GELATO, NUOVI GUSTI

Le vie dell’eccellenza passa per Cattolica e si ferma venerdì 29 giugno alla gelateria «Il Gelato di Mezzanotte» di Cattolica di via Antonini 19 dove dalle 20,30 sarà possibile degustare gratuitamente Opera Italiana e Mistero Latino, nuovi gusti di gelato artigianale. Il primo si riferisce al nostro Bel Paese, il secondo al Sud America.

Più precisamente – ci spiegano gli organizzatori – Opera Italiana è il nuovo gelato d’autore, il risultato di una sapiente selezione dei nostri migliori prodotti tipici: nocciole Mortarelle Campane e Tonde Gentili, Mandorle d’Avola, Pinoli Toscani, Pistacchi di Bronte, Torrone Mandorlato di Cologna Veneta. Invece Mistero Latino è un nuovo gelato unico e originale, che nasce dal felice incontro di Cacao Magro della Repubblica Dominicana, Caffè Guatemala, Anacardi del Brasile, Vaniglia Messico e Rum Jamaica, impreziositi da un mix di frutta secca rigorosamente Italiana. Ad allietare la serata Mr Brown, il simpatico insegnante d’inglese interpretato da Andrea Pellizzari, tra i personaggi di maggior successo del programma televisivo Le Iene di Italia 1.

 

 




A RICCIONE LE OPERE DI FILIPPO DE PISIS

Si inaugura domani giovedì 28 giugno alle ore 19 la mostra delle opere di Filippo De Pisis “Diario senza date. Mostra antologica di Filippo De Pisis (1896-1956)”. Promossa dalla Galleria comunale d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi in collaborazione con IBC Istituto regionale per i beni culturali, la mostra si compone di 84 opere, comprese tra gli anni della prima produzione (1922-1923) e i primi anni Cinquanta, che chiudono il ciclo creativo del pittore ferrarese. Diverse le sezioni, dislocate tra le due dimore storiche riccionesi, Villa Mussolini e Villa Lodi Fè: dalle vedute delle città più care all’artista: Parigi, Milano, Venezia ma anche Cesenatico, Rimini, Riccione e Cortina; alla nature morte, in particolare quelle legate alla vita di mare, alle composizione floreali, ai ritratti.

 

OPERE - Ragazzo sulla spiaggia, 1927, Olio su tela cm 62x47. Una delle opere in mostra da domani giovedì 28 giugno al 2 settembre 2012 a tra le due dimore storiche riccionesi, Villa Mussolini e Villa Lodi Fè.

La mostra si propone di illustrare l’itinerario figurativo del grande artista, che inizia a prendere gradualmente forma personale nei primi anni Venti e nel quale il paesaggio adriatico e le nature morte marine hanno un posto certamente di rilievo accanto alle vedute urbane delle sue città adottive -Parigi, Milano, Venezia- agli interni ed alle figure. Il percorso espositivo si snoda tra le sale di Villa Franceschi e quelle di Villa Mussolini, in  ambienti altamente suggestivi, nei quali si può rivivere l’atmosfera della riviera tra le due guerre: quella vissuta direttamente da Filippo de Pisis, descritta minuziosamente nei suoi diari, nelle sue lettere e che filtra in tantissime sue opere pittoriche.

L’esposizione è curata da Claudio Spadoni e Daniela Grossi, Responsabile di Villa Franceschi, con la collaborazione di Guido Candela, Alessandro Giovanardi e Orlando Piraccini dell’Istituto regionale per i beni culturali. Il catalogo è edito da Silvana Editoriale e comprende anche contributi di Francesca Melania Marini.

INFORMAZIONI

L’iniziativa è promossa dal Comune di Riccione in collaborazione con l’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, abituale partner delle iniziative di Villa Franceschi, e beneficia del Patrocinio della Provincia di Rimini. Orari di apertura mostra. Villa Franceschi e Villa Mussolini, tutti i giorni dalle ore 20 alle 24. Martedì e giovedì anche dalle 10 alle 13
Chiuso lunedì. Servizi e iniziative collaterali (su prenotazione). Tutti i giovedì e i sabati ore 21 visita guidata gratuita. Tutti i giovedì ore 22 degustazione enologica e concerto (Villa Mussolini). Tutti i martedì ore 21 laboratorio per ragazzi (Villa Franceschi)

Biglietto ingresso:  euro 5,00 intero, euro 4,00 ridotto, euro 4,00 gruppi (minimo 10 persone). Ingresso ridotto dagli 8 ai 14 anni  e dai  65 anni. Ingresso gratuito fino agli 8 anni. Informazioni e prenotazioni. Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Villa Franceschi, Via Gorizia, 2 – 47838 Riccione Villa Mussolini, Lungomare della Libertà – 47838 Riccione Tel. 0541 693534 – 0541 601457 – 0541 426050 (IAT) e-mail: museo@comune.riccione.rn.it




ABUSIVISMO, NUOVO PRESIDIO

Massimo Pironi con Enzo Manzi

Il NAC, Nucleo anti-abusivismo commerciale della Polizia municipale di Riccione, ha un nuovo presidio estivo in piazzale Roma. L’iniziativa è stata presentata mercoledì questa mattina. “Ci sono segnali che ci dicono che sarà un’estate molto intensa e impegnativa – ha detto il sindaco Massimo Pironi – il senso di questo presidio è proprio quello che non intendiamo abbassare la guardia. Dobbiamo mantenere il controllo dell’arenile ma anche quello sul territorio e sui viali commerciali. C’è poi il tema dei rumori, e quello dei borseggi notturni in spiaggia e nei locali al mare. Questo è uno dei temi che sta montando. Per questo contiamo molto sulla professionalità e sulla formazione dei nostri agenti.”

Per Enzo Manzi, presidente della Cooperativa Bagnini che ha messo a disposizione della Polizia municipale il locale che ospiterà il presidio a fianco del Centro direzionale della stessa cooperativa “i Nac sono il fiore all’occhiello della nostra spiaggia. Ormai abbiamo sviluppato l’occhio clinico e capiamo al volo se chi si muove sulla spiaggia ha brutte intenzioni o no. E siamo i primi a chiamare se c’è qualcosa che non ci convince. Noi ci siamo.”

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA




COME SIAMO DAL SATELLITE

L’Agenzia Spaziale Europea ESA svolge numerose attività tra cui l’osservazione della terra. Di questo programma fa parte lo studio e la gestione applicativa delle risorse del satellite Envisat da cui proviene questa immagine. L’immagine, acquisita da Envisat il 17 luglio 2011, mostra nitidamente lo sfruttamento intensivo della pianura, l’ampia area coperta dai rilievi collinosi e di montagna e, in blu scuro vicino al mare, le Valli di Comacchio. L’immagine, acquisita dallo strumento ottico MERIS, è stata modificata rispetto all’ originale per evidenziare i confini della regione. Questo effetto si ottiene sovrapponendo all’immagine satellitare uno strato con la forma della regione e scurendolo leggermente in modo da farla risaltare rispetto allo sfondo.




SPETTACOLARE INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO

Piazzale Boscovich di Rimini si è trasformato in una specie di set cinematografico. Con tanti curiosi a vedere gli “attori” impegnati in una scena  che, in questo caso, era costituita da una squadra dei Vigli del Fuoco di Rimini impegnata a salvare una persona bloccata sulla grande ruota panoramica montata di recente al Porto. Naturalmente il “malcapitato”, bloccato su una gondola a 55 metri di altezza, non era altro che un vigile del fuoco. Finale, ovviamente, a lieto fine e non sono mancati gli applausi. Foto Ufficio Stampa Mac srl

 




Riccione, più regole per i “buttadentro”

Per cercare di arginare il fenomeno arcinoto dei cosiddetti “P.R.” lungo viale Ceccarini, sotto il gazebo centrale e in viale Dante, il Comune ha disposto che ogni locale – purchè attivo sul territorio comunale da almeno cinque anni – potrà ottenere un massimo di otto tesserini di riconoscimento, a condizione che gli incaricati siano assunti dalla stessa discoteca, o da un’agenzia, con regolare contratto di lavoro.
L’orario di attività andrà dalle ore18 all’una. Oltre tale orario sarà considerata attività abusiva e sanzionata. Proibito svolgere l’attività sotto il gazebo di viale Ceccarini, sinora massimo punto di addensamento dei pierre. Altro divieto che comporterà una sanzione da 100 a 500 euro e l’immediato ritiro del tesserino riguarda la promozione di offerte di altri locali o street-bar oltre la discoteca (massimo due locali) per cui viene rilasciato il tesserino di riconoscimento

“Riconosciamo che i locali e le discoteche di Riccione sono una parte importante della nostra offerta turistica e della nostra economia” è il commento del vice Sindaco e assessore alle attività economiche Lanfranco Francolini (foto), ispiratore del provvedimento, “portano tanto pubblico e tanti giovani, che domani potranno tornare a Riccione con le loro famiglie. Ci sembrava però opportuno mettere un po’ di ordine e tentare di risolvere in maniera radicale un problema su cui abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte di turisti infastiditi dall’attività dei cosiddetti pierre. L’impressione è che, nonostante altri tentativi di contenimento messi in campo in passato, il fenomeno si fosse un po’ allargato.  Con questo provvedimento intendiamo dare un segnale marcato in direzione di una regolamentazione più stretta, che prevede postazioni fisse e sanzioni più rigorose. A fine stagione tireremo le somme”.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA




ARTISTI E POETI PER IL PASCOLI

Un evento da non perdere quello di venerdì 29 giugno 2012 alle ore 19 presso la Sala delle Colonne a Villa Torlonia. Gianfranco Lauretano e Marisa Zattini, curatori dell’iniziativa, “tagliano il nasto” per inaugurare la rassegna ideata per il Centenario della morte di Giovanni Pascoli. Tra gli artisiti saranno presenti: Gesine Arps, Paola Babini, Claudio Ballestracci, Francesco Bombardi, Onorio Bravi, Paola Campidelli, Vittorio d’Augusta, Graziella Giunchedi, Daniele Masini, Stefano Mazzotti, Luca Piovaccari, Paolo Poni, Carlo Ravaioli, Erich Turroni, Mattia Vernocchi, Marisa Zattini. I poeti: Luciano Benini Sforza, Caterina Camporesi, Rosita Copioli, Narda Fattori, Gianni Fucci, Francesco Gabellini, Gianfranco Miro Gori, Mariangela Gualtieri, Ivo Guasti, Tonino Guerra, Gian Ruggero Manzoni, Giovanni Nadiani, Luigi Riceputi, Davide Rondoni, Nevio Spadoni e Gianfranco Lauretano.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA




LIBRI AL ROCKISLAND

Massimiliano Panarari

Eretici italiani, social-riformisti, galileisti, igienisti, giacobini e liberali di sinistra e progressisti. C’è un po’ di tutto questo nella presentazione che invita a partecipare venerdì 29 giugno alle 18 al Rockisland sul porto di Rimini alla presentazione del libro “Elogio delle minoranze. Le occasioni mancate dell’Italia”.  A conversare con gli autori Massimiliano Panarari e Franco Motta ci sarà Valentina Zamagna dell’associazione culturale ‘il Tassello Mancante’ di Riccione. L’incontro è organizzato dal Partito Democratico di Rimini.

Massimiliano Panarari e Franco Motta ripercorrono la storia del nostro paese rileggendola attraverso le esperienze di quelle “grandi” minoranze virtuose, che hanno combattuto battaglie di stampo riformatore e per il cambiamento delle condizioni di vita. Un filo rosso attraversa il libro alla ricerca delle energie fondative di quella che sarebbe potuta essere un’altra Italia, i cui esponenti si rivelano oggi più vicini ai modelli sociali e culturali che risultarono vincenti in buona parte dell’Occidente sviluppato. Dalle loro idee possiamo ripartire per pensare alle sfide di oggi. Massimiliano Panarari insegna Comunicazione politica all’Università di Modena e Reggio Emilia e Marketing politico alla School of Government dell’Università Luiss “Guido Carli” di Roma. Già collaboratore di «Repubblica», delle riviste «Il Mulino» e «Reset», è editorialista della «Stampa» e di «Europa». Ha curato le edizioni italiane degli scritti, tra gli altri, di Robert Reich, Pierre Rosanvallon e Jacques Attali. Tra i suoi libri “L’egemonia sottoculturale” (Einaudi 2010). Franco Motta è ricercatore in Storia moderna presso l’Università di Torino. Tra i suoi interessi di studio, le strategie politiche e culturali della Chiesa cattolica tra XVI e XVIII secolo. Ha curato l’edizione della “Lettera a Cristina di Lorena” di Galileo Galilei (Marietti 2000) ed è autore di una biografia del cardinale Roberto Bellarmino (“Bellarmino. Una teologia politica della Controriforma”, Morcelliana 2005).

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA




ROTARY, NUOVA PRESIDENZA

Alberto Azzolini (a sinistra) con Giuseppe Dini

Passaggio delle consegne al Rotary Club Rimini Riviera. Da Giuseppe Dini, la presidenza in vista dell’annata 2012-2013 passa ad Alberto Azzolini. 54 anni, imprenditore, Azzolini è il 33° presidente del Club e sarà affiancato nel consiglio direttivo dal vicepresidente Stefano Libertà, dai consiglieri Marco Alessandrini, Pietro Gobbi, Luca Mariani, Aldo Menghi Sartorio, Silvio Pulcinelli e Claudio Selvagno. Completano il Direttivo i past president Giuseppe Dini, Cesare Trevisani, Giuliano Ioni e Riccardo Contestabile.




Gnassi come Pironi vuole i parcheggi sotterranei

Andrea Gnassi “per la nuova cartolina di Rimini” pensa di realizzare i parcheggi sotto il lungomare. Così Fabio Pazzaglia di Sel Fare Comune gli ricorda che l’idea “non è assolutamente innovativa” perchè “era già presente nel vecchio atto di indirizzo della giunta Ravaioli”.

Gnassi – commenta a caldo il consigliere di opposizione – compie lo stesso clamoroso errore del suo predecessore favorendo il traffico privato su gomma e dimostrando di non avere grandi idee innovative per lamentre per Rimini la vera svolta sarebbe quella di eliminare le auto da sopra e sotto il lungomare spostando il traffico dalla zona del lungomare verso la ferrovia. In che modo? Attraverso piste ciclabili, bike sharing, bus navette, ecc. Un Sindaco che mira al modello “Friburgo” non può pensare ai parcheggi sotto il lungomare. Quelli lasciamoli agli amici di Riccione. Ma se Gnassi vorrà intraprendere questa strada allora sarà la conferma ulteriore che il Sindaco non è altro che un direttore artistico molto conformista, incapace di modificare la cartolina di Rimini senza aggiungere ulteriore cemento.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA