiocciola dorata diventerà anche un gadget (realizzato da Tetra Pak Italiana) e sarà distribuito agli ospiti della fiera. (M.Z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni