Valmarecchia, per lo sviluppo necessario un protocollo di intese

image_pdfimage_print

NOVAFELTRIA – Trovare soluzioni alla crisi in Valmarecchia. Per questo CNA Novafeltria ha incontrato il presidente della comunità Alta Valmarecchia Mario Fortini (foto) ed i sindaci di alcuni Comuni appartenenti alla comunità, in particolare Lorenzo Marani Sindaco di Novafeltria, Lorenzo Valenti Sindaco di Pennabilli e  lo stesso Mario Fortini Sindaco di Casteldeci. Vista la gravità della situazione – si legge nella nota stampa – sono state sottoposte a valutazione di opportunità ed adesione politica richieste per sottoscrivere il protocollo  provinciale di intesa.Il documento si prefigge la riqualificazione del territorio,  il sostegno al turismo, al commercio ed ai servizi per l´innovazione di prodotto ed a incrementare l´impiego delle fonti di energia ecologica e rinnovabile. In particolare, secondo CNA Novafeltria, è necessario aumentare le risorse a disposizione dei ” Consorzi Fidi”  per favorire l´accesso ai finanziamenti  garantiti  delle imprese, attivare progetti per la formazione ed il lavoro, rivedere gli accordi fra Pubbliche Amministrazioni e banche per accelerare i tempi di pagamento dei fornitori privati e ridurre  i tempi di pagamento creati dal Patto di Stabilità. Sui tempi di pagamento della cassa integrazione – ricorda Cna – serve l´intervento dell´INPS e accordi con le banche per l´anticipazione sociale di sostegno ai lavoratori. C’è poi il tema della semplificazione. Per questo il protocollo si fa carico anche dei temi relativi alla semplificazione burocratica ed amministrativa, allo sblocco dei lavori pubblici, all´istituzione dell´albo dei fornitori di fiducia dell´ente pubblico, della battaglia per la legalità ed il lavoro Tutte le amministrazioni comunali possono aderirvi senza onere finanziario alcuno, essendo questo protocollo un impegno ad attuare comportamenti e norme nel rispetto e per il conseguimento degli obiettivi indicati. Oltre a tale protocollo è stata sottoposta anche la richiesta di adesione al ” Fondo Provinciale per il sostegno al credito delle imprese ” con 10 mila euro per più di 1.000 imprenditori o partite Iva operanti nei territori della Comunità Montana. Tale fondo che è stato incrementato dalla Provincia e dai comuni che lo hanno sottoscritto, consentirà un più facile accesso delle imprese al credito d´esercizio e di investimento per l´intervento attivo dei ” Consorzi Fidi”  operanti nella nostra realtà provinciale. Saranno maggiormente  agevolate – conclude la nota – le imprese i cui Comuni hanno sottoscritto il protocollo ed incrementato il Fondo Provinciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni