1

Fotografia, il “Confine Marchignolo” in una mostra

Inaugurata al Museo della Città di Rimini la mostra “Confine Marchignolo. Gente e luoghi tra Marche e Romagna”. Realizzata in collaborazione con il Comune di Rimini, sarà aperta al pubblico fino al primo aprile. Marcello Sparaventi, ideatore della mostra e presidente dell’Associazione culturale Centrale Fotografia, ha raccontato a una sala gremita lo sviluppo del progetto, coronamento del corso di fotografia “Pesaro-Rimini. Il territorio marchignolo e la gente che vive il confine tra Marche e Romagna”.

FOTOGRAFI I partecipanti all'iniziativa in un luogo non proprio del tutto casuale

Centrale Fotografia ha cercato di raggiungere due obiettivi: valorizzare le differenti personalità di oltre sessanta fotografi e presentare un progetto coerente e compatto, alla scoperta del paesaggio antropico e delle sue continue mutazioni. Parte dell’allestimento è un affettuoso omaggio all’estetica dell’ormai scomparsa cartolina: le stampe di piccole dimensioni e la grafica vintage delle cartoline hanno contribuito a presentare immagini più intime e preziose. In ottica concettuale, il pubblico potrà spedire le cartoline marchignole. Il catalogo della mostra (anch’esso rigorosamente formato cartolina), edito da Omnia Comunicazione editore, contiene circa sessanta cartoline e i testi di Massimo Bini, Massimo Pulini, Alberto Masini e Marcello Sparaventi.

 




Legalità e sicurezza sul lavoro, nuova campagna informativa per gli studenti

Con il mese di marzo prende avvio la campagna di formazione e sensibilizzazione, collegata al Progetto “Legalità e Sicurezza sul Lavoro” per l’anno scolastico 2012/2013 e organizzata dalla Provincia, dall’INAIL, dall’INPS, dall’Ufficio Scolastico Territoriale e dall’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Rimini. Interessati all’iniziativa gli studenti delle scuole superiori, che si accingono a diventare i lavoratori del futuro, ai temi della sicurezza e della legalità nei luoghi di lavoro. Esperti dei Centri per l’Impiego della Provincia, dell’INAIL, dell’ANMIL, dell’INPS, dello SPSAL dell’Azienda USL, della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, dei Comandi dei Carabinieri e della Polizia stradale, della CGIL, CISL e UIL entreranno direttamente nelle 19 classi dei 7 Istituti Superiori che hanno aderito all’iniziativa proponendosi con lezioni frontali ed esercitazioni pratiche ad una platea di oltre 400 persone tra studenti e professori.

Previsto anche concorso di idee rivolto agli studenti, per la realizzazione di una campagna di informazione e di sensibilizzazione, pensata dai ragazzi per i ragazzi, sulle tematiche della sicurezza e legalità nei luoghi di lavoro: i progetti vincitori saranno premiati, in occasione di una apposita cerimonia pubblica prevista per la fine del prossimo mese di maggio, con borse di studio (per gli studenti) e riconoscimenti economici (per le scuole) dell’importo massimo di € 250.