VIABILITA’ A14 CHIUSA

Per lavori in corso da mercoledì alle  23 fino alle 5 di giovedì sarà chiuso il tratto Riccione-Cattolica in direzione Ancona. Lo stesso tratto, in entrambe le direzioni, chiuso dalle 23 di venerdì alle 6 di sabato.




“Ecco cosa mi è rimasto negli occhi e nel cuore”

Mauro Morri in tutt'altro contesto immortalato nella sua Santarcangelo al Palio della Piadina edizione del 2009, che si aggiudicò. Dalla tradizione all'innovazione Mauro Morri pubblicizza la sua pagina Facebook anche sul sito del Comune. Insomma, un Sindaco tecnologicamete evoluto.

Piccoli e grandi disagi che per fortuna si sono risolti in pochi giorni, ma anche tanti e grandi gesti, a livello umano, che rimarranno per sempre nei ricordi di tutti, ma di una persona in particolare: Mauro Morri. Il primo cittadino ha affidato a Facebook, dove nell’emergenza ha interagito con molti cittadini, quello che “mi è rimasto negli occhi, nella mente e nel cuore: da Sindaco e da Santarcangiolese”. Ecco di seguito la versione integrale.

“Dopo oltre due settimane dall’inizio dell’emergenza neve, pur tra i tanti problemi ancora da affrontare e gli ultimi interventi da eseguire, sono riuscito a trovare il tempo per pensare (e scrivere) a questi 12 giorni, di questo inizio 2012 che tutti chiamano “l’anno del nevone” con 114 centimetri di neve caduta a Santarcangelo, ancor più del 1956. Penso a cosa mi è rimasto negli occhi, nella mente e nel cuore, da Sindaco e da santarcangiolese, nei giorni dell’emergenza: le angosce e a volte le paure, la volontà e la passione di tanti uomini e donne. Siamo stati all’altezza della situazione o abbiamo mancato clamorosamente? La nostra gente ha compreso la situazione e l’impegno? Come ha risposto la città? Mi accorgo che mi sono rimaste molte cose “appiccicate” addosso: negli occhi ho immagini, nella mente ho pensieri (e problemi), nel cuore molte altre cose ancora, che butto giù di getto, alla rinfusa.
HO NEGLI OCCHI due giovani sposi, il sabato mattina nel bel mezzo della bufera, che ho sposato e, di corsa, sono tornati a casa … non c’erano genitori e amici a causa della neve, ma loro si “dovevano” sposare, ed io li ho sposati.
HO NELLA MENTE le tensioni, lo sforzo e la forza, i dubbi e le decisioni da assumere presso il Centro operativo, assieme a 30 tecnici e operatori.
HO NEL CUORE la richiesta di una donna che ha chiamato per farsi aiutare a liberare il passo di casa sua a Canonica, mancavano 3 giorni ai 9 mesi di fine gravidanza … ora sarà già nato!
HO NEGLI OCCHI la gioia di tanti bambini e bambine che, tutti i giorni, salivano le scale del Comune per “convincermi” che c’era tanta neve e tanto freddo e che le scuole non potevano aprire, ed io che cercavo di spiegare loro i motivi reali della chiusura, dell’emergenza, dei problemi dei loro genitori che dovevano andare a lavorare e che loro dovevano rientrare a scuola … ma niente da fare, non li convincevo.
Più che un Sindaco, per loro ero Babbo Natale che regalava la chiusura delle scuole!
HO NEL CUORE gli occhi di una signora a Montalbano, 92 anni, sola. Io ero sul mezzo spalaneve, in un lungo pomeriggio in collina. Arrivati a casa della signora lei esce, sventola un fazzoletto e mi riconosce. Scendo, la saluto, non mi dice niente e mi abbraccia per un minuto, non mi lasciava … mi riguarda e mi dice: Sindaco, una volta quando eravamo giovani si sperava che nevicasse tanto, perché chiusi in casa per giorni io e mio marito lo sapevamo bene cosa fare.
