La domanda sorge spontanea. GUARDA LE FOTO DELL’INCOMPIUTA

Il sottopasso doveva aprire nel 2010 ma, come si può vedere dalle immagini giunte in redazione e inviate dallo stesso consigliere Eraldo Giudici, i lavori sembrano, diciamo, un po’ fermi. La questione è arcinota. “In consiglio comunale nel luglio 2009 la variante all’allora Prg vigente relativa al nuovo sottopasso carrabile di via Portofino con viabilità di collegamento alla via Siracusa passò con una risicata maggioranza, 21 favorevoli e 20 contrari” ricorda Giudici. “Siccome in questo caso – specifica il Consigliere – il Patto di Stabilità non c’entra perché  i lavori li devono fare  i privati grazie ad  ardite operazioni immobiliari in variante che a suo tempo avevano suscitato non poche perplessità, insomma, Sindaco Gnassi, ci vuole spiegare come mai il sottopasso non è ancora stato completato e il cantiere abbandonato?”

Inviateci le vostre foto-denuncia a: redazione@lapiazzarimini.it


 

 

 

 




Ciao “Gigia” … appuntamento al Bagno 33 di Cattolica.

Gigia in acque sicure. Ma la sua casa è il mare. Foto Fondazione Cetacea Riccione

Dopo le cure la libertà. Gli esperti della Fondazione Cetacea di Riccione ritengono sia giunto il momento di procedere. Così ci prepariamo a dire “ciao” a Gigia, la tartaruga “Caretta caretta” spiaggiata il 12 febbraio scorso a Bellaria  quando l’acqua del mare era a tre gradi. “La temperatura dell’acqua ha ormai raggiunto i 15 gradi” dicono dalla Fondazione e sono “sufficienti perchè una tartaruga di medie dimensioni non abbia disagi dallo sbalzo termico”. Insomma è ora. L’appuntamento è domani domenica 29 aprile alle 9,30 al Bagno 33 di Cattolica dove sarà possibile, per chi lo vorrà, salutare Gigia e alle 10,30 al porto da cui Gigia partirà per la liberazione. Si potrà seguire l’evento anche dalla motonave Queen Elisabeth in partenza dal porto alle 10,30. “Ringraziamo la Capitaneria di Porto di Cattolica ed il Comandante Candido in particolare, per il continuo supporto e l’assistenza data al nostro lavoro”, ha detto Sauro Pari della Fondazione. Lunga e felice vita a “Gigia” da parte della Piazza online.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA