Rimini, a Borgo Marina taglio del nastro

Oggetto di cronaca tante volte, purtroppo, per episodi di microcriminalità, venerdì invece dalle ore 18 a Borgo Marina sarà un momento di festa, che speriamo coinvolga tanta gente, gli abitanti di ieri e di oggi. Si sono infatti conclusi i lavori di riqualificazione in uno dei borghi storici della Città, tra i più belli. Un intervento – specifica la nota stampa del Comune – caratterizzato non solo al rifacimento di strade, marciapiedi, sottoservizi, impianti tecnologici ma soprattutto attento alla qualità e al il recupero dell’identità del borgo. Sarà il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi a presenziare la cerimonia di conclusione dei lavori a cui faranno seguito i festeggiamenti che l’Associazione Borgo Marina, che in questi mesi ha collaborato con il Comune di Rimini, ha voluto promuovere e organizzare per l’evento. “Rustida di sardoncini, vino e musica per tutti”, recita l’invito diffuso dall’associazione, ma anche anteprima della mostra fotografica dedicata a Borgo Marina curata da Valeriano Moroni e Pierino Nanni nella sede universitaria di “Navigare Necesse” e visita guidata alla Domus del Chirurgo di piazza Ferrari accompagnati dai “Legionari romani” dell’associazione XIII Legio Gemina Rubico.




Riminiterme, approvato il bilancio 2011

Lo stabilimento visto dal mare. Foto Paritani

Riminiterme va bene, molto bene. L’utile netto, pari a 142.470 euro, rispetto al 2010 è cresciuto dell’ 11%. Segno più anche per  il fatturato (+1,8%), clienti (+1,6%), investimenti per oltre 750 mila euro con una trasformazione strutturale e organizzativa, tuttora in essere. In vista di nuovi investimenti l’assemblea ha deliberato di non distribuire dividendi ai soci mantenendo le risorse al proprio interno. Riminiterme nell’ultimo anno è stata oggetto di una trasformazione strutturale e organizzativa, tuttora in essere. Gli ultimi ammodernamenti hanno interessato sia il Reparto di Fisioterapia e Rieducazione Funzionale, con l’aggiunta di una nuova piscina per bagni termali, per riabilitazione in acqua e corsi di ginnastica dolce, sia il Centro Benessere che oggi rappresenta, nella sua architettura d’insieme e con i suoi 1200 metri quadri tutti collegati internamente e con lo stabilimento balneare Bluebeach, la nuova immagine di Riminiterme.
 

 




Gemellaggio tra Misano e Cattolica per il centro estivo

Il Comune di Misano ha stipulato una convenzione con il Comune di Cattolica per la gestione associata del Centro Estivo dedicato a ragazzi di età compresa tra i 6 e 14 anni che sarà operativo durante le vacanze dal 2 luglio al 1° settembre. La presentazione del progetto si terrà giovedì 3 maggio alle ore 20.30 al Cinema Teatro Astra di Misano in Via G. D’Annunzio. La convenzione, che sarà in vigore sino al prossimo 8 settembre, regola i rapporti di collaborazione tra i due Comuni in materia di organizzazione, soluzioni logistiche e condivisione degli obiettivi dei progetti educativi. L’iniziativa, dovuta all’apertura del cantiere per l’ampliamento della scuola Colombo, ha richiesto di riorganizzare l’offerta formativa e la programmazione del servizio con una sinergia con Cattolica. In base alle presenze registrate negli anni precedenti si è stabilito come numero massimo di bambini coinvolti nei 2 mesi previsti dalla convenzione: 160 alla mattina (dalle 8 alle 13) e 100 al pomeriggio (dalle 13 alle 18). Per quanto riguarda gli utenti diversamente abili i Comuni di Cattolica e Misano sosterranno autonomamente le spese. Le quote dovute dagli utenti iscritti – specifica la nota stampa del Comune – vengono incassate dalle singole associazioni che gestiscono i progetti relativi al Centri Estivo, sostenuti dai contributi erogati dagli enti, a parziale compensazione delle spese. Il Comune di Cattolica e Misano, per gli importi di propria competenza, si faranno carico degli oneri derivanti da eventuali esenzioni o riduzioni (tramite i rispettivi uffici competenti).




