Giovani e lavoro, il 7 dicembre scade il bando Miur

Il bando è rivolto ai giovani per “Idee progettuali di innovazione sociale”. I progetti devono essere presentati entro le ore 17 del 7 dicembre 2012 ed è volto a raccogliere idee progettuali sul tema Smart cities and Communities and Sociali innovation, sostenendo i progetti tecnologicamente innovativi selezionati con un pacchetto di 170 milioni di euro (il 20% a fondo perduto, l’80% attraverso credito agevolato). Il bando (vedi: http://attiministeriali.miur.it/anno-2012/luglio/dd-05072012.aspx) si rivolge a under 30. Ciascun progetto deve avere un costo massimo di un milione di euro e essere proposto da giovani residenti nel territorio italiano.

 




Ecomondo chiude l’edizione 2012 con 84.351 visitatori (+11%)

Ecomondo, Key Energy e Cooperambiente tre eventi messi insieme che nei giorni scorsi hanno fatto varcare la soglia di RiminiFiera 84351 visitatori professionali (+11% sul 2011). Progresso anche del profilo internazionale, coi visitatori esteri cresciuti del 10,4%. E’ il pieno riconoscimento – dichiarano dalla fiera – ad un polo espositivo al servizio della crescita economica del sistema industriale italiano, certificato dallo svolgimento degli Stati Generali della Green Economy, fortemente voluti dal Ministero dell’Ambiente e coordinati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile presieduta da Edo Ronchi. Un appuntamento promosso da 39 associazioni di imprese, con l’esito di 70 proposte di sviluppo della green economy in Italia, alle quali hanno contribuito 1120 esperti. Altri numeri: 250 i buyer esteri in fiera, provenienti da oltre venti paesi; 150 eventi seminariali con più di mille relatori; 160 milioni i contatti media; 27mila i contatti quotidiani sul sito delle manifestazioni.

“Il bilancio 2012 delle nostre fiere dedicate all’ambiente è molto positivo – commenta Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera – Inoltre, la presenza di ospiti eccezionali, la scelta del Governo di annunciare qui a Rimini provvedimenti importantissimi, ripagano il grande impegno che la struttura ha profuso per organizzare un contenitore all’altezza delle attese. E’ un successo che condivido con il territorio, poiché anche i contenuti proposti dai soggetti locali sono stati del tutto allineati alle innovazioni già presenti in fiera”. “Questa edizione – dice Simone Castelli, direttore business unit Rimini Fiera – ci ha proiettati verso un ulteriore salto di qualità. La fiera non è più solo il riferimento delle imprese che operano nel mondo delle tecnologie ambientali, ma è l’occasione di business e di crescita per tutto il sistema industriale, chiamato ad una impronta ‘green’ per programmare la sua crescita e che qui trova soluzioni adatte a questo processo virtuoso ”.

 




Le novità “autunno-inverno” al Quartopiano. I piatti, gli eventi e i protagonisti.

Novità dal Quartopiano. “Vengo dal mondo della moda e quindi, con i termini che più mi appartengono, vi anticipo che oggi parleremo delle novità autunno-inverno 2012-2013 del ristorante” ha detto in apertura dell’incontro di presentazione Andrea Tani, amministratore e responsabile marketing del ristorante. Le notizie? Eccole. Il primo grande evento che vedrà impegnato il ristorante, sarà il 18 novembre per il “Wedding Day”, un evento organizzato dal centro congressi SGR, in collaborazione con “inTransit Viaggi e Turismo”e che si terrà presso la “sala Sole” del Centro Congressi, al 3° piano, a partire dalle ore 15.30 alle ore 20 con ingresso gratuito e libero a tutti. Il Quartopiano, per l’occasione, parteciperà come special partner con le migliori proposte per pranzi e cene di nozze e sarà possibile, per i partecipanti, provare vari menù degustazione e visionare sia la sala ristorante che il roof-garden, il bellissimo terrazzo panoramico da cui si ha una visuale a 360° sui tetti di Rimini, sul mare e sulle colline. Una cornice adatta per una occasione così speciale e romantica. A comunicarlo è proprio Micaela Dionigi, presidente del gruppo SGR, che chiude con una bellissima battuta: “Buona cucina e buon vino, per un buon matrimonio”.

E a proposito di vini, ecco l’altra novità annunciata direttamente dal direttore di sala e sommelier Fabrizio Timpanaro. Con oltre 400 etichette, propone ai suoi clienti una selezione che spazia dai vini del territorio emiliano romagnolo con le sue eccellenze, a quelli nazionali, dalle cantine più conosciute fino ai piccoli produttori che lavorano bene il prodotto, ai vini internazionali, soprattutto francesi per i clienti più esigenti e con un occhio di riguardo, recentemente, ai vini naturali biodinamici. Verranno organizzate serate di degustazione, accompagnate naturalmente dalle prelibatezze cucinate dallo chef e, novità di quest’anno, per gli appassionati di vino, è partito il primo corso organizzato dall’ONAV di Rimini: 18 lezioni per diventare “assaggiatori di vino” con esame finale e rilascio dell’attestato.

Quanto alla cucina, la sfida più grande a cui si è prestato lo chef Silver Succi è stata la sua prima cena vegana, richiesta dalla Associazione Vegana di Rimini. “Mi si è aperto un mondo nuovo” ha dichiarato lo chef “quando mi hanno proposto di preparare un intero menù a più portate interamente vegano, mi sono chiesto: e adesso? Devo sperimentare e usare tutta la mia esperienza per vincere questa sfida”. La serata-prova inaugurale, avvenuta i primi di ottobre, è riuscita benissimo, per cui lo chef ha fatto presente che ci saranno altre serate in cui si cimenterà nella cucina etica vegana, perchè la sua intenzione è quella di avvicinarsi anche a coloro che, per esigenze e scelte etiche personali, sono molto limitati nelle uscite a cena fuori. La serata ha avuto così tanto successo che Andrea Tani, ridendo, ha commentato “c’erano tanti commensali, vegani e curiosi, e tutti hanno gradito, tanto che per le prossime edizioni si potrebbe creare lo spot ‘se cucina Silver, anche io divento vegano’!”.

L’incontro di presentazione è servito agli organizzatori anche per ribadire la “politica” scelta dal ristorante per poter venire incontro alle varie esigenze della propria clientela: quella del pranzo, che necessita per lo più di pasti veloci ma senza la rinuncia della qualità e quella della sera, che si vuole godere una cena di un certo livello, in tranquillità e con la discrezione che il personale sa garantire. A pranzo la sala si presenta piuttosto informale, con tavoli di legno a vista, tovagliette all’americana, bicchieri colorati e, spiega Tani,  “con 14,00 euro si ha la possibilità, dal lunedì al venerdì dalle 12:30 alle 14, di effettuare un pranzo self-service di vero rispetto, con una vasta scelta tra antipasti, primi, secondi, contorni e dolci, diversi ogni giorno e che nulla hanno da invidiare alle portate che vengono poi presentate nella normale lista”. La sera il ristorante si trasforma: un ambiente molto elegante e con una apparecchiatura impeccabile, con menù alla carta che, ci dicono, vengono spesso rinnovati in quanto le proposte dei piatti variano a seconda della stagionalità dei prodotti. Il cliente ha la possibilità di scegliere tra le varie portate proposte dallo chef, scelte direttamente dalla carta, con prezzi (bevande escluse) che vanno dai 38 ai 60 euro, oppure può optare per la degustazione di terra a 37,00 euro o di mare a 47,00 euro (sempre bevande escluse).

Per l’occasione, lo chef Silver Succi ci ha proposto e presentato alcuni piatti che rientreranno nel menù autunnale, ognuno dei quali accompagnato da un particolare vino, appositamente scelto da Fabrizio Timpanaro. Il pranzo è stato aperto con una tartare di crostacei cotti al vapore con cuscus di verdure e bocconcini di mozzarella di bufala abbinata ad un Prosecco Superiore di Valdobbiadene extra dry della cantina Progetto Divini. E’ seguito poi un classico e ormai piatto-simbolo del ristorante, il sandwich di triglia presentato con crema al pecorino su base di verza piccante, porcino e coulis di lampone, abbinato ad una Albana DOCG, Alba Rara della tenuta Santa Lucia di Benedetti Paride, una rivalutazione dell’albana da pasto non dolce. Abbiamo proseguito con pasta di Gragnano alle cime di rapa, baccalà, olive taggiasche su una base di pomodoro a cui è stato abbinato questa volta un rosso, un Pinot Nero dei colli Pesaresi, Focara del 2010 della fattoria Mancini. Per finire una carrellata di dolci, sia al cucchiaio che secchi e ciambelle varie accompagnate, per chiudere in bellezza, con un passito francese di Bordeaux, un Chateau Guiraud 1er Cru Sauternes del 2002.

