Albergatori, Rinaldis (Aia): “Basta svendere”

Revenue Management. Dietro a questo mezzo scioglilingua importato ci sta la sopravvivenza di molte strutture alberghiere locali. Se ne è parlato ampiamente ieri all’Hotel Le Meridien di Rimini al convegno organizzato dall’Associazione Albergatori di Rimini in collaborazione con TeamWork con un richiamo che più chiaro di così non potrebbe essere: “Dalla svendita delle camere alla promozione della destinazione”.

Il punto. E’ davvero il prezzo l’unico ingrediente per salvaguardare il cliente? Può il prezzo imposto dalle strutture alberghiere generare nuova domanda per una destinazione? Per non stare troppo con le mani nelle mani Aia Rimini si prepara ad avviare un laboratorio formativo sul tema della Revenue Management, appunto, che parte da un semplice concetto emerso nel corso del convegno. Ovvero che “non è nel prezzo che si trovano presenze e fatturati”. Lo hanno confermato ieri anche il docente di economia e gestione delle imprese Giuseppe Cappiello e Mauro Santinato di TeamWork con un intervento dal titolo “Dal listino prezzi al pricing dinamico”, Emanuele Nardin di Hotel Performance e il consulente Luciano Scauri che ha sottolineato come “la forza dell’ospitalità non si basa sul prezzo e sulle tariffazione al ribasso, ma su altre leve commerciali, soprattutto di qualità del servizio offerto, mettendo sempre al centro il cliente.

“Non siamo affittacamere ma imprenditori – ha sottolineato la presidente di Aia Patrizia Rinaldis (nella foto) – nel percorso avviato che prevede nuove politiche industriali del turismo basate sull’innovazione e la qualità di servizi dei nostri hotels, non dobbiamo pensare solo ai prezzi. Oggi abbiamo il dovere di confrontarci con il mondo e non solo con il nostro vicino. Le nostre sono aziende che vanno valorizzate, un valore che si porta avanti tutti assieme seguendo questo percorso di innovazione. I cartelli dei prezzi non hanno più senso di esistere, troppo spesso si è commesso l’errore di fare una guerra sui prezzi, piuttosto che sulla reddittività. Ecco che vogliamo attivare un laboratorio di revenue management in un percorso che ci porti al cambiamento.”

Sulla stessa linea Mauro Santinato: “I prezzi bassi non fanno aumentare le redditività degli alberghi, bisogna passare dal classico listino rigido con prezzi stampati a prezzi dinamici, non esiste più l’algoritmo che definisce i prezzi, le camere vendute al ribasso non fanno altro che compromettere l’immagine della destinazione e ci vogliono anni per cambiare la reputazione di una località. Bisogna cominciare a comunicare il valore dei nostri hotels, puntare sulla qualità e l’innovazione, non sono i prezzi bassi che fanno conquistare clienti fidelizzati, i clienti stessi devono essere identificati e targettizzati per puntare a una equilibrata strategia tariffaria di revenue”.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA




Tonino Guerra, tutti gli eventi a un anno dalla scomparsa

di MILENA ZICCHETTI

E’ passato un anno da quando il grande Maestro ci ha lasciati e l’Associazione Culturale Tonino Guerra con i Comuni di Santarcangelo di Romagna e Pennabilli, la Provincia di Rimini e il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia Romagna, vogliono rendergli omaggio con una serie di eventi dal 16 al 24 marzo. Una serie di incontri, spettacoli, iniziative che vedranno coinvolte Pennabilli, Santarcangelo, Rimini e Verona. Molti saranno anche gli artisti presenti a rendere omaggio: tra questi, l’attore Fabio De Luigi, il balletto del Teatro Lavrovsky di Mosca, Pietrodarchi & Lucini, il Teatro delle Briciole, Sergio Diotti, e gli amministratori, amici e colleghi che hanno voluto garantire la loro presenza e il loro ricordo.

Sabato 16 marzo, a Santarcangelo di Romagna, saranno inaugurate due ceramiche dedicate al Maestro. La prima installata nelle mura della sua casa in piazza Ganganelli e l’altra nel Parco della Fiera, all’interno dello spazio che verrà a lui intitolato “L’Orto Luminoso di Tonino”. Nel pomeriggio, alle ore 16.00, ci sarà la visita al nuovo Museo “Nel Mondo di Tonino Guerra”, presso l’ex Monte di Pietà. La giornata si concluderà al Teatro Supercinema dove, la sera, si esibiranno i musicisti Mario Stefano Pietrodarchi e Luca Lucini (bandoneon e chitarra) e a seguire una esibizione di giovani artisti russi.

Domenica 17 marzo, presso l’Accademia dei Filopatridi a Savignano, si parlerà invece del rapporto artistico tra Tonino Guerra e Federico Fellini. Il seminario sarà tenuto dal Professore Gianfranco Angelucci e tratterà il tema: “L’amicizia e la collaborazione artistica di Federico Fellini e Tonino Guerra”. Sempre domenica, ma dal pomeriggio, in vari luoghi di Pennabilli (nell’ Orto dei Frutti Dimenticati, presso l’Associazione Culturale Tonino Guerra e al Teatro Vittoria) si terranno diverse iniziative che vedranno, tra gli altri, la presenza dell’Assessore all’Istruzione della Regione Emilia-Romagna Patrizio Bianchi, del pianista Boris Petrushansky e del “Teatro delle Briciole”.

Il 20 marzo a Santarcangelo, ci saranno due importanti appuntamenti di approfondimento culturale: un convegno di presentazione del numero interamente dedicato a Tonino Guerra della rivista letteraria “Il parlar Franco” e, la sera, una esibizione dell’attore Fabio De Luigi che leggerà dei versi dall’Odissea di Tonino Guerra. Infine giovedì 21 marzo a Pennabilli un grande momento istituzionale: nel giardino di casa del Maestro, presso la Roccia del Poeta, si incontreranno i Sindaci dell’Alta Valmarecchia e il Presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, per rendere omaggio al grande Tonino. Con l’occasione, la Casa dei Mandorli di Pennabilli, dove Tonino Guerra ha vissuto i suoi ultimi vent’anni e la Roccia dove ora riposa, saranno aperti al pubblico per l’intera settimana.

Un evento extra e di carattere internazionale si avrà invece venerdì 22 marzo a Verona, dove l’Accademia Mondiale della Poesia dedicherà uno speciale omaggio al Maestro. La settimana di eventi si concluderà definitivamente domenica 24 marzo alla Cineteca di Rimini, con la presenza di Lora Guerra e Miro Gori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA