NUOVE FIRME

Se Shakespeare non sbagliava dicendo “il Mondo è un palcoscenico”, allora Alberto Biondi entra in scena l’11 marzo del 1992 all’Ospedale Infermi di Rimini, con una settimana di ritardo rispetto alla tempistica calcolata; segno, già, di scarsa attitudine del bambino  verso i numeri e l’aritmetica. Mostra, fin da subito, insofferenza al ciuccio, ma tolto questo segno di precocità comincia a parlare piuttosto tardi, benché con notevole senso della sintassi. A nove anni legge la trilogia del “Signore degli Anelli”, a dodici nuota piuttosto bene; a quindici passa i pomeriggi sulle versioni di greco e di latino, a sedici comincia a perdere lo zelo scolastico e imita i professori; a diciassette recita Pirandello al Novelli, a diciotto vince il premio “Subway Letteratura – sezione Under19” con il suo racconto “Dieci Secondi” che viene pubblicato e distribuito nelle metro di tutta Italia; consegue la maturità Classica e nell’estate dei suoi diciannove viaggia zaino in spalla per l’Europa; alla soglia dei venti si tuffa a bomba nel giornalismo e inizia a collaborare con La Piazza online. Fine (momentanea) della sua biografia. Romanzo preferito: “Chiedi alla Polvere” di John Fante. Ama i citelli, i passatelli e gli acquarelli di Turner. Complottista incallito, si diletta di alieni e teorie della cospirazione. Un difetto: lasciare spesso le cose a metà. Un pregio: portare a termine quelle importanti.

 

 




DROGA, INCONTRO A SCUOLA

Il Comune di Bellaria Igea Marina e l’Istituto Scolastico Comprensivo  condividono e sostengono il Progetto di Prevenzione alle dipendenze denominato “Mondo stupefacente” che si propone di aumentare le conoscenze dei ragazzi rispetto alle droghe e al mondo della dipendenza, intervenendo in un momento della fase di crescita dei ragazzi particolarmente delicata. Domani sera martedì 6 marzo, ore 21.00 alle Scuole Medie un incontro preliminare  rivolto a tutti i genitori, in cui verranno enunciate le linee guida e le finalità dell’iniziativa.




SOLIDARIETA’, CENA DI PRIMAVERA

La Cena di Primavera si terrà al “Centro Sociale G. Del Bianco” ed è aperto alla partecipazione di tutti. Il ricavato sarà utilizzato dal Comitato per aiutare famiglie che versano in situazioni di grave disagio a causa di motivi economici o di salute. Oltre al ricco e gustoso menù e all’elevato scopo morale dell’iniziativa elevato, ci sarà anche un altro buon motivo per non mancare all’appuntamento: il sorteggio di ricchi premi. Il contributo alla serata è di 30 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini sino ai 10 anni. È gradita la conferma entro giovedì 15 marzo. Per prenotare: 0541-615506 Aldina Vanni – 3332741507 Gabriella Corno 3346740661 Claudio Baschetti – 3335897061 Tea.




IMPRESE: OCCHIO AL BRASILE

Il Brasile, con i suoi 190 milioni di abitanti ed un PIL cresciuto del +4,3% nel 2011, si avvia
a ricoprire un ruolo rilevante nell’economia e nel commercio mondiale, rafforzato dal mantenimento di una forte crescita durante il periodo di crisi economica globale. Il Paese – secondo Confindustria – offre quindi buone opportunità commerciale e di investimento anche per le aziende riminesi. Pertanto al tema è dedicato il seminario “Brasile: Opportunità commerciali e di investimento” che si terrà domani martedì 6 marzo, alle ore 15, presso la sede di Confindustria Rimini (P.zza Cavour 4). L’incontro è organizzato nell’ambito del Progetto “Business Opportunities in Brazil 2012 (B.O.B.)”, che vede capofila l’Unione Parmense degli Industriali, presentato in
collaborazione con il Sistema Confindustria Emilia-Romagna e con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Gruppo Intesa Sanpaolo.




PROTOCOLLO ANTIMAFIA

L’accordo è stato siglato questa mattina nella Sala del Giudizio del Museo di Rimini in attuazione alla legge della Regione Emilia Romagna n. 11/2010. Il protocollo, che ha una durata di due anni, è rinnovabile per un ulteriore biennio e punta, in particolare, alla promozione della legalità nel settore, sia con committenza pubblica sia privata. Presenti in Sala il presidente della Regione, Vasco Errani, i prefetti dell’Emilia-Romagna, l’assessore Gian Carlo Muzzarelli e rappresentanti di Anci e Upi, insieme ai Sindaci e ai Presidenti di provincia.




CATTOLICA IN LUTTO

Si è spento a Cattolica Mario Tebaldi. Un malore improvviso tra sabato e domenica non ha consentito al personale medico intervenuto di rianimarlo. Albergatore, uomo pragmatico, di relazioni, ex assessore al Turismo a Cattolica con l’allora sindaco Gian Franco Micucci, aveva una grande passione per le auto d’epoca, in particolare Ferrari. Oggi pomeriggio alle ore 15,00 incontro per il Rosario nella chiesa di S. Benedetto dove domani, sempre alle 15, sarà celebrato il funerale.

 

La nota di cordoglio della Provincia di Rimini.

Dichiarazione dell’Assessore al Turismo della Provincia di Rimini, Fabio Galli.

“La Provincia di Rimini esprime pubblicamente il proprio cordoglio per la scomparsa di Mario Tebaldi. E lo fa al di là delle consuetudini e dei formalismi, volendo sottolineare la strada che- fino all’ultimo attimo della sua vita- l’imprenditore e l’uomo pubblico Tebaldi ha percorso con passione e spesso in direzione ostinata e contraria. All’alba del mito delle nuove tecnologie che avrebbero dovuto avvicinare il mondo e convogliare eserciti di turisti in questa o quella parte dell’Italia, l’assessore di Cattolica conduceva una politica di intervento nel settore che solo ai distratti poteva apparire nostalgica o vintage. Batteva a una a una le fiere all’estero con una mitica Ferrari stravissuta, pacchi di depliant  stipati nel sedile posteriore e nel bagagliaio e una curiosità e una simpatia contagiose. All’algido touch delle politiche di promozione più sofisticate preferiva il contatto diretto di un discorso e di una stretta di mano. E forse non a caso i suoi furono anni d’oro per la Cattolica turistica, sia per numeri che per potenzialità comunicative.
All’ironia degli ‘esperti’ folgorati sulla via della modernità, Tebaldi ha risposto per anni con una forma di altissimo artigianato, figlio legittimo di quel pionierismo che la Riviera abbandonò una volta che la pancia era piena. Alla fine contano i risultati e oggi torna clamorosamente di moda quel contatto diretto, quelle campagne promozionali ‘calde’, quell’umanità che erano il marchio di fabbrica di Mario. Il paradosso è che i cantori del nuovo corso ‘emozionale’ sono magari gli stessi che 15 anni fa sorridevano davanti all’auto zeppa di materiale promozionale e altrettanta passione. L’eredità che Mario Tebaldi lascia a tutti coloro i quali hanno un ruolo in quel piccolo/grande giocattolo che si chiama  turismo è quella di abbandonare il conformismo e considerare idee e voglia ancora le migliori mercanzie sul mercato. Ieri, oggi e sicuramente domani”.




AGRICOLTURA RISORSA PRIMARIA

Quale può essere il contributo che l’agricoltura locale può dare per la crescita dell’economia locale? Il tema sarà al centro di un incontro organizzato per oggi pomeriggio a Coriano dal Pd Rimini. Inizio lavori alle 18 nella sala Isotta del teatro Corte (via Garibaldi    127). Dopo l’introduzione di Emma Petitti, segretario provinciale Pd Rimini, interverranno Tiberio Rabboni, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, l’onorevole Sandro Brandolini, componente della Commissione agricoltura della Camera dei deputati, Juri Magrini, assessore alle Politiche agricole della Provincia di Rimini, Roberto Piva, consigliere Pd Regione Emilia-Romagna. Moderatore Gabriele Muratori, segretario dell’Unione comunale Pd Coriano. Presenti gli esponenti delle associazioni degli agricoltori.

In provincia di Rimini il settore, seppur non rilevante rispetto al totale, esprime numeri du tutto rispetto. Secondo i dati dell’ultimo censimento, le aziende sono 4.444 aziende (tra agricole e zootecniche) con 8 ettari di dimensione media in termini di superficie  agricola utilizzata e 10,6 ettari la superficie aziendale totale.