E’ Fabrizio Timpanaro che chiude in bellezza ‘incontro: “Lavorare con Silver è un valore aggiunto di per se! Professionalmente impeccabile, è uno stimolo per tutti noi per fare sempre meglio e il nostro è un gruppo che vuole crescere insieme”.

Milena Zicchetti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




Evasione tributaria, 1238 segnalazioni e recuperi record

Rimini ai vertici della classifica regionale per “segnalazioni qualificate” con 1238 le evidenze sollevate dall’’Ufficio Tributi sugli Immobili del Comune. Le segnalazioni nascono dalle incongruenze. Fatti che – fanno notare dal Comune – emergono spesso dal normale lavoro d’ufficio. Altre volte ci sono indagini specifiche. Anomalie che comunque hanno spinto l’Ufficio Tributi sugli Immobili del Comune di Rimini ad approfondire le diverse situazioni impegnando appositamente un dipendente che, attraverso incroci informatici, controlli documentali, accesso agli archivi, ed anche grazie anche al proficuo coinvolgimento degli altri uffici comunali, ha effettuato ad oggi 1238 segnalazioni, risultando la seconda città capoluogo in regione, dopo Bologna. Rimini si distingue dunque per una maggior imposta accertata di 1.372.352 euro e per una somma riscossa di € 542.700, che il Ministero ha liquidato dapprima 30.000 euro ed ora con ulteriori 63.500. Ai comuni va un premio corrispondente al 100% del riscosso, mentre in precedenza era il 50%.

“Non si può che essere orgogliosi – ha detto l’assessore alle Politiche finanziarie Gian Luca Brasini – dell’attività su cui il Comune di Rimini attraverso il suo Ufficio tributi ha realizzato e che ci ha portato ad essere per numeri assoluti la seconda città in regione per segnalazioni. Un risultato ancor più positivo se lo si rapporta al numero di abitanti della nostra realtà. Molte delle istruttorie relative alle 1238 segnalazioni, poi, sono ancora da concludersi, ed è evidente che questa attività, oltre che ripristinare l’equità nella distribuzione del carico fiscale e contribuire al miglioramento della convivenza sul territorio in termini di moralità e ordine pubblico, potrà portare a risultati ancora più soddisfacenti. Oggi il tema del contrasto all’evasione tributaria è una priorità assoluta e su questo continueremo a operare con perseveranza. Un grazie quindi, oltrecché agli uffici, agli enti proposti, dall’Agenzia delle entrate alla Guardia di Finanza, con l’augurio che, continuando a operare insieme come avvenuto, potremo ottenere risultati sempre più soddisfacenti.”

Le “segnalazioni qualificate” nascono dalla collaborazione prestata dai comuni all’Agenzia delle Entrate per il contrasto all’evasione fiscale. Attività che il Comune di Rimini ha iniziato nel 2009 col protocollo d’intesa stipulato tra Agenzia Entrate e ANCI, ma diventata efficace soprattutto grazie alla collaborazione continua con l’Agenzia Provinciale. Le segnalazioni nascono da incongruenze spesso emergenti da vari tipi di anomalie come, per esempio, l’omissione della dichiarazione di immobili, oppure l’uso improprio di insegne pubblicitarie.

 

 




Il lavoro nelle imprese sociali. A Bertinoro i nuovi dati Unioncamere. Diretta Twitter #gdb2012

E’ alle battute finali la dodicesima edizione delle Giornate di Bertinoro per l’Economia Civile, l’appuntamento promosso da AICCON (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit) che riunisce annualmente i maggiori rappresentanti del mondo del Terzo Settore, dell’Università, delle Istituzioni e delle imprese.

Nella giornata di ieri Stefano Zamagni (Università di Bologna) ha chiuso la sessione con un intervento sul tema cooperazione e competizione, prevedendo che “da qualche anno a questa parte, in questa fase storica e nel prossimo futuro, il termine cooperazione tornerà a dominare la scena politica, economica e pratica, diventando quindi la parola d’ordine e la pratica dell’agire economico e sociale. I soggetti del Terzo settore oggi – ha continuato Zamagni – non possono più essere riconosciuti come rimedio ai fallimenti del mercato e dello Stato: finalmente infatti il Terzo settore diventa necessario per il conseguimento di uno Sviluppo Umano Integrale. È necessario passare da istituzioni estrattive ad istituzioni inclusive e per far questo c’è bisogno di organizzazioni dell’Economia Civile inclusive e di cooperazione. È fondamentale però avviare un’azione di sprono culturale rivolta ai cooperatori sociali e alle organizzazioni dell’Economia Civile per far capire loro che la stagione in cui venivano visti come “rimedi” è finita”.

Questa mattina invece è stata Claudio Gagliardi (Unioncamere) a fornire i dati relativi alla struttura professionale delle assunzioni delle imprese sociali. “A fianco di una preponderanza nell’assunzione di giovani (63% nel 2012) e donne (28,7%) nelle imprese sociali, decisamente superiore rispetto al dato relativo all’economia in generale, si riscontra anche una forte incidenza di lavoro immigrato nelle imprese sociali, superiore al 20% delle assunzioni, che permette di riconoscere le imprese sociali come potente veicolo di integrazione. Inoltre, si rileva un forte interesse delle imprese sociali nella qualificazione delle professionalità inserite in azienda, prevedendo da un lato un dato doppio di laureati assunti rispetto al dato nazionale (27,7% rispetto al 14% a livello nazionale e 9 punti percentuali in più rispetto al dato 2011), con una maggiore incidenza di questa tipologia di qualifica nei settori dell’istruzione, della sanità, ma anche in ICT, cultura, sport, attività collegate al benessere e ricreative e dall’altro la formazione in entrata per l’80% delle figure professionali. Altro elemento rilevante è la crescita costante dal 2006 al 2012, e consolidata quest’anno per alcune categorie professionali, di professioni high skill, che va dal 26,8% nel 2006 fino al 35 e 34,3% negli ultimi due anni. Si assumono con molta più frequenza figure legate alla programmazione, organizzazione e gestione aziendale, nonché alla funzione commerciale delle imprese social, contro la tendenza ad un investimento sulla produzione degli anni passati. Ciò rileva la necessità di figure che sappiano scovare nuove opportunità e rappresentare al meglio i servizi che l’impresa sociale può offrire.”

La sessione si concluderà con l’intervento di Stefano Zamagni (Università di Bologna) e con la presentazione del primo volume della collana VITA-Feltrinelli “Del Cooperare. Manifesto per una nuova economia”.

 

 

 




San Marino al voto, si rinnova il Consiglio Grande e Generale. Eventuale ballottaggio il 25 novembre

Si svolegranno domani domenica 11 novembre le votazioni per rinnovare i 60 membri del Consiglio Grande e Generale della Repubblica di San Marino. Secondo i dati forniti dalla Commissione Elettorale, sono dunque con diritto di voto, di cui 21.939 interni e 11.219 esteri. 14.582 gli elettori maschi, 18.576 le femmine. La sfida è tra undici liste e tre coalizioni. 364 i candidati. Seggi aperti dalle 7  alle 20. Il sistema elettorale vigente nella Repubblica di San Marino è proporzionale a collegio unico. Il certificato elettorale dovrà essere conservato perchè nel caso in cui nessuna lista o coalizione sia vincitrice al al primo turno di domani, domenica 25 novembre ci sarà il ballottaggio.

Il Consiglio Grande e Generale provvederà successivamente a nominare il Governo (Congresso di Stato) che invece è composto da 10 Segretari di Stato nominati fra i consiglieri.

 

 

 




Comitato Rimini per Bersani, gli appuntamenti in vista delle primarie

Un evento in media ogni due giorni per continuare a incontrare i cittadini e sostenere la candidatura di Pier Luigi Bersani alle primarie di coalizione del centrosinistra. E’ fitto il calendario di appuntamenti organizzati in tutto il territorio provinciale dal Comitato Rimini per Bersani nelle due settimane che vanno dal 12 al 25 novembre, data del voto. Si comincia lunedì 12 Novafeltria, dove alle 20.45 al Teatro sociale si terrà l’incontro pubblico “Ricostruire l’Italia con Pier Luigi Bersani”. Interverranno Miguel Gotor, storico ed editorialista d “Repubblica”, Stefano Bonaccini, segretario regionale PD Emilia-Romagna, Emma Petitti, segretario provinciale PD Rimini. In apertura testimonianze e brevi interventi di giovani e di altri cittadini dell’Alta Valmarecchia che hanno scelto di votare Bersani alle primarie. Il 13 novembre è in programma l’incontro del Comitato per Bersani di Riccione, mentre sabato 17 saranno protagonisti giovani riccionesi per Bersani con una festa aperta a tutti.

Domenica 18 novembre è previsto l’appuntamento con Tommaso Giuntella, 28enne coordinatore nazionale dei Comitati per Bersani accanto ad Alessandra Moretti e Roberto Speranza. Il 20 novembre torna il politologo Carlo Galli, noto editorialista di “Repubblica” e promotore del “Manifesto della cultura per Bersani”, per un incontro pubblico dalle 17 a Cattolica. Giovedì 22 novembre è atteso l’arrivo del vicesegretario del Partito democratico Enrico Letta, che nel pomeriggio dalle 15.30 farà tappa a Morciano (saletta Garden). Sempre il 22 novembre anche un doppio evento a Misano. Si parte alle 19 con un focus su sviluppo ed energie rinnovabili con il deputato Alessandro Bratti, membro della commissione ambiente della Camera, per continuare con la cena di autofinanziamento a sostegno del Comitato per Bersani.

Chiusura della campagna il 23 novembre a Bologna, dove è atteso l’intervento del segretario nazionale del PD a cui saranno presenti anche i Comitati per Bersani del territorio riminese.

 




Arcipelago Ragazzi, nuova stagione di teatro in tutta la provincia con 71 appuntamenti

Prende il via domani domenica 11 novembre la nuova Stagione di Teatro Ragazzi promossa dalla Provincia di Rimini con la direzione artistica e l’organizzazione dell’associazione di promozione sociale Arcipelago Ragazzi. Scuole, figli e genitori a teatro da Cattolica a Bellaria: in scena 71 appuntamenti per un pubblico attestato sulle 20mila presenze. Un arcipelago di storie molto popolato, che comprende i Comuni e i teatri di Bellaria-Igea Marina, Coriano, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini, San Clemente, Santarcangelo di Romagna e Verucchio. Un progetto provinciale rivolto a bambini e adolescenti particolarmente apprezzato dal pubblico e realizzato in collaborazione con ERT Fondazione e Santarcangelo dei Teatri. “Anche quest’anno – afferma il vicepresidente e assessore provinciale alla Cultura Carlo Bulletti – la Provincia di Rimini conferma il proprio sostegno al progetto teatrale coordinato dall’Associazione Arcipelago Ragazzi nella convinzione che avvicinare i giovani al teatro possa costituire un elemento importante per il loro percorso educativo e formativo”.

La nuova Stagione provinciale di Teatro Ragazzi coordinata da Arcipelago Ragazzi vedrà nell’arco di 6 mesi la rappresentazione di 71 spettacoli tra teatro per le famiglie (17 appuntamenti) e teatro per le scuole (54 repliche). Domani domenica 11 novembre alle ore 16 al Teatro del Mare di Riccione lo spettacolo Il gatto con gli stivali di TeatroVivo segnerà il debutto della nuova edizione di TuttEtàTeatro, la rassegna di teatro per famiglie della domenica pomeriggio a cura di Arcipelago Ragazzi. Il cartellone delle domenicali proseguirà domenica 18 novembre sempre a Riccione con Storie di Principesse. Domenica 25 novembre invece due appuntamenti in contemporanea a Bellaria-Igea Marina (Natale a suon di hip-hop) e Riccione (Bit e Bold raccontano Biancaneve). TuttEtàTeatro si snoderà attraverso 17 spettacoli complessivi distribuiti sui palcoscenici di 5 località (Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Coriano, Riccione e Santarcangelo di Romagna) e si concluderà il 10 marzo 2013 a CorTe Coriano Teatro con Il pesciolino nel bicchiere della compagnia milanese Elsinor. Confermati anche per questa nuova edizione i biglietti d’ingresso delle ultime Stagioni: bambini 5 euro, adulti 7 euro. Partirà invece il 21 novembre dal Teatro degli Atti di Rimini – con lo spettacolo Una storia senza tempo che il Laboratorio Stabile Alcantara ha liberamente tratto dal romanzo Momo di M. Ende – il cartellone degli spettacoli in matinée della rassegna teatrale per le scuole materne, elementari e medie inferiori della provincia di Rimini. Fino al 12 aprile del prossimo anno i principali teatri del territorio (Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione, Cattolica, Coriano, Misano Adriatico, San Clemente, Santarcangelo di Romagna e Verucchio) accoglieranno decine di scolaresche per le 54 repliche in calendario. Per informazioni: 0541 607996.