Diabete, un problema per 17 mila persone. L’Ausl attiva percorsi specifici. Le iniziative per la Giornata nazionale

Sono oltre 17 mila le persone affette da diabete in provincia di Rimini. Per l’esattezza, secondo il locale Registro della patologia diabetica (su dati del 2010) sarebbero 17.124. Per questo in collaborazione coi Medici di famiglia, il mondo del volontariato, gli Enti Locali, le palestre del territorio, l’Ausl di Rimini ha attivato il “Percorso Diabete” che porta ad una presa in carico a tutto tondo del paziente.

I dettagli. Sul territorio dell’Azienda USL operano una struttura semplice di malattie endocrino metaboliche aggregata alla “Medicina II” di Rimini (diretta dal dottor Giorgio Ballardini), un ambulatorio di diabetologia dell’Unità Opeativa “Medicina” di Riccione e un ambulatorio per un giorno alla settimana della “Medicina” di Novafeltria. La struttura semplice di “Malattie Endocrino Metaboliche” aggregata alla “Medicina II” (appartenente al Dipartimento internistico 2), con attività ambulatoriale e di degenza (Day-Hospital, e degenza ordinaria nei reparti della “Medicina II”) si avvale della collaborazione di: 5 medici diabetologi endocrinologi per la copertura degli ambulatori di diabetologia/endocrinologia su 5 giorni alla settimana, 1 caposala, 7 infermieri di cui alcuini a part time, 1 dietista, 1 ausiliario, 1 segretaria.

L’organizzazione. Presso l’ambulatorio di “Diabetologia” dell’Unità Operativa di “Medicina” di Riccione operano: un medico part-time (20 ore settimanali), 1 infermiere, 1 dietista part time. L’organizzazione della presa in carico del paziente si struttura su tre livelli: 1° Livello: Gestione integrata del diabete di tipo 2 non complicato. A questo livello è fondamentale la figura del Medico di famiglia in rapporto continuativo di collaborazione con le strutture specialistiche ai diversi livelli per l’assistenza al paziente diabetico (l’anello di congiunzione è rappresentato dal Dipartimento di Cure Primarie diretto dalla dottoressa Lorena Angelini). La funzione del Medico di famiglia si esplica a livello preventivo, diagnostico e nella conduzione della terapia e assume particolare importanza nelle indagini epidemiologiche sul territorio e sui programmi di educazione della popolazione diabetica e di quella generale. 2° Livello: Ambulatorio Diabetologico di Riccione. Deve garantire la disponibilità di una assistenza pluridisciplinare ed, in particolare, assicurare: la piena accessibilità all’ambulatorio, nursing in ambulatorio (prelievi, visite, gestione lesioni plantari minime e altro), organizzazione delle consulenza dietologica, oftalmologica, cardiovascolare, neurologica e specialistica in generale, coordinamento delle attività diabetologiche del Distretto Socio-sanitario di competenza territoriale, assistenza al Medico di famiglia per l’esecuzione di protocolli terapeutici ed epidemiologici, consulenza diabetologica nella struttura ospedaliera di competenza territoriale, assistenza sul territorio, addestramento alle tecniche per l’autocontrollo della malattia, educazione sanitaria. 3° Livello: Servizio di Diabetologia, aggregato alla “Medicina II” di Rimini e diretto dalla dottoressa Anna Carla Babini. Il Servizio ha competenza multizonale ed ambito di riferimento provinciale. E’ dotato di day hospital e di letti di degenza nella “Medicina II” a cui è aggregato. Oltre alle prestazioni previste per la struttura di 2° livello il Servizio di Diabetologia deve garantire la diagnosi e la terapia del diabete mellito e delle sue complicanze acute e croniche e l’applicazione di regimi di terapia intensiva e deve coordinare lo svolgimento delle seguenti prestazioni specialistiche: assistenza oculistica completa, nefrologica, per le alterazioni del sistema cardio-vascolare, neurologia, ostetrico-ginecologica per la gravidanza a rischio e diabete gestazionale, podologica e ortopedica, dermatologica, supporto per microinfusori.

Le iniziative per La Giornata Mondiale del Diabete. L’iniziativa che si svolgerà in tutte le principali piazze italiane il 10 e 11 novembre vedrà  il team diabetologico impegnato in piazza Ganganelli a Santarcangelo in occasione della fiera di San Martino: domenica 11 novembre dalle ore  in poi medici e infermieri effettueranno lo screening gratuito della glicemia, pressione e forniranno informazioni autili al pubblico. In collegamento a questa iniziativa, la sera precendente, sabato 10 novembre, lo spettacolo “Sugar Free Party” ideato e diretto dal signor Aniello De Stefano, alla terza edizione, presso il Teatro Lavatoio sempre di Santarcangelo.

 

 

 

 




Calcio, mercoledi il derby Cattolica-Misano. Bene l’azionariato popolare

Si gioca domani sera mercoledì 7 novembre ore 20:30 al Calbi il recupero con il Misano che rappresenta una grande occasione per i giallorossi impegnati nella rincorsa dei quartieri alti della classifica. Il Misano arriva da due vittorie (in trasferta con Sammaurese e Russi) ed il pareggio casalingo con il Massalombarda di domenica.  Intanto a Cattolica cresce sempre di più l’entusiasmo per l’azionariato popolare . “I love Cattolica funziona e prima della fine dell’anno tireremo le fila del progetto rilanciandolo ulteriormente. Ci seguono ed il pubblico è molto caloroso” ha dichiarato il vice presidente del Cattolica, Danilo Rossi. La partita sarà trasmessa su ICARO SPORT canale 211 Giovedì 8 alle 21,30.

 

 




Domani a RiminiFiera la presentazione del ‘Programma nazionale per lo sviluppo della green economy’

Domani con il taglio del nastro (ore 10,30) da parte del ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini, prende il via Ecomondo. Nelle prime due giornate di manifestazione, il 7 e 8 novembre, si terranno gli Stati Generali della Green Economy e presentato il ‘Programma nazionale per lo sviluppo della green economy’ che disegnerà per l’Italia un futuro produttivo e occupazionale anti-crisi nel segno della sostenibilità, frutto del lavoro svolto in questi mesi da 39 organizzazioni di imprese ad alta valenza ambientale che fanno parte del comitato organizzatore. Attesi, fra gli altri, il Commissario UE dell’Ambiente, Janez Potocnik e, giovedì, il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera. Verrà anche presentato un Rapporto sulla Green Economy, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, presieduta da Edo Ronchi, in collaborazione con l’Enea.

Sarà lo stesso Ministro dell’Ambiente Corrado Clini ad inaugurare anche l’innovativo impianto fotovoltaico realizzato da Green Utility sui 16 padiglioni fieristici, un impianto unico in Italia già riconosciuto dal GSE. L’impianto ha una potenza di 4.332 kWp ed è appena entrato in funzione. E’ stato installato sulla superficie di 100 mila metri quadri di copertura dei padiglioni con 33.296 pannelli fotovoltaici in silicio amorfo.

 

 

 

 




Seminario organizzato da Save the Dolphins Rimini

Save the Dolphins, onlus nata a Rimini per volontà di alcuni appassionati dell’ambiente marino e della sua biodiversità, ha organizzato per venerdì 9 novembre dalle ore 10 all’ Hotel Le Meridien Rimini un seminario di approfondimento dal titolo “Tutela e benessere dell’ambiente e della sua biodiversità. “Tursiops Truncatus”: un esempio dei nostri mari.

 

 

 




Tetti delle scuole sempre più solari

TETTI Le scuole “Bertola” di via Euterpe sede della presentazione dei dieci impianti fotovoltaici entrati in funzione recentemente (Foto Ufficio Stampa Comune)

Tetti e impianti fotovoltaici. Sono dieci quelli entrati in funzione in questi giorni in base a quanto previsto dal progetto di solarizzazione degli edifici scolastici comunali (primo stralcio) che ne prevede 32 a copertura del 15-20% dei loro consumi energetici.

Oltre alla scuola media “Bertola” (nella foto) sono stati realizzati gli impianti nelle scuole elementari Celle, Boschetti Alberti, G.B. Casti, F. Casadei, Montessori, Padulli e San Salvatore e nelle scuole medie Panzini, Alighieri e Bertola. Sospeso, invece, l’intervento previsto alla scuola elementare “Ferrari” a causa dei vincoli storico-architettonici dell’edificio. “Questo progetto – ha commentato l’assessore alle Politiche ambientali e energetiche Sara Visintin – è il primo passo verso il completamento del progetto Piano – Programma “Rimini per Kyoto verso il 3×20”, uno dei cardini del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile che definirà le azioni da mettere in campo nei prossimi 8 anni per l’attuazione di quanto sottoscritto col Patto dei Sindaci.” Con l’entrata in funzione di questi dieci impianti che complessivamente hanno una potenza di circa 120 KWp – dichiara il Comune –  verrà prodotta energia elettrica di circa 150.000 KWh all’anno evitando così l’emissione nell’atmosfera di circa 75 ton di CO2.

L’installazione dei pannelli fotovoltaici è stata anche l’occasione per effettuare interventi manutentivi alle coperture degli stessi edifici scolastici e porteranno un beneficio economico alle casse comunali, nel corso dei 20 anni, di circa 110.000 euro attuali.

 




Nessun Dorma, rassegna di teatro contemporaneo a Cattolica

IN SCENA Gli attori Paola Vannoni e Roberto Scappin in un immagine riferita allo spettacolo di questa sera

Sei martedì di teatro allo Snaporaz di Cattolica con NESSUN DORMA! Un progetto di Associazione Culturale Celesterosa realizzato in stretta collaborazione con l’Ufficio Cinema – Teatro dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cattolica, con il contributo della Provincia di Rimini e della Regione Emilia Romagna, e il sostegno del CRT – centro di ricerca per il teatro di Milano. Direzione artistica di Silvio Castiglioni. Illustrazioni sono di Georgia Galanti.

