Cattolica, parte l’operazione “decoro”

image_pdfimage_print

Affissioni abusive, rifiuti, “ricordini” degli amici a quattro zampe. Ma anche controllo sul rispetto dei doveri contrattuali da parte di Hera. Cattolica reagisce all’inciviltà e lancia l’operazione “decoro”. Partirà la prossima settimana con un’apposita task force, formata da vigili urbani, operatori Hera e in qualche occasione anche dagli stessi amministratori. Obiettivo: monitorare le diverse zone di Cattolica per prevenire eventuali comportamenti scorretti. “Dalla prossima settimana una squadra, formata tra gli altri anche da vigili urbani e operatori Hera, intensificherà i controlli nei quartieri per dissuadere i cittadini da comportamenti non consoni al mantenimento del buon decoro della Città e qualora ce ne sia bisogno comminerà le sanzioni previste – spiega l’assessore all’Ambiente Leo Cibelli – Non c’è alcun scopo punitivo, come dimostra l’ampia comunicazione che stiamo facendo sull’argomento, ma intendiamo far rispettare le ordinanze in vigore che, ad esempio, vietano l’affissione abusiva di manifesti oppure che prevedono una corretta gestione dei rifiuti, i quali non devono essere abbandonati fuori dai bidoni. Cattolica è la città che amiamo, chiediamo ai cittadini di aiutarci a mantenerla bella e pulita”. Sulle aree aperte al pubblico – si legge nel testo dell’ordinanza – gli accompagnatori sono sempre tenuti: alla totale asportazione degli escrementi lasciati dai cani con successivo smaltimento e a fare uso, per l’asportazione, di idonea attrezzatura che devono avere immediatamente disponibile al seguito (paletta o altro mezzo). Per chi verrà colto in comportamenti contrari alla normativa l’ordinanza prevede inoltre delle sanzioni. “Chiunque viola le disposizioni previste nel presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma minima di 25 euro ad una massima di 516 euro”. «Ribadisco che si tratta di semplici regole per garantire una buona e civile convivenza, che dovrebbero essere ormai diventate delle consuetudini, ma che è bene ribadire e su cui è giusto vigilare – spiega l’assessore all’Ambiente Leo Cibelli – L’amministrazione comunale, grazie al lavoro dei vigili urbani, degli operatori di Hera e dei volontari di quartiere, controllerà che i regolamenti per il buon decoro della Città vengano rispettati. Al contempo verificheremo che Hera adempia a tutti i suoi doveri contrattuali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni