EDITORIALE 100 mila pagine visitate online. Bilancio e obiettivi 2013 della piazzarimini.it

Permetteteci di condividere pubblicamente il nostro primo bilancio e dichiarare altrettanto apertamente il “chiodofisso” che abbiamo. Iniziamo dai problemi, poi passiamo alle opportunità e agli obiettivi della piazzarimini.it. Ai curiosi che vogliono solo numeri non faccio perdere tempo; si trovano infondo. Le cifre sono davvero tutto? Qualche volta sì. Qualche volta no. Insomma, dipende.

Quest’anno (neanche intero, perchè lapiazzarimini.it è online dal 23 gennaio) abbiamo cercato di fare due cose: dare un’identità al sito (grafica e contenuti) e mettere insieme una piccola ma agguerrita squadra di redattori dedicati esclusivamente all’online. Ci siamo riusciti? Diciamo che siamo a metà del guado. Le selezioni sono in corso.

L’ostacolo principale che abbiamo avuto è stato di tipo tecnico e sulla funzionalità del sito, ma contiamo di superarlo nei prossimi 2-3 mesi. Il passo più importante che ci prepariamo a compiere nel 2013 sarà integrare le linee editoriali dell’edizione cartacea e la versione online per dare al sito una straordinaria continuità di flussi con notizie flash e approfondimenti da tutti i comuni della nostra bella provincia. Con un obiettivo ambizioso: accendere i riflettori anche là dove questo normalmente non accade. In realtà è l’aspetto al quale teniamo di più. E’ difficile, ma se abbiamo anche un po’ di fortuna dovremmo farcela.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2013 – E’ partita la nuovissima campagna abbonamenti. Cerchi visibilità? Fai pubblicità su La Piazza e lapiazzarimini.it. Abbonati e ottieni le migliori condizioni. Per informazioni scrivi a: commerciale@lapiazzarimini.it Ancora l’augurio di un felice e sereno anno nuovo (Ph. Andrea Bianchi © RIPRODUZIONE RISERVATA)

Ci terremo invece “lontani” dalla cronaca nera e quella giudiziaria, a meno che i fatti non riguardino persone di “spicco” della nostra società o ci sia un “grave” pericolo per l’incolumità delle persone. Ci interessa, all’opposto, molto (anzi moltissimo) che cosa fa e che cosa non fa la Politica. Come e dove si utilizzano le risorse finanziarie pubbliche? Quali politiche per i soggetti deboli della società? Ai vertici dei nostri interessi troviamo anche il lavoro e l’economia. Si possono fare tutti i ragionamenti che vogliamo, ma se non una persona, una famiglia, non dispone di un reddito “sicuro”, ecco, qualunque altro discorso o possibilità è oggettivamente preclusa. Su questo tema anticipiamo che lapiazzarimini.it s’impegna per cercare di capire, con una serie di interviste e approfondimenti, se la piena occupazione è un’utopia o un obiettivo perseguibile. Terzo: la cultura e la conoscenza. Che, non sono la stessa cosa. A volte s’incontrano persone che conoscono un mucchio di cose ma a lato pratico non riescono a costruire nulla che si dipani oltre il proprio ombelico. Sì è una questione di cultura. Spesso aziendale, ancor prima che umanistica o scientifica. E’ così. Si potrebbero fare numerosi esempi. Cosa ne pensate?

Tornando alla linea editoriale della piazzarimini.it, ci sono le rubriche. Stanno andando molto forte La Buona Tavola (curata da Milena Zicchetti) e L’Altra Pagina (che vede sempre più impegnato Alberto Bondi, una nostra scoperta trattino “scommessa”). Lo spazio c’è, anche per crescere. Quindi fatevi avanti.

Ecco, senza tirarla troppo per le lunghe, questo è quanto. Per i più curiosi qualche numero: dal 1° marzo al 31 dicembre 2012 abbiamo ricevuto 43.581 visite, effettuate da 30.938 utenti unici che hanno visualizzato 92.955 pagine che, su base annua, superano abbondantemente le 100 mila. Qualche scusa. In diversi casi sono state pubblicate notizie con errori di battitura. Ce ne rammarichiamo con i lettori e i diretti interessati.  Quindi vi invitiamo a continuare a scriverci. Avvertiamo che intorno a noi c’è un mondo tutto ancora da scoprire e da raccontare.  Infine, grazie a tutti coloro chi ci seguono sin dall’inizio, nonostante le imperfezioni e a chi ci aiuta in questo cammino. Vogliamo un giornale online che piaccia in primo luogo a chi lo legge. Di cuore, buon 2013.

lapiazzarimini.it