Sipario ore 21,00. Ingresso: euro 5,00. A seguire incontri con gli artisti nel ridotto del teatro Salone Snaporaz, Cattolica, Piazza Mercato n 15. Per informazioni e prenotazioni: 0541 966778

Il programma. Si inizia questa sera con Quotidiana.com, il duo romagnolo composto da Paola Vannoni e Roberto Scappin, autori e protagonisti del sorprendente Sembra ma non soffro. Un lavoro spiazzante e divertente, che fa salire dal profondo, esponendoli alla crudezza di un neon, i nostri pensieri più inconfessabili. Seguirà martedì prossimo 13 novembre Teatro Caverna, giovane gruppo lombardo diretto da Damiano Grasselli, che si dedica da anni allo studio e alla valorizzazione di Beppe Fenoglio, con l’anteprima nazionale di: MA IL MIO AMORE È PACO. Lo spettacolo, interpretato dallo stesso Grasselli e da una straordinaria Valentina Battarola, racconta la storia di un inguaribile sciupafemmine di provincia, uomo spavaldo e invincibile, che in una notte di azzardo e di follia, si gioca tutti i propri averi per rilanciare la propria vita, sognando i bagordi della riviera con una giovinetta attratta dagli “uomini di sostanza”. Una messa in scena grottesca che esaspera il sottile gioco di rimbecco tra uomo e donna. Una storia ironica e beffeggiante che sa strappare sorrisi.

Dopo oltre venti anni torna in Romagna un gruppo storico della ricerca negli anni ottanta, il Piccolo Parallelo, di Enzo Cecchi e Marco Zappalaglio, con GERUNDIA FELIX (il 20 novembre) dove si parla spensieratamente di razzismo, intolleranza, compravendita di organi, con parole, grossolane, sentite in giro, al bar, in piazza o al supermarket. Parole che entrano da un orecchio ed escono dall’altro e che, incollate una a una, diventano devastanti. Uno spettacolo duro, a volte surreale, che scivola nel comico, e mostra un imprenditore in attesa di trapianto e un domestico straniero. Un’umanità impietosa che, pur intollerante, non può più vivere senza “l’altro”. Martedì 4 dicembre tocca a I Sacchi di Sabbia di Giovanni Guerrieri e Giulia Gallo con un piccolo capolavoro: ABRAM E ISAC sacra rappresentazione in cartoon, come recita il sottotitolo. Messo in moto da un breve testo del 1440 di Feo Belcari, lo spettacolo fonde segni contemporanei e segni arcaici in una dimensione performativa sospesa e silente, ironica e sacra, tra testo antico e un con-testo contemporaneo. Una riflessione sull’enigma della comunicazione tra Abramo e Dio, in una dimensione scenica al tempo stesso materica e metafisica, dove la ritualità della “sacra rappresentazione” si colora di nuove impalpabili suggestioni grazie all’uso dei materiali più disparati: dalle sonorità contemporanee alle immagini cartonate ispirate alle maschere di Saul Steinberg. “Piccolo capolavoro di trascinante intensità, che concentra una sorprendente quantità di suggestioni” ha scritto il critico Renato Palazzi.

Gli ultimi appuntamenti di dicembre sono dedicati a due grandi autori romagnoli, e sono novità assolute qui presentate in forma di studio o di primo abbozzo scenico. L’11 dicembre Francesco Tonti, con l’aiuto di Francesca Airaudo, presenta DETECTOR del riccionese Francesco Gabellini. E’ la storia ironica di un portiere notturno che mettendosi alla ricerca, col suo metal detector, di oggetti preziosi smarriti nelle spiagge della riviera, s’imbatte… nella sua giovinezza. Si sorride con tenerezza al cospetto di un uomo semplice e buono, chiuso e poco avvezzo al cambiamento, affezionato al nipote e alla solitudine. Un uomo che a ogni fine stagione non smetterà di imbracciare il suo detector in cerca di storie dimenticate. Prima tappa per la messa in scena di un testo, in romagnolo e italiano, che proietta lo spettatore in atmosfere rivierasche e malinconiche. Martedì 18 dicembre Silvio Castiglioni, coadiuvato dagli interventi visivi di Georgia Galanti, presenta il primo studio del suo nuovo lavoro: L’UOMO È UN ANIMALE FEROCE varietà radiofonico, tratto dai Monologhi e racconti di Nino Pedretti. Finissimo poeta in dialetto santarcangiolese – al pari di Tonino Guerra e Lello Baldini, suoi compagni e amici – ma scomparso nei primi anni ottanta, Nino Pedretti è anche autore di testi in lingua di grande interesse, che non sembrano soffrire il passare del tempo. Originariamente composti per Radio Rai, in un italiano incisivo e asciutto che aderisce con efficacia alla velocità del pensiero, i monologhi di Pedretti sono contraddistinti da un tono amaro e divertito, pungente e visionario, malinconico e crudele. Sulle orme dell’antico progetto di una trasmissione radio, mai realizzata anche per la scomparsa dell’autore, li abbiamo trasposti sulla scena, prima tappa per la realizzazione di un immaginario varietà radiofonico a teatro.