Banca Carim, si è concluso oggi l’aumento di capitale

Il mese è volato e in campo sono scesi un po’ tutti con la speranza di convincere gli indecisi. In molti hanno messo mano al portafogli. Ma non i “grandi”, dai quali, forse, ci si aspettava di più. Ora ci vorrà qualche giorno perchè la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, azionista di controllo di Banca Carim, tiri le somme e comunichi i dati ufficiali sulla ricapitalizzazione del’istituto con sede in Piazza Ferrari. “Abbiamo motivo di ritenere – osserva però il Presidente Massimo Pasquinelliche sia stata senz’altro superata la soglia necessaria per proseguire il percorso di rafforzamento patrimoniale della Banca. Sono intervenuti numerosi imprenditori del territorio con apporti singoli e di notevole rilievo, come pure tanti operatori economici sensibilizzati dalle associazioni di categoria. E va inoltre citata la grande mobilitazione dei piccoli azionisti che hanno creduto, con generosità e attaccamento, nella ‘loro’ banca. Ne risulterà ha detto ancora Pasquinelli – una compagine societaria ancora più articolata, con un maggior peso dei piccoli azionisti e degli investitori istituzionali a fronte della diluizione della partecipazione detenuta dalla Fondazione”.

Redazione Online
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Notizia Flash – Farmaci equivalenti

Entra in vigore oggi il nuovo elenco dei medicinali equivalenti, ovvero di quei farmaci che, non più coperti da brevetto, possono essere commercializzati ad un prezzo inferiore del 30% rispetto quelli con brevetto ancora valido. I farmaci equivalenti, lo ricordiamo, contengono lo stesso identico principio attivo e dunque hanno la stessa efficacia del farmaco di “marca”. L’elenco completo è disponibile sul sito www.saluter.it




Inaugurata la mostra che incarna i valori e la cultura di Cattolica e dei cattolichini

Un migliaio di persone circa domenica pomeriggio hanno partecipato all´inaugurazione della mostra “Memoria della Marineria: Cattolica 1900-1950”, alla piazzetta del Tramonto. L´evento, promosso dalla Banca di Credito Cooperativo di Gradara e curato dalla professoressa Maria Lucia De Nicolò, è stato fortemente voluto dall´amministrazione. Una vera e propria festa aperta dalla esibizione della banda musicale di Gradara, proseguita con gli interventi del sindaco Piero Cecchini, del presidente della Banca di Credito Cooperativo di Gradara Fausto Caldari e della professoressa Maria Lucia De Nicolò. Una partecipazione straordinaria per l´naugurazione dell´Ecomuseo a cielo aperto, installato negli suggestivi scenari della nuova darsena, conclusasi con la rustida di pesce offerta dalla Bcc di Gradara. «Il primo ringraziamento va sicuramente alla Bcc di Gradara e alla professoressa De Nicolò per questo straordinario regalo che hanno fatto alla Città e alla comunità di Cattolica e che dimostra come l’amministrazione comunale sia vicina ai pescatori – spiega il sindaco Piero Cecchini – Un´iniziativa culturale prestigiosa che arricchisce ulteriormente l´offerta turistica della nostra Città e che omaggia il Porto, i Pescatori e più in generale la Marineria della Regina: elementi che incarnano lo spirito, i valori e la cultura di Cattolica e dei cattolichini oltre a rappresentare un settore fondamentale del tessuto economico e sociale su cui poggia la nostra comunità. Visitando l´ecomuseo a cielo aperto realizzato nella nuova darsena e osservando le suggestive fotografie installate, è difficile non emozionarsi davanti a immagini che ripercorrono e fanno rivivere la storia e la tradizione di Cattolica, indissolubilmente legato al Porto e alla sua Marineria».

Da destra verso sinistra: Fausto Caldari, presidente della Bcc di Gradara, il sindaco Piero Cecchini, la prof. Maria Lucia De Nicolò e l'assessore alla Cultura Anna Sanchi. Foto Giuseppe Badioli