Fotografia, 11^ edizione Premio “Marco Pesaresi”

SI Fest – Savignano Immagini Festival invita a partecipare all’undicesima edizione del Premio “Marco Pesaresi”, dedicato al ricordo del fotografo riminese Marco Pesaresi. Il premio è promosso da Savignano Immagini, dall’agenzia “Contrasto” e da “Il Fanciullino” di Isa Perazzini con il sostegno di Fnac. Il valore della borsa di studio è di 5.000 euro e sarà assegnata ad un reporter italiano di età non superiore ai 40 anni.

Il progetto fotografico, realizzato grazie alla borsa di studio, sarà in mostra alla prossima edizione del SI Fest 2013 e in seguito nelle gallerie fotografiche della Fnac che ne produrrà l’esposizione. Per partecipare alla selezione occorre presentare i lavori (massimo 20 foto), consegnando o spedendo il portfolio (stampe) + cd delle foto (risoluzione stampa) entro giovedì 13 settembre 2012 alle ore 12 a: Savignano Immagini, Premio “Marco Pesaresi” 2012 c/o Vecchia Pescheria, corso Vendemini, 51 – 47039 Savignano sul Rubicone (FC). Le fotografie, raccolte in portfolio, dovranno preferibilmente trattare una singola tematica, capace di suggerire un progetto fotografico che l’autore intenderà portare a termine grazie al finanziamento della borsa di studio.

In occasione dell’apertura del SI Fest, venerdì 14 settembre alle ore 19:30, sarà annunciato il vincitore della borsa di studio. Per informazioni:
Ufficio SI FEST Tel. 0541/941895, fax 0541/801018 mail: info@savignanoimmagini.it




LIBRI&AUTORI

Gianluigi Nuzzi sarà ospite questa sera a “Parole tra noi”. Appuntamento alle ore 21.15 in piazzale Ceccarini. Autore del libro “SUA SANTITA’. Le carte segrete di Benedetto XVI” in cui “svela” intrighi di potere, corruzione e intrecci tra il Governo italiano e la Chiesa. Ha prima collaborato al “Corriere della Sera”, poi come inviato speciale al settimanale “Panorama” e a “Libero”. Dal 1994 segue le più rilevanti inchieste giudiziarie con implicazioni politiche e finanziarie. È ideatore e conduttore del programma televisivo “Gli Intoccabili” (in onda su La 7) dedicato all’approfondimento dei più importanti temi di attualità.




Disabilità psichica, sport e letteratura

La pratica dello sport per avviare un processo di aggregazione sociale che aiuti soprattutto chi, per ragioni diverse, si trova a vivere una condizione di isolamento e di solitudine. E’ questa una delle principali motivazione con cui da diversi anni il Servizio di Salute Mentale di Rimini si impegna con progetti di vario genere tra cui “Esportiamoci 2012”, progetto di attività fisica sportiva (beach volley) per persone con disabilità psichica. “La manifestazione è realizzata col patrocinio del Comune e della Provincia di Rimini e grazie ad alcune sponsorizzazioni ed è una manifestazione di carattere nazionale che affianca allo sport eventi culturali e di impegno sociale”  ha spiegato il dottor Riccardo Sabatelli (foto), direttore dell’Unità Operativa “Riabilitazione Psichiatrica” dell’A.USL questa mattina in ocaasione della presentazione della manifestazione alla stampa.

Lo sport quindi per ritrovare fiducia nella capacità di stabilire con gli altri relazioni durature e sentirsi parte di un gruppo. Un modo insomma per “rimettersi in gioco” – ha detto la dottoressa Daniela Ghigi, direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’A.USL, aprendo i lavori ricordando come “le prestazioni per patologie mentali nella nostra realtà proviciale sono in aumento, in linea con in trend di tutti i territori, e anche perchè vi è una forte capacità da parte dei servizi di intercettare il bisogno. Quest’anno abiamo effettuato 5.300 visite a pazienti psichiatrici; sono circa 350 quelli che abbiamo in carico”.

L’evento di quest’anno è “Sport e letteratura”, nel quale si inserisce il premio letterario “Insanamente”, con opere che prenderanno in considerazione la scrittura come terapia, necessaria per poter elaborare il disagio, e affrontare le difficoltà. Questo premio si suddivide in due categorie: racconti e poesia. La cerimonia per la premiazione sarà nella serata di mercoledì 29, alla presenza del presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali. Altro appuntamento, la proiezione del cortometraggio “Tornare a volare” di Ivan D’Alì, realizzato a Prato attraverso una collaborazione tra operatori sociali, mondo della scuola, terzo settore e utenti dei servizi psichiatrici. Come sempre la manifestazione si svolge presso lo stabilimento balneare Marinagrande: una scelta non casuale. Non solo perchè lo stabilimento è in grado di fornire i necessari servizi legati allo svolgimento, ma anche perchè dimostra particolare sensibilità per l’abbattimento dello stigma e, con le tante presenze turistiche che conta, aiuta ad ampliare la “contaminazione” di queste idee anche fuori dal territorio riminese.

IL PROGRAMMA. Da domenica 26 agosto a sabato primo settembre, alterneranno alle partite in spiaggia, mattina e pomeriggio (in cui davvero l’improtante sarà partecipare – e divertirsi – e non vincere) ai momenti di socializzazione, la sera, nel caffè dello stabilimento balneare. Più nel dettaglio, nella serata di martedì 28 la tradizionale “Festa di accoglienza in spiaggia”. La sera dopo, sempre dalle 21:00 la premiazione di “Insanamente”, in collaborazione con Fara Editore e la sponsorizzazione del Lions Club di Cattolica, con il conferimento delle medaglie della Presidenza della Repubblica a cura del presidente della Provincia Stefano Vitali. Nella serata di giovedì 30, “Ris – cossa solidale”: incontro e discussione con le persone colpite dall’ultimo sisma dell’Emilia Romagna. Venerdì proiezione in spiaggia di “Tornare a volare” e sabato mattina ancora partite, pranzo a buffet in spiaggia quindi i saluti.




Evasione fiscale, nuova indagine del Sole 24 Ore. Rimini ancora una volta sotto i “riflettori”

Stefano Vitali, presidente della Provincia di Rimini

“I risultati dell’indagine sul “rischio evasione” in Italia,  pubblicati nell’edizione odierna del “Sole 24 ore”, fanno suonare un nuovo campanello d’allarme per il territorio riminese. L’analisi incrocia i dati dei redditi e dei consumi (in particolare sono stati utilizzati sette indicatori di benessere, dalle ville alle auto di lusso) e i redditi dichiarati, individuando nella distanza tra i due elementi il potenziale ‘rischio evasione’.  Se la Regione Emilia Romagna si conferma come quella più virtuosa nel Paese, pur perdendo punti rispetto all’analoga ricerca del 2006, la provincia di Rimini si colloca all’ultimo posto in ambito regionale, al cinquantanovesimo posto in Italia, peggiorando di otto posizioni rispetto alla già non lusinghiera rilevazione precedente, con valori distanti dalla media delle altre province emiliano romagnole, limitrofe comprese. E’ pur vero che il quadro nazionale evidenzia come la grave crisi economica si rifletta pesantemente sulle economie storicamente più produttive. Segno che il pesante stress cui sono sottoposti alcuni fecondi sistemi economici settentrionali, potrebbero indurre a ulteriori ‘tentazioni’ di fuga verso il sommerso. Pur prendendo in esame altre motivazioni- il progressivo ricorso all’indebitamento o ai risparmi per ‘coprire’ i consumi- Rimini si conferma però zona ad congruo rischio evasione, causa l’emergere di squilibri fiscali che, secondo l’indagine, possono essere considerati come dei veri e propri indicatori.”




CONCORSI

Il Comune di Rimini comunica che è in pubblicazione il corso-concorso per esami per l’assunzione di 18 posti di Agente di Polizia Municipale a tempo indeterminato a part time verticale ciclico per mesi 4 all’anno. In pubblicazione anche la procedura comparativa per alla formazione di una graduatoria alla quale attingere per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per la predisposizione di un progetto di comunicazione denominato “Aspettando il Teatro Galli: il frattempo è il tempo del nostro tempo”. Il testo integrale dei bandi è pubblicato sul sito http://www.comune.rimini.it/servizi/concorsi/




Simoncelli, casco dell’artista Criscione

Un casco per ricordare Marco Simoncelli. Lo ha realizzato un grande artista che usa l’aerografo con raffinata e naturale tecnica.

Da sinistra: Paolo Simoncelli (babbo di Marco), Andrea Criscione (l'artista) e Maurizio Pruccoli (assessore a Riccione) Foto Marzio Bondi

Si chiama Andrea Criscione ed è un misanese. L’opera d’arte effettuata su un casco è stata regalata a Paolo Simoncelli a Riccione. Reca il volto sorridente del ragazzo. Commovente la cerimonia di consegna. E’ un’altra dimostrazione di affetto per Marco, scomparso prima del tempo in una gara di MotoGp.