Scrittura creativa e poetica

Claudio Castellani

Iniziano in ottobre i Corsi di Scrittura Creativa e di Scrittura Poetica dell’Associazione culturale di Rablè. La Scuola si basa sul principio che a scrivere si impara scrivendo, perciò i partecipanti ai Corsi vengono stimolati fin dall’inizio a scrivere racconti. Il lavoro in classe consiste nell’analizzarli -dopo essere stati corretti dal docente da un punto di vista formale- per vedere cosa funziona, dal punto di vista narrativo, e cosa richiede un ulteriore lavoro di revisione. Nei Corsi si apprendono fin da subito alcune competenze di base: pensare per immagini, descrivere lo svolgersi di un’azione, costruire una trama, dar vita a un personaggio.Il corso di base di Scrittura Creativa a Rimini viene presentato il 27 settembre alle ore 21 presso l’Istituto L.B. Alberti, in via Tambroni 24, che sarà anche sede del corso. La serata è aperta a tutti. Il Corso vero e proprio inizierà mercoledì 3 ottobre alle ore 21 e gli incontri si svolgeranno sempre di mercoledì dalle 21 alle 23. Il Corso di base di Scrittura Creativa, a Cesena, verrà invece presentato il 18 settembre alle ore 21 presso l’Auser, in cso Comandini 7, che sarà anche sede del corso. Anche in questo caso la serata è aperta a tutti con inizio lavori martedì 2 ottobre alle ore 21 e gli incontri si svolgeranno sempre di martedì dalle 21 alle 23.  I Corsi di Scrittura Creativa sono condotti da Claudio Castellani.

Il Laboratorio viene presentato nelle stesse serate e luoghi in cui vengono presentati i Corsi di Scrittura Creativa di Rimini e Cesena e inizierà, a Santarcangelo di Romagna, presso la nostra sede di vle Mazzini 13, la prima settimana di ottobre, in data ancora da definire. Gli incontri si svolgono una volta al mese, il sabato mattina, dalle 9 alle 13, da ottobre a giugno e sarà condotto da Paolo Vachino. I Corsi di Scrittura Creativa si articolano in due moduli di 15 incontri settimanali di due ore ciascuno. Chi si iscrive al primo modulo non è obbligato a iscriversi al secondo modulo. Ogni modulo costa 360 euro. Lo stesso per quello di Scrittura Poetica.




Credito, nuova iniziativa di Confindustria. Focchi: “I nostri associati continuano a segnalarne una restrizione”

Nasce “Sportello Credito Confindustria Rimini” con l’obiettivo di facilitare il rapporto fra istituti di credito ed imprese. Indirizzato alle imprese associate a Confindustria Rimini, il progetto vede coinvolte 13 banche (Banca Carige Spa, Banca Carim Spa, Banca di Rimini, Banca Malatestiana, Banca Monte dei Paschi di Siena Spa, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banca Popolare Valconca, Banco Popolare, BCC Romagna Est, BCC Valmarecchia,  Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, Deutsche Bank Italia, Unicredit Banca).

Per ottenere credito gli istituti faranno il loro lavoro, raccogliendo in via preliminare tutta una serie di informazioni che riguardano – scrive Confindustria – la situazione economico finanziaria e patrimoniale aziendale (bilanci completi degli ultimi 3 anni e bilancio infrannuale; la posizione debitoria (elenco banche e società di leasing con cui si opera); l’analisi del capitale circolante (elenco principali clienti e fornitori e tipologia, condizioni incasso e pagamento); le informazioni qualitative (storia dell’azienda, assetto societario e di governance, struttura organizzativa, descrizione prodotti/servizi dell’azienda, mercati di riferimento (Italia/estero), piano investimenti, ecc.). Inoltre, viene individuata la figura di un “facilitatore” da parte di ogni singolo istituto bancario che, confrontandosi con la struttura di Confindustria Rimini, sarà il punto di riferimento per informazioni sullo stato delle pratiche delle aziende associate e, se possibile, per accelerare la definizione delle stesse.

“Il superamento del “credit crunch” – spiega il presidente di Confindustria Rimini, Maurizio Focchi (foto) – resta il tema centrale per la sopravvivenza delle imprese, ma i nostri associati continuano a segnalare una restrizione del credito. Riteniamo quindi che operazioni come questa siano utili per migliorare i rapporti banca-impresa facilitando l’accesso a quelle risorse finanziarie che in questo momento sono sempre più preziose. Risorse che devono poter generare altra ricchezza, permettendo alle imprese sane di svolgere la loro azione fondamentale di crescita e tutela del benessere economico e sociale di tutto il territorio”.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA




Parità e non discriminazione

Lorenzo Cagnoni e Nadia Rossi

E’ stato firmato oggi da Rimini Fiera il ‘Protocollo d’intesa per l’attività di sensibilizzazione sulla parità e non discriminazione tra i generi nell’ambito della pubblicità’ dal Presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni, alla presenza di Nadia Rossi, Assessore alle Politiche di Genere del Comune di Rimini. “La violenza contro le donne, – he detto Nadia Rossi, assessore alle Politiche di Genere del Comune di Rimini – va affrontata nelle sue forme estreme, ma va soprattutto contrastata sul piano culturale e dei valori, opponendosi ad una sorta di accettazione di un fenomeno che parte dalla concezione di relazioni fondate sul dominio, sull’idea del possesso di vite e di corpi altrui. Valori e obiettivi che la sottoscrizione di quest’oggi dimostra essere propri dell’intera collettività riminese, di cui Rimini Fiera è uno dei cardini portanti. E di questo ne siamo grati.”

“Rimini Fiera – commenta il Presidente Lorenzo Cagnoni – sviluppa in vari settori una intensa attività di comunicazione pubblicitaria, coinvolgendo numerose agenzie, del territorio e nazionali. Abbiamo aderito a questo protocollo per aggiungere un impegno formale alla convinzione che su certi temi sia necessario porre grande attenzione”.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA