FESTIVAL POESIA

Prende il via domani a Castel Sismondo la 9a edizione di Parco Poesia, il più importante festival italiano dedicato alla poesia giovane ed esordiente, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini in collaborazione con l’Associazione Finamor,  di cui è direttore artistico fin dalla prima edizione la poetessa Isabella Leardini. L’amore e l’amicizia sono i temi del festival di quest’anno, guardati attraverso le lettere, i grandi carteggi letterari che ci hanno svelato l’umanità dei grandi scrittori del passato.

Ospite d’onore della serata d’apertura, alle 21.00, sarà la poetessa Maria Luisa Spaziani (foto), una presenza eccezionale, la celebre “Volpe” a cui Montale dedicò le splendide poesie d’amor de “La bufera e altro” che quest’anno ha visto l’uscita del Meridiano Mondadori dedicato alla sua opera poetica. Ad aprire e chiudere la serata in cui la Spaziani dialogherà con il poeta e critico Nicola Bultrini e leggerà i propri versi, saranno i giovanissimi studenti delle scuole di Rimini che durante l’anno hanno frequentato il laboratorio di poesia con Isabella Leardini.

A precedere la serata, la conversazione del pomeriggio, alle 18.00, con un intervento di Rosita Copioli che parlerà anche di John Keats e del suo amore con la giovane Fanny Brawne, tema del film Bright Star che sarà proiettato nella serata finale di domenica 29. Accanto alla Copioli il poeta e traduttore Francesco Dalessandro, per raccontare l’amore tra i due poeti vittoriani Elizabeth Barrett e Robert Browning e il giovane scrittore e performer teatrale romagnolo Roberto Mercadini, che terrà un breve monologo sulle lettere tra Rilke e Salomè. A seguire, alle 19.00, il primo reading con numerosi autori che leggeranno le proprie poesie. Tra loro i romagnoli Gianfranco Lauretano, Sabrina Foschini, Francesco Gabellini, Stefano Simoncelli.




ULTIM’ORA Morosini Gup per rinvio a giudizio

(ore 15.10) – Sarà Piergiorgio Morosini, romagnolo, a Palermo dai primi anni ’90 a decidere sulla posizione dei dodici imputati tra politici e boss, accusati di concorso in violenza o minaccia ad un corpo politico, amministrativo e giudiziario sulla presunta trattativa tra Stato e Mafia.

Anora più atteso, quindi, l’incontro di domani sera alle 21.15 nella piazza Castello di Misano Monte dove il magistrato sarà presente in quanto autore del libro “Attentato alla Giustizia”. All’incontro, dedicato al tema “Le infiltrazioni mafiose in Romagna”, interverranno il sindaco di Misano Stefano Giannini, il consigliere comunale PD Fabio D’Achille e il segretario PD di Misano Adriatico, Emanuele Barogi.

Piergiorgio Morosini, originario di Cattolica, è magistrato dal 1993. È ora giudice delle indagini preliminari presso il tribunale di Palermo. Titolare di numerosi processi a Cosa Nostra, è stato estensore di sentenze relative ai capi storici della mafia (Riina, Provenzano, Brusca, Bagarella). Si è occupato di infiltrazioni mafiose nella sanità, negli appalti di opere pubbliche, nella politica e nella giustizia. È autore di articoli e commenti in materia di giustizia penale e criminalità organizzata per le riviste “Questione giustizia”, “Diritto penale e processo”, “Foro italiano”. Ha fatto parte della Commissione ministeriale per la riforma del codice penale dal 2006 al 2008 ed è segretario nazionale di Magistratura democratica.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA