Cecchini: “Imposta di soggiorno ingiusta e iniqua”

image_pdfimage_print

Nuovo incontro queta mattina per trovare un’alternativa all’imposta di soggiorno che il primo cittadino, Piero Cecchini, considera “ingiusta e iniqua”. «La politica della nostra amministrazione si è sempre caratterizzata per la sostanza più che per gli annunci – hanno detto il sindaco Piero Cecchini  e il vicesindaco con delega al Bilancio Bondi – proprio per questo continueremo a lavorare in maniera serrata da qui al 5 marzo, data ultima concertata con categorie e operatori, per concludere il lungo percorso intrapreso fino ad ora. Da sempre sosteniamo che l´imposta di soggiorno sia un balzello iniquo e ingiusto che rischia di deprimere l´economia locale.”.  Così all’incontro di questa mattina tra la consulta per le Attività Economiche e Turistiche tra cui Aia, Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato, Cna, e Cooperativa bagnini, hanno partecipato anche il sindaco Piero Cecchini, il vicesindaco con delega al Bilancio Alessandro Bondi, la dirigente al Bilancio Claudia Rufer e il responsabile della Segreteria del sindaco Alessandro Belluzzi. L’incontro è stato definito “estremamente positivo”. Quello a cui si sta lavorando è  un “Patto per lo sviluppo della Città” al fine di evitare  l´applicazione dell’ imposta di soggiorno. Prossimo incontro il 5 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni