SCOMMESSA VINTA

Tempi “record” e ovviamente tanta soddisfazione, questa mattina, quando allo  Stadio del Nuoto di Riccione è avvenuta la consegna dei nuovi impianti sportivi  per lo svolgimento dei Campionati Mondiali Master di Nuoto. La costruzione dell’impianto – specifica la nota stampa del Comune – è partita il 12 marzo 2012 e si è conclusa giovedì 24 maggio. In base alla convenzione in essere tra il Comune e la Polisportiva comunale, quest’ultima gestirà la nuova piscina per 25 anni (a partire dal 2014).

“Ringrazio innanzitutto coloro che hanno lavorato senza risparmio per far sì che questo nuovo impianto potesse essere pronto in soli 72 giorni – ha esordito il Presidente della Polisportiva Giuseppe Solfrini – senza conoscere giorni di festività, lavorando persino con doppi turni. E’ stata un’esperienza certamente entusiasmante, ma che ha assorbito in modo pieno per molti mesi. Il risultato è stato raggiunto solo grazie alla collaborazione di tutti i soggetti interessati: maestranze, tecnici, dirigenti e funzionari comunali.”

Merito del gioco di squadra per il sindaco Massimo Pironi. “La Federazione italiana nuoto – ha detto – sta già pensando a questa impiantistica per i collegiali estivi, gruppi di atleti che hanno bisogno di spazi adatti per la preparazione alle gare. E in campo internazionale siamo già in grado di offrire un’anticipazione molto importante: il Campionato Europeo di Salvamento, che si svolgerà il prossimo anno a settembre. In settanta giorni abbiamo ultimato un impianto che altre località ci invidiano. Per farlo gli uffici hanno dovuto mettere a punto 17 atti amministrativi distinti. Ognuno con le sue complessità, e il rischio di impugnative. Bloccare i lavori con un pretesto qualsiasi è sempre possibile in Italia. Se Riccione ha raggiunto un risultato come questo lo si deve solo ad un ottimo lavoro di squadra”.

I dettagli. La nuova piscina esterna per nuoto e pallanuoto misura m 25×34,50 e ha una profondità di 2 metri. E’ predisposta di un ponte mobile per ridurre la piscina ad una larghezza di 25 metri. Le tribune esterne contiene 962 posti più sei per posti per spettatori diversamente abili. E’ lunga 78,7 metri e alta 2,43 dal suolo. Sotto le tribune trovano posto lo spogliatoio maschile, quello femminile, spogliatorio giudici gara (maschi e femmine), infermeria, sala antiodoping, due magazzini, e uffici (mq. 100). Il nuovo impianto è dotato di un bar-ristoro (107 mq e 150 mm di pergolato).

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




GIOVANI E STILI DI VITA

Mercoledì 30 maggio, presso l’Aula Magna della Scuola Media “Panzini” di Rimini (piazza Gramsci), si svolgerà l’iniziativa conclusiva dei progetti regionali di promozione di stili di vita sani, realizzati nelle scuole del territorio nel corso dell’anno scolastico 2011 – 2012, in collaborazione tra l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’Istituto Oncologico Romagnolo (Ior), la Lega Tumori e l’Azienda USL di Rimini.




Prima edizione di “Rimini Colta e Cortese”

L’associazione commercianti Down Town e le Onlus Crescere Insieme, Cittadinanza e Rimini Autismo scendono in campo (anzi, in centro) per organizzare la prima manifestazione cittadina dell’estate: “Rimini Colta e Cortese”. Una due giorni di musiche, danze e progetti per valorizzare gli esercizi commerciali del centro storico e pubblicizzare l’opera delle organizzazioni no-profit che operano sul nostro territorio. L’obiettivo prefisso è chiaro: mostrare alla cittadinanza quella Rimini solidale, attiva e protagonista che si raccoglie attorno a queste associazioni di volontariato, costituendo un dialogo partecipativo e “inclusivo” che possa scongiurare la marginalizzazione di portatori di handicap o persone colpite da autismo nel centro città.

Il Comune ha deciso di supportare l’iniziativa sul piano più strettamente logistico, mentre le Onlus si impegneranno nell’organizzazione della festa curandone ciascuna un aspetto diverso: Crescere Insieme ha lanciato il progetto “Ragazzi di Bottega”, occasione per i giovani seguiti dal centro di conoscere il mondo del lavoro impegnandosi in uno dei negozi del Consorzio Downtown Rimini; Rimini Autismo organizza, nella serata del 22 giugno, “Rimini Danzing”, uno spettacolo “elegantemente popolare” che avrà, come pista da ballo, uno dei luoghi più suggestivi della città, il sole di Piazza Tre Martiri; per finire, l’associazione Cittadinanza, da anni impegnata nella lotta alle malattie mentali nei paesi del terzo mondo, lancia l’iniziativa “Musica & Pietre”, ovvero parallelamente alle band che si esibiranno sulle terrazze del centro verrà allestita una grande pesca a estrazione in cui si potranno vincere pietre preziose e semipreziose per un valore complessivo di diecimila euro. Il ricavato verrà devoluto interamente alla Onlus Cittadinanza, dunque l’iniziativa è senza alcun fine di lucro. A supporto delle altre due associazioni, gli esercizi commerciali inizieranno i saldi anticipatamente così da devolvere parte degli incassi a Crescere Insieme e Rimini Autismo.

In conferenza stampa, il sindaco Andrea Gnassi ha sottolineato come manifestazioni positive come questa siano fondamentali per dare una nuova immagine alla città e soprattutto al centro. “Rimini deve mostrare il suo lato più umano e partecipativo, e occasioni del genere non possono che portare benefici alla cittadinanza e ai negozi. L’idea è quella di organizzare una grande festa ogni stagione, in modo da tenere viva la città anche prima e dopo l’estate. ” Aggiunge poi: “La riqualificazione del centro storico è uno degli obbiettivi che dobbiamo prefiggerci, innanzi tutto riducendo le emissioni di gas inquinanti nella zona e puntando a recuperare l’area del Mercato Coperto”. La speranza è che “Rimini Colta e Cortese” sia un buon passo verso la giusta direzione. (al.b.)

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA