1

La politica subentra al tecnico, Fabbri nuovo assessore al bilancio

Dopo le dimissioni dell’Assessore al Bilancio Salvatore Guarino  (vai alla nostra notizia  DIMISSIONI GUARINO), la macchina comunale di Coriano si rimette in moto e nomina come suo successore il consigliere di maggioranza Fabio Fabbri, nonché capogruppo di Progetto Comune e co-fondatore della lista. In una nota, l’amministrazione ringrazia l’assessore uscente per il lavoro svolto, “che in ottima sinergia con gli uffici del Comune guidati dalla dottoressa Masini, ha permesso di superare le difficoltà ereditate che gravavano sulle finanze di Coriano”.

Ciò che comunque trapela dalle note ufficiali è che l’uscita di scena di Guarino dalla “vita amministrativa” di Coriano era programmata fin dall’inizio del mandato e anche il passaggio di consegne da un tecnico esterno a un uomo della politica era ben delineato. Nessun colpo di scena, anzi. Fabio Fabbri assumerà non solo il ruolo di Assessore al Bilancio, ma avrà il compito di presiedere la Commissione Bilancio di nuovissima istituzione che permetterà di allargare il coinvolgimento anche ai consiglieri di minoranza. (B.R.) © RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Scuola e teatro Corte, finanziamento e bando

In questi giorni di fine estate oltre a fare un bilancio della stagione appena trascorsa si iniziano a far programmi per l’autunno che verrà. E’ questo il caso dell’amministrazione di Coriano che, alla soglia dell’inizio del nuovo anno scolastico, approva il finanziamento del progetto di Unità Educativa Sperimentale (UES) e pensa anche alla nuova stagione teatrale.

Partiamo con la scuola. Istituita sulla base di una precedente esperienza decennale, la UES è presente nel circolo didattico di Coriano in stretto rapporto con con la ASL, il Comune e il Provveditorato agli Studi di Rimini ed è finalizzato alla realizzazione di un supporto educativo-assistenziale con bambini in situazione di handicap e altre patologie presenti in questo territorio. A tale proposito l’amministrazione comunale di Coriano ha come sempre approvato il finanziamento del progetto UES per l’anno scolastico 2013-2014 passando dai 40 ai 60 mila euro dell’anno scorso. Nonostante i tagli dovuti alla spending rewiew dello Stato, per 15 bambini in situazione di handicap residenti nel Comune e frequentanti le scuole materne – primarie – medie inferiori è stato possibile raddoppiare le ore di assistenza “al fine di valorizzare le relazione tra il bambino e il gruppo dei pari, fare emergere le abilità differenti da promuovere nel gruppo e sviluppare le potenzialità cognitive, relazionali, affettive presenti in ogni situazione di handicap anche mediante strategie educativo-relazionali speciali”. In una nota dell’amministrazione si legge che “si è chiusa in questi giorni, la gara per l’affidamento del servizio che ha visto aggiudicare il compito alla cooperativa Millepiedi, offrendo quindi anche una continuità degli educatori, cosa non scontata ma di vitale importanza in ambiti così delicati”.

Per quanto riguarda il Teatro Corte il Comune ha pubblicato sull’albo pretorio l’avviso per effettuare un’indagine esplorativa di mercato per la ricerca di soggetti interessati a partecipare alla procedura di affidamento della stagione teatrale 2013-2014 con scadenza alle ore 12,00 del 6 settembre. Chi si aggiudicherà la gestione del teatro – si legge nel bando – dovrà realizzare un numero minimo di spettacoli, anche in spazi culturali esterni, quantificandoli in un numero di almeno 16 tra prosa, danza, concerti, dando particolare rilievo alle tematiche sociali. Il calendario degli spettacoli dovrà essere compreso tra il 15 ottobre 2013 e il 31 maggio 2014. Dunque, l’amministrazione dopo il successo ottenuto nella scorsa stagione grazie alla direzione artistica della Compagnia Fratelli di Taglia, spera di bissare il boom di presenze di grandi e piccini e di avere grandi soddisfazioni dal cartellone che verrà proposto. (B.R.)  © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

 




Meglio passeggiate e ombrellone, nuovo divieto di balneazione

Questa mattina ancora prima dell’alba, un temporale ha portato a terra circa 30 mm di acqua. Tanto è bastato a far scattare il divieto di balneazione in tutto il Comune di Rimini per effetto dell’apertura degli scarichi fognari a mare (qui sotto l’immagine tratta dal sito Arpa aggiornata alle ore 11.30, bandiere rosse divieto, bandiere blu acque balneabili). Per precauzione è preferibile evitare di immergersi in acqua almeno per le prossime 18 ore. Rimane ancora ‘vietatissimo’ nuotare nei pressi della foce del Rio Agina a Misano. E’ lo stesso sindaco a spiegare le cause. “L’origine del problema – fa sapere il sindaco Stefano GIannini – è stato ritrovata nella giornata del 23 agosto ed è stato individuato in un pregresso scarico abusivo di liquami illegalmente immesso nella condotta delle acque piovane da una proprietà privata. Lo scarico abusivo non risulta più attivo e la condotta è stata ripulita a fondo. Ora, per revocare il divieto di balneazione occorre attendere il responso formale delle nuove analisi”. L’esito sarà reso noto lunedì. Nella sua nota il sindaco di Misano esprime rammarico e prova a isolare l’episodio (che ha dell’incredibile) evidenziando tutto ciò che di positivo l’amministrazione ha fatto in tanti anni. “Arpa Emilia Romagna – scrive in un passaggio Giannini – effettua costantemente controlli sulla qualità delle acque in punti ben precisi all’interno della zona marina di massima balneazione e in quattordici anni di controlli a Misano non c’è mai stata una sbavatura”.

Le previsione meteo indicano un ritorno deciso del bel tempo, con temperature intorno ai 28 gradi nella tarda mattinata di domani lunedì 26 rispetto agli attuali 23 gradi (con una minima toccata poche ore fa di circa 17 gradi). Con le precipitazioni odierne nel mese di agosto sono caduti circa 95 mm di pioggia. Nel pomeriggio di oggi non è tuttavia esclusa qualche isolata precipitazione, ma di modesta entità. © RIPRODUZIONE RISERVATA