TEATRO

image_pdfimage_print

Quattro serate, quattro storie appassionanti, fatte di avventure, musica, magia e soprattutto e di emozioni per bambini e ragazzi ma anche per i più grandi, in un’esperienza pensata per tutta la famiglia con alcune delle più fortunate e premiate produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri, compagnia leader del teatro ragazzi italiano diretta da Claudio Casadio e Ruggero Sintoni.

“Il Teatro Aperto di Poggio Berni è un’arena capace di ospitare oltre 300 persone ed è attivo da tempo nella stagione estiva caratterizzandosi soprattutto per le commedie dialettali. Anche quest’anno, l’amministrazione comunale ha organizzato una stagione ricca di appuntamenti: oltre al Teatro Ragazzi, infatti, ci saranno diversi spettacoli dedicati alla commedia dialettale con la rassegna “Roid Roid Pataca” a cura della compagnia “La Mulnela” in collaborazione con Pro Loco, l’associazione Attori Per caso e cooperativa Radon”.

Biglietti (spettacoli del 21 luglio e del 4 e 18 agosto): 5 euro. La biglietteria del Teatro Aperto aprirà alle ore 20 delle sere di spettacolo. Per maggiori informazioni: Comune di Poggio Berni – URP Tel. 0541.629701/1-2 Biblioteca “Mulino Sapignoli” Tel. 0541.629701 (int.5-int.2)

 

IL PROGRAMMA E GLI SPETTACOLI

Sabato 9 giugno alle ore 21,15 ad ingresso gratuito. Pollicino è uno spettacolo di Marcello Chiarenza, interpretato, unico attore in scena, da Claudio Casadio. Diretto da Gianni Bissaca, Pollicino è una delle produzioni più acclamate e premiate di Accademia Perduta/Romagna Teatri. Da anni lo spettacolo è impegnato in lunghe e prestigiose tournée nazionali ed europee che hanno portato lo spettacolo ad essere rappresentato in ben tre lingue: italiano, francese e spagnolo. Invitato al Festival Momix di Kingersheim (Francia), dove ha vinto il primo premio, e al prestigiosissimo Festival dei Due Mondi di Spoleto, Pollicino si è anche aggiudicato, nel 2008, il Biglietto d’Oro Agis-ETI come “spettacolo di Teatro Ragazzi più visto nella Stagione”. Tratto dalla celeberrima fiaba dei fratelli Grimm, Pollicino è uno spettacolo che affronta il tema dell’abbandono: una paura che tanti si portano appresso e, purtroppo, una drammatica realtà causata da guerre e povertà per tanti bambini nel mondo. Il protagonista della vicenda è piccolo, il più piccolo, ma la sua paura, grande, non lo annichilisce. Ciò che, al contrario, lo rende vincitore  di fronte alle avversità della vita è la curiosità ed il suo coraggioso desiderio di conoscere la realtà, anche nei suoi aspetti più crudeli. È la curiosità che spinge Pollicino a vigilare su quanto dicono e fanno i genitori ed egli è in grado di avvertire con tempestività il pericolo e di attrezzarsi per farvi fronte. Dalla casa del padre a quella dell’Orco, attraverso il bosco, si avvia al mondo, verso altri boschi ed altre case…

Sabato 21 luglio alle ore 21,15 sarà la volta di I musicanti di Brema, altra storica produzione di Accademia Perduta, anch’essa portata con successo alla ribalta internazionale del Festival dei 2Mondi di Spoleto e premiata con “Lo Stregagatto” del 2004 come “miglior spettacolo di teatro ragazzi”. I musicanti di Brema è uno spettacolo di Claudio Casadio (anche regista) e Giampiero Pizzol, interpretato da Maurizio Casali, Mariolina Coppola, Lucia Puechler e Paola Baldarelli. Tratto dalla celebre favola dei Fratelli Grimm, racconta le avventure di un cane, un gatto, un asino ed un gallo che fuggono e si incontrano per ricominciare una nuova esistenza che permetta loro di vivere serenamente. Comincia così, per i quattro amici, una straordinaria avventura.

Sabato 4 agosto alle ore 21,15 andrà in scena Goccia a goccia. Le avventure di un piccolo fiume, scritto e interpretato da Ferruccio Filipazzi. Goccia a goccia è una storia di crescita, di iniziazione. Una goccia, due gocce… mille gocce… un fiume. Acqua trasparente, che corre, salta, si tuffa. Il fiume come un bambino. All’inizio, goccia a goccia, passo  passo, i primi salti, i tuffi,  capriole e capitomboli… e poi le corse! Le tinche, le carpe, i lucci, come nonni pazienti, raccontano cento volte al piccolo fiume una storia piena di avventure e di colori che arriva fino al mare…

La rassegna si concluderà sabato 18 agosto alle ore 21,15 con Il pifferaio magico. La pièce, diretta da Claudio Casadio e interpretata da Maurizio Casali e Mariolina Coppola, è il racconto di una liberazione che utilizza armi quali la semplicità e l’intelligenza per affrontare difficoltà grandi e complesse: un insegnamento ad usare ciò che abbiamo dentro di noi per metterlo al servizio degli altri e contribuire al bene comune. C’è un patto segreto tra il Signore dei topi e il Re della città di Hamelin. I topi sono ingordi di cibo e il Re di monete d’oro. Per questo è avvenuta la grande e terribile invasione… La tranquilla città di Hamelin è governata da gente avida e corrotta, pronta a sacrificare la città per arricchirsi. I topi son dappertutto: nei letti e sui soffitti, nei cassetti e sui piatti; il cuoco li trova in cima alla torta, le lavandaie in mezzo al bucato. La figlia del Re, ignara di tutto, supplica il padre di trovare una soluzione. Si affiggono bandi e giungono, come in una fiera, Imbonitori, Inventori, Ammazzaratti… ma tutto è inutile. Solo il suono del flauto fatato può riportare la speranza su Hamelin.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni