Torna al porto di Rimini la Grande Ruota Panoramica

La novità 2013 è quella della cabine chiuse e la “gondola” vip. In attesa di vederla davvero, questa mattina gli organizzatori hanno convocato i media locali per fare il punto della situazione (nella fotogallery le immagini di oggi – foto Mac). “E’ una lotta contro il …tempo. In tutti i sensi”, è stato detto con un riferimento esplicito alle previsioni meteo dei prossimi giorni. I 25 operai che sono impegnati nella fase di montaggio della ruota panoramica, lavorano incessantemente dalla mattina alle 7 fino all’imbrunire per garantire a tempo di record l’inaugurazione per la Pasqua.

Il viaggio della Grande Ruota Panoramica di Rimini è iniziato ufficialmente proprio una settimana fa. Giovedì 21 marzo da Rotterdam, i tir che trasportavano i container con piloni, cabine, luci, casse ecc. sono partiti con destinazione Rimini. Un viaggio lungo e ricco d’insidie, condizionato dal meteo e terminato lunedì scorso quando i primi bilici sono approdati nel piazzale antistante il Club Nautico. Per “The Whell” è una scommessa ed una sfida da guinness: montare e allestire “La Ruota di Rimini” in appena 5 giorni. La messa in opera di una struttura che raggiungerà i 60 metri di altezza richiede impegno ed attenzione con scrupolose procedure di sicurezza. La Grande Ruota Panoramica di Rimini rimarrà in piazzale Boscovich fino al prossimo 16 settembre e l’area lounge antistante, si potrà trasformare in una grande piazza per eventi e kermesse. Un luogo d’ncontro per i riminesi e per i tanti turisti che da Pasqua scenderanno in Riviera. Nella foto di gruppo l’Assessore alle Attività economiche del Comune di Rimini  Jamil Sadelgholvaad con i rappresentanti della società The Whell, Luciano Tirincanti e Massimo De Carlo e Erni Kipp.

La Ruota di Rimini: numeri e curiosità. Luogo di provenienza Rotterdam (Olanda). Realizzata nel 2000 è stata di scena a Parigi, Lione, Bonn, Berlino, Honk Hong. Alta 60 metri, dispone di 42 cabine chiuse in stile liberty e dotate di cabina vip. Pesa la bellezza di 360 tonnellate circa.  Non proporio economicissima, per farci un giro il biglietto adulti costa 8 euro, 6 euro i ridotti (bambini fino a 10 anni), gratis le persone con disabilità. Esistono anche due convenzioni, una con Italia in Miniatura (2 euro di sconto sul biglietto intero Adulto per la Ruota mostrando il biglietto di Italia in Miniatura), l’altra con il Delfinario (1 euro di sconto sul biglietto intero Adulto per la Ruota mostrando il biglietto del Delfinario).

 

 

 

 

 




Pioggia e frane, chiusa la strada provinciale 32 in località Ventoso

Chiusa temporaneamente al traffico veicolare la Strada provinciale 32 nel Comune di Verucchio in località Ventoso.  I dissesti segnalati – leggiamo in una nota della Provincia – saranno risolti definitivamente da un intervento il cui costo è di 510 mila euro e che prevede la realizzazione di un by-pass stradale di circa 400 metri in variante dell’attuale parte di sede stradale, da questa mattina temporaneamente inibita al transito. Tale intervento risolverà in maniera definitiva i problemi di movimento del terreno e di smottamenti, registrati in quella porzione di Sp32.

Se nei prossimi giorni le condizioni metereologiche ne consentiranno il regolare svolgimento, i lavori di completamento della piccola ‘circonvallazione’ in località Ventoso saranno conclusi entro la seconda metà del mese di aprile 2013. La chiusura temporanea della strada provinciale Sp32 è stata naturalmente concordata con il Comune di Verucchio e con la confinante Repubblica di San Marino.

 

 




Diocesi di Rimini, il programma delle celebrazioni pasquali

Questa sera, giovedì santo, alle ore 18 il Vescovo compirà il gesto di Gesù ai suoi apostoli, la lavanda dei piedi a dodici sacerdoti e seminaristi. La comunità cristiana s’incontra in Basilica Cattedrale per la Messa nella Cena del Signore, memoriale dell’Ultima Cena e dell’istituzione dell’Eucaristia e del sacerdozio.  Domani, venerdì 29 marzo, in diverse località della Diocesi si svolge la Via Crucis. E il giorno di contemplazione del mistero della passione di Gesù, e i fedeli sono invitati al digiuno e all’astinenza dalle carni. Non si celebra la Messa.

Sabato santo 30 marzo la Chiesa sosta presso il sepolcro del Signore. Non vi è alcuna celebrazione liturgica. Nella Chiesa di S. Bernardino, alle 10, si canta l’“Ora della Madre”: una preghiera in canto, della tradizione cristiana orientale, in cui si rivive la speranza della Madonna in trepida attesa della risurrezione del Figlio. Parteciperà anche il Vescovo. Alle ore 17.30 il Vescovo – come tradizione – farà visita ai carcerati presso la Casa Circondariale di Rimini. Sempre sabato, alle 22,30 di sabato, in Basilica Cattedrale, il Vescovo presiede la solenne Veglia Pasquale nella notte santa. Aprirà tale celebrazione il “Lucernario”, con inizio sul sagrato: benedizione del fuoco, preparazione del cero, ingresso in Cattedrale, canto dell’Annunzio Pasquale.

Segue la liturgia della Parola, con le letture, il Vangelo e l’Omelia. Il Vescovo procederà alla liturgia battesimale, conferendo i sacramenti dell’Iniziazione Cristiana a una ventina di catecumeni giovani e adulti di varie nazionalità (e cinque solo cresimandi); seguirà la liturgia eucaristica. Domenica della Santa Pasqua il Vescovo presiede in Basilica Cattedrale la Messa Solenne di Pasqua alle ore 11.

Il Lunedì dell’Angelo (1 aprile), infine, il Vescovo impartisce la cresima ai giovani della parrocchia di Pianventena, alle ore 10.30. Martedì 2 aprile, infine, alle 18.30 il Vescovo presiederà la celebrazione della S. Messa in memoria della Venerabile riminese Carla Ronci (43esimo anniversario della morte), a Torre Pedrera.




RiminiKmZERO, nuovo progetto pronto a decollare

di MILENZA ZICCHETTI

Il tema ormai è noto a gran parte dei cittadini e riguarda la spesa a chilometri zero, ovvero perchè e come mettere nel carrello alimenti prodotti localmente e (meglio se) di stagione. Al parterre degli attori già presenti sul mercato, si aggiunge RiminiKmZERO. “Fare la spesa on line è semplice e veloce”, garantiscono dal team. Infatti basta lasciare i propri dati sul portale (mentre scriviamo è offline, ma solo per motivi tecnici, ci sono lavori in corso e a breve sarà raggiungibile) e via, si parte con la spesa. Oltre agli acquisti, c’è la possibilità per gli utenti di poter scambiare idee, consigli, ricette e interagire direttamente con i produttori. I prodotti a disposizione sono i più diversi: frutta e verdura di stagione, formaggi freschi, salumi, affettati, pasta, riso, biscotti, vino, birra artigianale.

L’originalià, dunque, è rappresentata dal fatto di essere un ‘mercato virtuale’. I produttori sono di aziende che hanno sede nella Valle del Conca e del Marecchia, spesso piccolissimi. Oltre alla possibilità degli acquisti, c’è anche altro? Vediamo un po’.

Partiamo dall’inzizio, come è nata l’idea e da chi è formato il Team di RiminiKmZERO?

Il team è formato da “cervelli liberi pensatori” che lavorano con una visione ad amplissimo raggio. L’azione complessa e articolata che andremo a svolgere entro il 2013, ha l’intento di trasformare Rimini in un nuovo polo di attrazione, diverso da quello per cui è conosciuta ora. Rimini merita di avere nuove chance, quindi ne abbiamo intercettato forti e consolidate potenzialità “green” che andremo ad offrire ad una community presto internazionale.

Come definireste “RiminiKmZERO”?

Come una piazza virtuale, attraversata da persone interessate ed interessanti. Un “luogo” dove poter acquistare con fiducia prodotti che provengono esclusivamente dal proprio territorio, con la comodità di poter ricevere a casa quanto ordinato, pagando esattamente il costo del produttore, senza surplus e senza intermediazioni e dove si può leggere ogni particolare del lavoro appassionato e faticoso dei produttori stessi. A fare da contorno a questa piazza virtuale, una serie di forum e circoli tematici ai quali ci si può iscrivere condividendo interessi e informazioni.

Novità in progetto?

Tante! Ad esempio il club “BARATTI e BARATTOLI” che condividerà la passione per confetture, liquori, sott’olii rigorosamente fatti in casa. Ci si scambierà barattoli, ricette , sperimentazioni, tutti a KmZERO. Il club “BIRRA e BIRRI” che tratterà del mondo della birra (quella fatta “in casa”) e tante curiosità come quale bicchiere è adatto? Quale pietanza abbinare? Quali aromi le contraddistinguono? Il club “PANE VIVO”, un luogo dove si tratterà della pasta-madre per panificazione casalinga e di fermenti vivi per produrre deliziosi formaggi casalinghi. Quindi tante ricette, uno scambio di preziosi lieviti, un modo nuovo di stare insieme e di condividere una passione antica. Il club ” SEMI.ORTO ” con tante utili informazioni per coltivare con successo in città e in poco spazio. Sementi antiche, erbe aromatiche solite e insolite da acquistare sempre nella nostra piazza di RiminiKmZERO. Il club “CELIAMIA “, dedicato ai celiaci e che vuole trattare questa forma moderna di intolleranza alimentare. Ci saranno gustose ricette , ristoranti dedicati, un forum attento e rispettoso alle esigenze di questo popolo in costante aumento. Infine il club “ETIC .HETTA”, anch’esso un’assoluta novità. Il consumatore è sempre più attento alla composizione del prodotto alimentare : guarda l’etichetta, ne controlla i contenuti, si pone domande e vuole approfondire. Ecco quindi che gli amici di RiminiKmZERO potranno trovare informazioni e aggiornamenti su un argomento così delicato e attuale.

A chi vi rivolgete in particolare?

A tutti i “cittadini in cammino”. Vogliamo interagire con loro, avere il loro assenso ma soprattutto i loro dissensi. La “piazza” è per loro e loro sono la nostra piazza. Il linguaggio che condividiamo è semplice e il nostro lavoro è quello di essere al loro fianco.

Come è avvenuta la scelta dei produttori?

I produttori erano già lì, tantissimi e operossissimi. Il progetto del quale fa parte RiminiKmZERO renderà visibile un mondo intero legato all’entroterra. Una Rimini che non si ferma, ma ha la voce bassa, leggera. A noi piacerà alzarne il volume e valorizzarla come merita, dal punto di vista produttivo e turistico. Crediamo che questo momento di immensa ed attuale difficoltà debba essere un’ altrettanta opportunità di cambiamento. Siamo certi che serva una visione d’insieme e un progetto nuovo per operare una trasformazione. Perchè il futuro è già oggi.

© MILENA ZICCHETTI Copyright lapiazzarimini.it  – Tutti i diritti riservati