Nevone, Piva (Pd): “Ora il Governo si attivi”

Anche il Governo si attivi a favore dei territori duramente colpiti dalle nevicate dello scorso febbraio. Lo ha dichiarato il consigliere regionale Roberto Piva (Pd) che già nei mesi scorsi era intervenuto più volte a favore dei territori riminesi. – ha detto P. Mi unisco – e conclude  – alla richiesta del Presidente Errani affinché il Governo, sulla scorta di quanto già effettuato dalla nostra regione, intervenga finanziariamente a favore degli enti locali che hanno sostenuto costi ingenti per affrontare l’emergenza.

 




Il TTG chiude l’edizione 2012 con 50.685 presenze (+4%). Cagnoni: “Ora far ripartire con fiducia il motore dell’economia del turismo”

E’ andata anche l’edizione 2012. Il bilancio della 49° edizione di TTG Incontri, organizzata da TTG Italia, società del Gruppo Rimini Fiera, – dal punto di vista di Rimini Fiera – è più che positivo. Le presenze registrano rispetto al 2011 un’impennata del + 4% toccando quota 50.685 (+4%) e si merita l’appellativo di “Piazza Affari dell’industria delle vacanze in Italia”.

“TTG Incontri, TTI e IBE, insieme, si sono ancora una volta confermati capitale nazionale del business turistico – dichiara Paolo Audino, amministratore delegato di TTG Italia –. Un evento in grado di orientare le relazioni del mercato e riattivarlo. Un’edizione quanto mai vivace, espressione della voglia di futuro delle aziende, pronte a rimettersi in gioco e rischiare, per rinnovare il proprio modello di business e ripartire”.

“TTG Incontri si inserisce in un momento di grande trasformazione per il mercato in generale e per il mercato turistico in particolare – ribadisce il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni -. Per questo motivo un evento così importante come questo, rappresenta il luogo in cui si progetta e si respira il cambiamento del settore. TTG Incontri è stato anche quest’anno grande opportunità di business e di confronto per tutti gli operatori, il luogo da cui far ripartire con fiducia il motore dell’economia del turismo”.

“È questo l’appuntamento indispensabile per le imprese del turismo, è qui che è possibile leggere le tendenze del settore – ha affermato Gian Luigi Piacenti, presidente di TTG Italia -. Un successo che non è casuale: ogni giorno TTG è a stretto contatto con il mercato grazie ai suoi prodotti editoriali, agli eventi incoming e outgoing, ai progetti formativi che tutto l’anno ci permettono di dialogare con i professionisti del settore, di cogliere le domande e dare risposte concrete”.

 

 




Terremoto in Abruzzo, attesa nel tardo pomeriggio la sentenza per il processo a carico della Commissione Grandi rischi




Diabete e complicanze agli arti inferiori, parte la campagna di prevenzione

Prevenire, o fare diagnosi precoce, per non ammalarsi, o almeno ammalarsi il più tardi possibile e in maniera meno grave. Con questo obiettivo l’Azienda USL di Rimini ha attivato un programma di prevenzione e diagnosi precoce delle complicanze vascolari e neurologiche agli arti inferiori, che possono colpire le persone ammalate di diabete. Il Servizio di Diabetelogia coordinato dalla dottoressa Anna Carla Babini (nell’ambito della Unità Operativa di Medicina Interna II, diretta dal dottor Giorgio Ballardini) sta contattando un campione di pazienti diabetici per propor loro la visita di screening alle gambe e ai piedi. I pazienti sono stati selezionati su base clinica in collaborazione con i medici di famiglia: età compresa tra 50 e 75 anni, durata della malattia superiore a 8 anni con presenza di fattori di rischio quali, ad esempio, ipertensione, cardiopatia, obesità, fumo.

Il progetto riguarderà, come detto, pazienti di tutta la provincia, ma gli screening sono già stati effettuati sui pazienti di Coriano, Valconca e Valmarecchia, e sono partiti per i pazienti di Bellaria Igea Marina (presso la sede A.USL di piazza del Popolo, 1). I controlli già svolti hanno consentito di individuare diversi pazienti che presentavano alcune criticità.

 

 




Incontro con il Garante regionale dell’infanzia e adolescenza

Mercoledì 24 ottobre alle ore 9,30 in Sala Marvelli presso la sede della Provincia di Rimini in via D. Campana n. 64 si terrà l’incontro sulla “Promozione e protezione dell’infanzia e dell’adolescenza nei servizi della provincia di Rimini”, con il dott. Luigi Fadiga, Garante infanzia e adolescenza della regione Emilia Romagna.

Un occasione per conoscere il Garante, le sue competenze e azioni introdotte dalla L.R. 13/2011, e riflettere insieme ad amministratori ed associazioni sulla promozione e protezione dell’infanzia e dell’adolescenza nei servizi della provincia di Rimini attraverso buone prassi e criticità. Parteciperanno, tra gli altri, il Presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali, il Presidente del Tribunale di Rimini, Rossella Talia, e il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Rimini Agostina Melucci.

 

 

 




L’informazione giornalistica in materia di sicurezza pubblica

Le pagine di cronaca sono zeppe di notizie che riportano fatti di cronaca legati alla criminalità o comunque su reati realizzati in contesti di violenza o prevaricazione. Esiste un modo “corretto” di fare informazione in un settore così delicato? Il diritto di cronaca e le esigenze di riservatezza connesse alla sicurezza pubblica possono entrare in conflitto? Quali rischi può prospettare un’informazione strumentale in materia di sicurezza pubblica? IL tema, ampio e complesso, sarà comunque oggetto di discussione in una importante tavolo rotonda che la Prefettura ha organizzato per domani  23 ottobre e che si terrà presso il Teatro degli Atti di Rimini (via Cairoli, 42) dalle ore 9,30 alle ore 13,30.

La mattinata di approfondimento che si inserisce nell’ambito dell’attività di formazione del personale, in considerazione del diffuso interesse che la tematica trattata può avere per un più vasto uditorio, è stata estesa a tutta la cittadinanza chiamata ad essere partecipe di un’informazione che direttamente la coinvolge e che pertanto ne sollecita un ruolo da protagonista.

Il programma. Oltre al Prefetto, interverranno il Sindaco di Rimini, i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, Paolo Giovagnoli (Procuratore della Repubblica di Rimini), di Giampaolo Proni (Docente di semiotica presso il Polo di Rimini dell’Università di Bologna), di Paolo Colonnello (inviato del quotidiano “La Stampa”) e di Pierluigi Martelli (coordinatore per la cronaca della Romagna de “Il Resto del Carlino”). Modera l’incontro di Carmen Lasorella (Direttore di San Marino Rtv).

 




Immobili, una proposta in tempi di crisi

di Eraldo Giudici *

Da qualche anno si sta assistendo a numerosi interventi di riforma dell’amministrazione con l’obiettivo di rendere sempre più efficace la struttura pubblica. Con la semplificazione si vuole rendere più fruibili le regole esistenti, ridurre il numero delle norme, eliminare gli oneri amministrativi inutili che gravano sui cittadini e sulle imprese, agevolando nel contempo l’adempimento di quelli necessari per garantire un livello di tutela adeguato e per assicurare lo svolgimento delle funzioni pubbliche.

Il processo di semplificazione, che prende avvio con la l. 241/1990, si sta delineando ulteriormente con alcuni recenti provvedimenti legislativi.Ci si riferisce, in particolare, al decreto Semplifica Italia (d.l. 5/2012 convertito in legge n. 35/2012) e al Decreto Sviluppo (il d.l. 83/2012, convertito in legge 134/2012) che interviene in diversi settori e, soprattutto, sul contratto di Rete di impresa e sulla disciplina della s.c.i.a. e della d.i.a., semplificando ulteriormente gli adempimenti procedimentali a carico dei privati, delle imprese e dei professionisti.

L’attuale periodo di crisi economica che ha colpito particolarmente il sttore delle Costruzioni edili coinvolgendo principalmente l’edilizia residenziale comporta altresì rilevanti difficoltà per l’accesso al credito e per la commercializzazione degli immobili in corso di costruzione. In questa situazione si ha notizia di numerose richieste di proroga dei termini di inizio lavori e fine lavori dei titoli già rilasciati in modo da avere a disposizione un lasso di tempo maggiore per poter garantire la commercializzazione degli immobili da costruire ovvero in corso di costruzione e soprattutto per reperire i finanziamenti necessari. In Regione Emilia Romagna recentemente, nella Seduta dell’11 settembre 2012 della Commissione Territorio Ambiente Mobilità, presente l’ Assessore Alfredo PERI si è discusso di come dare attuazione alla L.R. n. 18/2011 sulla semplificazione burocratica e nell’ambito delle procedure urbanistiche ed edilizie sarebbe ritenuto possibile “…. di poter prorogare più volte e fino a tre anni sia il termine d’inizio dei lavori che quello della loro conclusione.” Per questo sollecitiamo il Sindaco Gnassi e la Giunta tutta a non rimanere fra gli ultimi della Regione nell’assumere tutte le iniziative possibili come hanno già fatto Modena, e poi Sassuolo ed altre, con tanto di benedizione regionale . Per questo, pur senza essere componente della 3°Commissione consiliare, al solo fine di dare un contributo disinteressato alla ripresa dell’economia della mia città, ho inoltrato alla Presidenza del Consiglio Comunale una mia proposta di deliberazione avente ad oggetto: proroga al termine di inizio e di fine lavori fino al massimo di tre anni complessivi per ampliare i limiti obsoleti del vecchi Regolamento Edilizio, ormai insostenibili, e la sommarietà di quanto previsto dal RUE in adozione.

* Consigliere Comunale
Popolari Liberali nel PDL

 




Dossier Statistico Immigrazione 2012

Si svolgerà a Roma  il 30 ottobre la presentazione del Dossier Statistico Immigrazione 2012. Si tratta del 22° Rapporto sull’immigrazione della Caritas e della Fondazione Migrantes. direttore generale della Fondazione Migrantes. La presentazione del volume sarà introdotta dalla proiezione del video che RaiNews ha realizzato sui contenuti del Dossier, presentato dal curatore Giuseppe Rogolino

I relatori saranno: Franco Pittau, della redazione centrale del Dossier, Shqiponja Dosti, mediatrice culturale albanese, S. E. mons. Paolo Schiavon, presidente della Fondazione Migrantes. L’intervento conclusivo verrà svolto dal Ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, prof. Andrea Riccardi. Per informazioni tel.: 06.66514345