Ma il mio Duilio non c’è più da 10 anni, e me ades cus’è ca faz sa stè caz ad televisioun!?
HO NEGLI OCCHI i Sindaci della Valmarecchia, convocati dalla Protezione Civile a Novafeltria. Dieci giorni fa, quella città che conosco, pareva l’Aquila dopo il terremoto: mezzi e personale ovunque, tanta paura nell’aria, gli occhi sconvolti dalla stanchezza dei colleghi Sindaci. Dopo la riunione, breve giro … un campo da calcio dove la porta (alta 2 metri e 40 cm) era scomparsa sotto la neve. Nei boschi bianchi macchie nere di caprioli e animali selvatici morti dalla fame e dal freddo.
HO NELLA MENTE la battuta di un signore gentile nel centro della città, una domenica mattina presto, che mi dice: Sindaco, finchè nevica tutti guardano il cielo, quando smette tutti guardano per terra… e allora per te inizieranno i guai! Era vero, ma i guai li abbiamo affrontati e risolti assieme, con limiti e pecche, ma tanto impegno … e circa 150.000 euro di spese, che ancora non so come fare per coprire: però penso che, di fronte alle emergenze, prima si pensa come risolverle, solo dopo si pensa come pagarle … ce la faremo anche stavolta!
HO NEGLI OCCHI l’Assessore Roberto Moretti, per 12 giorni in giro, ovunque, sui mezzi e sulla strada, a dirigere i mezzi, stabilire priorità, parlare con le persone … ogni giorno ci saremo visti o telefonati 20 volte: io cercavo di mantenere la calma, lui schizzava, assieme si ragionava. Assessore con forza e tenacia straodinaria, persona di passioni e slanci volontari.
HO NELLA MENTE la “disperazione” (chiamiamola così) di molti genitori “esasperati” per la chiusura delle scuole per tanti giorni … coi figli perennemente a casa!
HO NEGLI OCCHI gli occhi che piangono di una signora che abita in Centro storico, cui ho portato la mia Ordinanza con ordine di evacuazione della sua casa a causa di possibile cedimento del tetto per cumuli neve, a seguito del sopralluogo dei Vigili del Fuoco. Io l’ho tranquillizzata, ma lei piangeva e io sono rimasto un po’ con lei a parlare.
HO NELLA MENTE la vicinanza con tutti i cittadini, giorno e notte, in giro per strada, sui mezzi e su Facebook: ho ricevuto 300 messaggi privati, oltre 2.000 contatti in 10 giorni tra commenti in bacheca, “mi piace”, post … ma ho risposto e dialogato con tutti, su segnalazioni, commenti, critiche e complimenti; ho raggiunto il limite massimo di 5.000 “amici” e mi toccherà passare presto ad un profilo pubblico. Incredibile: mi ha chiamato un’Università, vogliono far fare ai loro studenti una tesi di laurea sulla mia esperienza di gestione di un’emergenza attraverso il dialogo coi cittadini e con nuovi mezzi di comunicazione come Facebook.
HO NEL CUORE Suor Giovanna, del convento di piazza delle Monache, che domenica mattina, durante la loro breve messa, mi dice: Sindaco, ce la facciamo? E io gli rispondo: certo, siamo di Santarcangelo, certo che ce la facciamo. Però lei che è suora ci dia una mano, lei che ha “contatti” più diretti con Quello che sta lassù, gli dica che è ora che finisca di nevicare! E la suora: lo stiamo facendo, lo stiamo pregando!
HO NEL CUORE E NELLA MENTE la paura che ho avuto una notte quando, sapendo che dal mattino in alcune frazioni mancava la corrente elettrica ed ancora ENEL non era riuscita a trovare il guasto, non riuscivo a dormire (già dormo poco di mio) e sono venuto in Comune la mattina presto, verso le 4,30. Sono rimasto stancamente appoggiato al bracciolo della sedia e non ho fatto nulla per 2 ore ma mi sentivo, non so come dire, che stare qui in Comune era come essere un po’ più vicino alla nostra gente che sapevo essere in forte difficoltà, mentre io non avevo strumenti pronti per aiutarli. Erano senza corrente elettrica, quindi senza riscaldamento, da più di un giorno, magari coi bimbi piccoli … in quelle ore ho avuto paura, per quella gente e per la mia e nostra città.
HO NEL CUORE gli oltre 30 volontari, tra i quali una decina di giovani scout, molti ragazzi che hanno offerto le loro braccia contattandomi su Facebook, un’altra decina di dipendenti di un’Azienda il cui titolare (che trent’anni fa è arrivato dall’Albania a Santarcangelo e col suo lavoro e l’onestà ha messo su un’impresa con più di 50 dipendenti) si è subito offerto per aiutare la città. Questa si chiama solidarietà vera, senza troppe chiacchiere e molta disponibilità per gli altri: anche, e soprattutto questo, è Santarcangelo!
HO NELLA MENTE quella domenica pomeriggio, in centro storico, assieme agli Assessori Moretti e Lombardini, assieme a 20 volontari scout ed altri cittadini che si sono aggiunti, tutti col badile a togliere ghiaccio dalle strade strette e dagli scalini … e la gente che mi diceva: quest u né mega Alemanno! E io non capivo, da giorni non leggevo giornali e non guardavo la TV. Solo dopo ho capito a che cosa si riferivano!
HO NELLA MENTE una signora, turista del nord Italia che si stava facendo un bel giro in centro storico per far foto: ha incrociato i volontari al lavoro e, rivolgendosi a me, mi dice: più in alto ho visto altri 10 scalini che hanno la neve, come siete messi… ancora dovete togliere il ghiaccio, io ho rischiato di scivolare! Io stavo zitto, ma la signora ha insistito dicendomi: lei lo dica al Sindaco che ancora qui c’è ghiaccio… e, a proposito, chissà dove sarà il vostro Sindaco, a casa al calduccio! Con calma gli ho risposto che il Sindaco non lo conoscevo, ma che gli avrei riferito della sua richiesta, d’altronde qui non c’è poi tanta neve, a guardare la TV ne ha fatta di più a Roma …
HO NEL CUORE  Paola, la mia compagna, che “assorbe” le mie tensioni, sempre vicina ma mai troppo vicina…
HO NELLA MENTE E NEL CUORE il giro che per due mattine ho fatto alla Casa Protetta e al nostro Ospedale, per sentire se c’erano difficoltà o richieste … ho parlato coi Primari: tutto a posto. Ho nel cuore la gentilezza e la serenità di quei luoghi, fuori la bufera e dentro il caldo e la serenità … con gli infermieri, molti dei quali abitano lontano da Santarcangelo in zone di montagna, che non andavano a casa da giorni per non rischiare di avere problemi per tornare al lavoro in Ospedale al mattino, e quindi quelle notti le hanno dormite in Ospedale!
HO NEGLI OCCHI i miei due galli di razza romagnola (sono “contadino custode” della razza del pollo romagnolo) che, assieme alle loro 12 galline, come ogni notte, nonostante la bufera e -12 gradi, hanno continuato a dormire in cima ad un albero a 6 metri da terra … scendevano solo mezz’ora al giorno per mangiare e … mitici i polli romagnoli!
NEGLI OCCHI NON HO LE IMMAGINI DI SANTARCANGELO INNEVATA: 12 giorni di emergenza senza tempo per “guardare” la bellezza della città sotto la neve, gli scorci, i tramonti, i tetti, le piante, i giochi dei bambini, le discese al Piretta … ma in tanti mi avete mandato foto, continuate a farlo!

TANTO ALTRO MI RIMANE NEGLI OCCHI, NELLA MENTE E NEL CUORE, ma sopra ogni altra cosa mi rimane SANTARCANGELO: Santarcangelo è VERAMENTE una città speciale, sono ORGOGLIOSO di essere santarcangiolese e Sindaco! Questo vi volevo dire, questo vi volevo raccontare. A presto, per ogni cosa”

Mauro Morri, santarcangiolese e Sindaco di Santarcangelo.




UNA CITTA’ IN MOVIMENTO

Nuovi lungomari, mercato ittico, l’asilo e tanto altro. Tante opere che il Comune si appresta a realizzare, molte delle quali attese da anni e che il sindaco Ceccarelli ha preso l’impegno di portare nella città durante il suo mandato. Ci sono voluti due anni per sistemare i bilanci comunali, hanno ripetuto dal 2009 a oggi i rappresentanti dell’amministrazione, la prima di centrodestra a Bellaria Igea Marina, ma ora è arrivato il momento di guardare al futuro e non solo a quanto fatto, o disfatto, dalle passate amministrazioni, in parole povere, ora si può “fare”. E sembra che l’amministrazione comunale abbia in mente di fare tanto quest’anno: l’originale mercato ittico, che non c’è mai stato nonostante la marineria bellariese sia una componente fondamentale per la città e la sua economia; il nuovo parcheggio nell’area adiacente, che dovrebbe facilitare pescatori, diportisti e visitatori, a cui si aggiungerà la sistemazione delle banchine del porto;  il nuovo asilo in zona “Ferrarin”; l’attesto piano spiaggia e anche un nuovo lungomare, sia a Igea Marina che a Bellaria; senza dimenticare il nuovo passaggio a livello alla Cagnona, la nuova caserma dei carabinieri, il terzo stralcio della pista ciclabile in zona via Garibaldi, la sistemazione della rotonda tra via Pertini e viale Pinzon. Ma non sarà un mero elenco di progetti, bensì un vero e proprio percorso che l’amministrazione ha deciso di tracciare già all’indomani delle elezioni, e che ora sembra inizia a vedersi più concretamente. Un percorso che dovrebbe ridare slancio alla città, tanto che la presentazione di questa sera, che anticipa il Consiglio comunale fissato per venerdì 24 febbraio, è stata intitolata proprio “Bellaria Igea Marina 2012: le opere pubbliche di una Città in movimento”. Appuntamento dunque alle 21 al Palazzo del Turismo. Per chi avesse tempo, consigliamo di passare prima dal portocanale, per farsi un “antipasto” osservando il ponte mobile che si sta completando in questi giorni e che, al di là delle polemiche che si sono susseguite sulla sua ideazione e utilità, unirà a breve le due sponde della città. Anche su questa novità e sulla sua funzione in vista della stagione balneare, l’amministrazione comunale dirà sicuramente qualcosa durante l’incontro di stasera. (DB)




RICCIONE Ciclabile, nuovo tratto

La Giunta comunale ha dato il via libera alla realizzazione del raccordo che darà continuità ai due tratti di pista ciclabile già esistenti, quello proveniente dal nuovo lungomare e quello, ciclo-pedonale, che corre lungo la spiaggia, alle spalle delle cabine, tra il piazzale Marinai d’Italia ed il piazzale Kennedy, per immettersi nella sede ciclabile ricavata lungo viale Torino, e proseguire fino al confine con il comune di Misano. Il raccordo tra i due tratti e la separazione dal parcheggio sarà realizzato mediante transenne metalliche fisse. A differenza dei cordoli in cemento, infatti, il sistema a transenne fisse non causerà ristagni di acqua e accumuli di sabbia all’interno della pista, e la pulizia del percorso sarà più agevole. Per contro la realizzazione della pista ciclabile all’interno del parcheggio di piazzale Marinai d’Italia comporterà una diminuzione di dieci posti auto, dai 64 attuali a 54. L’intervento sarà svolto da GEAT Riccione spa, avrà un costo complessivo 33.880 euro (IVA inclusa) e comprenderà il consueto “tappetino” rosso per il nuovo tratto di ciclabile e tutti i raccordi con i marciapiedi esistenti, in base alle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche.




ECONOMIA “Giornata del Cont@tto”

E’ il primo appuntamento B2B (Business to Business) on line organizzato per le imprese da un’associazione di categoria a Rimini. Targata Cna, la Giornata del Cont@tto si terrà sabato 25  febbraio, presso la Sala Ravezzi della Fiera di Rimini, dalle 9.30 alle 18.00, nell’ambito della manifestazione fieristica SAPORE. L’obiettivo – per gli organizzatori – è sviluppare relazioni di business fra imprese, conoscere potenziali clienti, selezionare nuovi fornitori, incontrare partners. Sono già 200 imprese hanno aderito al progetto. Per partecipare occorre richiedere e confermare gli appuntamenti on line sulla propria agenda personale, attiva dalle 8.00 di lunedì 13 febbraio, alle ore 24.00 di mercoledì 22 febbraio 2012.  All’agenda si accede dal sito www.cnarimini.it. Cont@tto, è un network fra le imprese associate a CNA, nato da una idea di alcune imprenditrici e  realizzato con il progetto “Rete di imprese al femminile per il business” da Ecipar CNA, in collaborazione con CNA Impresa Donna. Il meccanismo si basa sull’incontro e scambio fra le imprese. Le imprese che aderiscono descrivono su una scheda la propria attività e le proprie esigenze, i prodotti o i servizi e i vantaggi delle proprie offerte. Dall’incrocio dei dati forniti da tutte le iscritte si ottiene una agenda di appuntamenti personalizzata per ogni partecipante. Ogni impresa metterà in rete la propria capacità di offerta, e attraverso un’analisi dei propri bisogni potrà individuare gli incontri più interessanti. Le imprese hanno la possibilità di entrare in contatto direttamente con un cospicuo numero di imprese che appartengono a settori di loro interesse, che hanno in comune con loro  l’appartenenza all’associazione, riuscendo così a sfruttare a pieno la rete associativa CNA. Cont@tto è nato da Morena Guerra (Ricci Sabbiatura S.N.C.), Brunella Secchiaroli (Secchiaroli Elettronica S.R.L.), Maarit Kerojarvi (Italian Opas), Letizia Fabbri (Arredo Ufficio), Bruna Pagnutti (Luce).

Per informazioni: Mariella Mengozzi Responsabile CNA IMPRESA DONNA Tel. 0541 787967 – fax  0541 671060. e.mail: mariella.mengozzi@cnarimini.it

BREVE GUIDA ALL’EVENTO.
Si partecipa richiedendo e confermando gli appuntamenti on line sulla propria agenda personale, attiva dalle 8.00 di lunedì 13 febbraio, alle ore 24.00 di mercoledì 22 febbraio 2012. All’agenda si accede dal portale CONT@TTO, (banner in alto a sinistra nel sito www.cnarimini.it), nell’area riservata, inserendo la propria username e password, comunicate al momento dell’iscrizione al portale.

Le azioni che si possono fare nell’area riservata:
–    Visionare tutti i profili completi delle altre aziende iscritte;
–    Tenere sotto controllo la sua agenda degli appuntamenti;
–    Richiedere un appuntamento ad un’altra azienda che le interessa in uno degli orari liberi;
–    Rispondere alle richieste di appuntamento che le altre aziende faranno nei suoi confronti;
–    Stampare l’agenda;
–    Modificare il suo profilo aziendale aggiungendo o modificando informazioni riguardanti la sua attività, i suoi prodotti, le motivazioni che la spingono a partecipare alla Giornata del Cont@tto.

A chi rivolgersi per l’assistenza:

Mariella Mengozzi Cell. 320 6058240 – mariella.mengozzi@cnarimini.it
Michela Bugli – Annalisa Bertozzi  0541 760.272 – 247  comunicazione@ecipar-rn.it

Cosa devo fare una volta che l’agenda è chiusa per preparare la giornata in fiera:
Stampare l’agenda, comunicare il numero di cellulare alla segreteria, se non è già disponibile sul mio profilo on line, preparare gli appuntamenti in fiera predisponendo il materiale descrittivo e promozionale della sua azienda utile all’incontro.

Come si accede in fiera
Gratuitamente, ritirando il proprio accredito personale direttamente all’arrivo, nella hall Sud principale al DESK ACCREDITI. Tale tessera permette anche l’accesso libero e gratuito in visitata alla manifestazione SAPORE per la giornata di sabato 25 febbraio.




SANTARCANGELO Bilancio 2012

L’Amministrazione Comune di Santarcangelo e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil hanno sottoscritto il protocollo d’intesa sul bilancio di previsione che sarà sottoposto al Consiglio comunale convocato per lunedì 20 febbraio per l’approvazione definitiva. L’accordo è stato firmato venerdì 17 febbraio dopo una concertazione che ha avuto come punti di riferimento la salvaguardia degli interventi in campo sociale, scolastico, culturale e sportivo, la lotta all’evasione fiscale e una politica tariffaria che lascia inalterate le tariffe per i servizi a domanda individuale.

Mauro Morri con l'assessore provincile Meris Soldati nel corso di un recente incontro istituzionale.

“Per il terzo anno consecutivo – sottolinea il sindaco Mauro Morri – abbiamo raggiunto con le organizzazioni sindacali un accordo sul bilancio di previsione dell’Amministrazione comunale, attraverso un lavoro affrontato per tempo e con un confronto aperto e positivo. Si tratta di un risultato importante anche alla luce delle difficili condizioni economiche; un risultato che ci consente di dire che la concertazione come metodo di lavoro viene praticata nei fatti. In questo senso ritengo di dover ringraziare tutte le organizzazioni sindacali, ma anche tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria con i quali in questi mesi ci siamo confrontati per approntare un bilancio all’insegna dell’equità e dello sviluppo della nostra comunità”.

Il dettaglio capitolo per capitolo.

Spese. Per quanto riguarda le spese, l’Amministrazione comunale di Santarcangelo ha innanzitutto proceduto a verificare ed accertare la congruità della spesa per i servizi esternalizzati con l’obiettivo di mantenere inalterato il livello di qualità dei servizi erogati con una riduzione dei costi. Si è inoltre provveduto a a ridurre gli incarichi professionali e le consulenze esterne e a dare corso a una serie di economie e risparmi sulla gestione generale attraverso un’attenta ricognizione delle diverse voci di spesa.

Sociale. Il bilancio di previsione 2012 prevede una spesa di 3.641.000 euro per gli interventi in campo sociale ed educativo (escluse le spese per il personale) fra cui ricordiamo il fondo a sostegno degli affitti (90.000 euro) che da quest’anno è unicamente finanziato dall’Amministrazione comunale essendo venuti a meno i contributi dello Stato e della Regione, i contributi alle famiglie numerose (64.400 euro), gli inserimenti lavorativi a favore dei soggetti svantaggiati (88.000 euro), i prestiti sull’onore (15.000 euro), il sostegno all’handicap (120.000 euro), i contributi in conto per le rette alle Case Protette (60.000 euro), l’esonero e la riduzione della Tassa sui rifiuti per i meno abbienti (65.000 euro). E sempre per quanto riguarda le garanzie sociali è stato confermato il fondo anticrisi riservato ai lavoratori licenziati o cassintegrati, ulteriormente finanziato con altri 30.000 euro, oltre all’istituzione di un fondo speciale di 50.000 euro a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile. I servizi delegati all’Asl (rette per minori ospiti di istituti, assistenza domiciliare agli anziani, rette per disabili presso strutture esterne, trasporto disabili e minori, ecc.) sono stati tutti confermati per una spesa complessiva di 628.000 euro.

Scuola. L’impegno verso la scuola e la pubblica istruzione trova conferma nel bilancio 2012 con una voce di spesa pari a due milioni di euro (672.000 per i nidi, 26.000 euro materne, 60.000 euro elementari, 54.000 medie, 150.000 euro fra spese di funzionamento, contributi e insegnanti, 65.000 euro per i centri estivi, ristorazione scolastica 580.000 euro, libri scolastici 57.000 euro, trasporti 384.000 euro).

Sanità. Per quanto riguarda la sanità, confermati gli investimenti da parte dell’Asl sull’ospedale Franchini, occorre sottolineare l’avvio della ristrutturazione della vecchia casa colonica destinata a diventare la Casa della Salute. All’interno della nuova struttura troveranno sede, oltre alla sala prelievi, anche un punto per le medicazioni e altre attività di tipo infermieristico (spesa prevista 7/800 mila euro).

Sviluppo economico. Confermati gli impegni a sostegno delle attività economiche con una spesa di 200.000 euro (agricoltura, commercio, turismo, contributi a favore delle cooperative di garanzia) e con la creazione di un fondo di 50.000 euro a sostegno dell’imprenditoria giovanile e femminile.

Lavori pubblici e qualità urbana. Ritenuti prioritari gli investimenti relativi all’edilizia scolastica a quella abitativa, l’Amministrazione comunale di Santarcangelo prevede consistenti interventi di manutenzione e di miglioramento della qualità urbana. Quest’ultimo capitolo, prevede una spesa complessiva di 568.000 euro, mentre altri 3,6 milioni di euro saranno spesi per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, la gestione del verde, l’illuminazione pubblica, ecc.

Entrate. Per quanto riguarda le entrate, resteranno invariate tasse e tariffe per i servizi a domanda individuale, mentre è prevista una riduzione del 2 per cento della tassa sui rifiuti a fronte degli ottimi risultati conseguiti nella raccolta differenziata. Inalterate anche Cosap, affissioni e pubblicità, l’Irpef resta ferma all’ 0,2 per cento fino a 55.000 euro, mentre salirà allo 0,8 per cento per i redditi oltre i 55.000 euro. Per quanto riguarda l’Imu, l’imposta di carattere patrimoniale, sarà dello 0,4 per cento sulla prima casa e dello 0,96 per cento su tutti gli altri immobili con alcune attenzioni verso le case date in uso a parenti (0,76), case sfitte (1,06), immobili strumentali agricoli (0,1), terreni direttamente condotti dalle imprese agricole (0,66).