Carnevale alla Fiera dei Golosi

Alla Fiera dei Golosi non poteva mancare un omaggio a Carnevale, la ricorrenza che più di ogni altra si presta alla trasgressione, anche gastronomica.
Sabato 18 febbraio dalle ore 15 negli accoglienti spazi coperti e riscaldati di Morciano Fiere Carnevale in Fiera, in collaborazione con Tiziano Corbelli, una festa per tutti, ma soprattutto per i bambini e le famiglie con Baby dance, truccabimbi, sculture di palloncini, distribuzione di coriandoli e lancio di caramelle, giochi di gruppo in compagnia degli animatori.  Completano il menu della festa una sfilata di costumi e distribuzione di buoni merenda alle prime cento ‘mascherine’. Sarà presente il Forno e Pasticceria Urbinati che preparerà in diretta i dolci tipici di Carnevale: fiocchetti, castagnole, ravioli dolci, tagliatelle fritte ed altre leccornie. La festa proseguirà per il pubblico adulto dalle ore 18 alle ore 22 con l’AperiBIRRA; in un clima festoso e conviviale con musica dal vivo e degustazioni di vari tipi e marche di birra in abbinamento a prodotti alimentari tipici e di qualità. Gran finale della Fiera dei Golosi Domenica 19 febbraio con la Festa del Maiale: dalle ore 15 dimostrazioni di insaccatura, preparazione di ciccioli e salsicce, assaggi sfiziosi. Chi non ama la carne suina troverà comunque cinquanta selezionati produttori di prodotti alimentari tipici di qualità, sia dolci che salati, da consumare anche in fiera nell’area ‘pic nic’.




LETTERE NEVONE Sdegno da Montefiore Conca

 

 

 

In occasione della recente nevicate il paese di Montefiore Conca è stato abbondantemente coperto da neve e le quantità sono sotto gli occhi di tutti (vedi foto) , ritengo però importante far sapere ai lettori che l’ Amministrazione Comunale, oltre a non aver preventivamente pensato ad un serio piano neve, non ha nemmeno provveduto a liberare  e mettere in sicurezza le numerose strade di sua competenza. L’interventismo del Sindaco, al di là delle frequenti esternazioni sulla stampa, dei tanti sorrisi o delle parole di conforto in libertà, si è sciolto come la neve al sole , dimostrando ancora una volta l’incapacità di rispondere alle vere esigenze dei cittadini. Non basta dichiarare che per la neve si è perso il sonno, un amministratore pubblico ha il dovere di guidare la “macchina amministrativa” nei momenti di difficoltà senza il bisogno mediatico di farsi immortalare sul trattore o a spalare la neve. Queste sono rappresentazioni che non alleviano i disagi e soprattutto fanno capire agli amministrati che la “pacca sulla spalla” non serve a nulla quando manca la sostanza.

Paolo Cipriani




UNIVERSITA’ ANNUNCI DI CRESCITA

Foto di rito (ph©giorgiosalvatori)

Non poteva che andare bene l’incontro questa mattina tra le Istituzioni riminesi con il Magnifico Rettore dell’Università di Bologna Ivano Dionigi. Secondo gli organizzatori segnerebbe proprio l’inizio della terza fase dello sviluppo del Polo universitario. “Finalmente – hanno detto in maniera congiunta il presidente della Provincia Stefano Vitali e il sindaco di rimini Andrea Gnassi – c’è da parte dell’intero sistema Rimini, pubblico e privato, la consapevolezza che solo condividendo e discutendo assieme all’Università di Bologna i reali contenuti e progetti si garantiranno le condizioni per quel salto di qualità che vede legati indissolubilmente il territorio e l’ateneo. Tutto questo in un rapporto paritario, trasparente, non frammentato, alla luce del sole.” Nella nota ufficiale si parla di impegni ben precisi, e di tempi. “Nelle prossime settimane verranno definiti nei particolari ruoli e risorse per opere strategiche certe, mirate a uno sviluppo della sede universitaria che trovi respiro e senso nello sviluppo contestuale della città e del territorio. Si tratta, ad esempio, del completamento dei lavori al Leon Battista Alberti, del San Francesco e del recupero dell’ex macello di via Dario Campana sul quale, in particolare, oggi si è concordato di lavorare progettualmente sulle funzioni, mettendo assieme Comune, Provincia, Università e Regione. Ma al di là della singola opera, reputiamo significativo questo rilancio metodologico sui canali di comunicazione tra università e Rimini; il migliore e più franco viatico per tutelare quello che a tutti gli effetti deve essere considerato un patrimonio di una comunità intera” conclude la nota.

Nella foto scattata nella sede del Polo di Rimini con Ivano Dionigi, Rettore dell’Università di Bologna, ci sono Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini; Stefano Vitali, Presidente della Provincia di Rimini; Manlio Maggioli, Presidente della Camera di Commercio di Rimini; Leonardo Cagnoli, rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini; Emilio Ferrari, Pro Rettore Vicario; Guido Sarchielli, Pro Rettore per le sedi decentrate; Giuseppe Colpani, Direttore Amministrativo Università di Bologna; Giorgio Cantelli Forti, Presidente del Polo di Rimini; Corrado Benassi, Preside della Facoltà di Economia-Rimini; Luciano Chicchi, Presidente Uni.Rimini S.p.A.; Barbara Bonfiglioli, Vice Presidente Uni.Rimini S.p.A.; Morena Gervasi, Dirigente Amministrativo del Polo di Rimini. 




SPORT Record nel getto del peso

La riminese Julaika Nicoletti si migliora ancora. Ieri sulla pedana del Pala Indoor di Firenze la Nicoletti, nata e crescita atleticamente nel Golden Club Rimini, ora tesserata per Gruppo Sportivo Forestale di Stato ha scagliato la palla di ferro di 4  kg al primo lancio a quota 17,13. stabilendo subito il record personale demolendo letteralmente quello al coperto della scorsa stagione di 16,35 ed addirittura quello all´aperto di 16.95. Un risultato importante in vista dei prossimi Campionato Italiani Indoor del 25 febbraio prossimo ed in previsione del 21° Campionato Europeo under 23 di atletica leggera in programma dal 27 giugno al1 luglio 2012 alll’Olympiastadion di Helsinki, in Finlandia. Anche gli altri lanci di Julaika Nicoletti sono stati notevoli: 16,83 – 16,94 – 16,75 – 16,72 – 16,81.

Julaika Nicoletti. Foto Ufficio Stampa Golden Press




VIA LIBERA ALLA PISCINA OLIMPIONICA

Il sindaco Massimo Pironi (a destra) questa mattina mentre descrive i risultati ottenuti

Il Sindaco Massimo Pironi ha espresso grande soddisfazione per l’approvazione, in particolare, dei due punti qualificanti della seduta relativa al Consiglio comunale di ieri. Il primo relativo alla variante al piano particolareggiato di iniziativa privata ex Stadio del nuoto, con la controdeduzione alle osservazioni presentate. Il secondo legato all’approvazione del Piano Operativo Comunale (POC) di piazza Unità. “Con l’approvazione della Variante al piano particolareggiato dell’ex stadio del nuoto, portiamo finalmente a soluzione un nodo finora irrisolto, quello della compensazione dell’impresa che ha realizzato il nuovo Stadio del Nuoto. Un obiettivo a cui è poi connessa la realizzazione della nuova piscina olimpica scoperta per ospitare i prossimi Campionati Mondiali Master di Nuovo che si svolgeranno a Riccione ai primi di giugno. Continueremo a misurarci sui risultati e sugli obiettivi, senza farci coinvolgere in polemiche infinite che non portano mai a nulla” ha dichiarato il sindaco Massimo Pironi.




Cecchini: “Imposta di soggiorno ingiusta e iniqua”

Nuovo incontro queta mattina per trovare un’alternativa all’imposta di soggiorno che il primo cittadino, Piero Cecchini, considera “ingiusta e iniqua”. «La politica della nostra amministrazione si è sempre caratterizzata per la sostanza più che per gli annunci – hanno detto il sindaco Piero Cecchini  e il vicesindaco con delega al Bilancio Bondi – proprio per questo continueremo a lavorare in maniera serrata da qui al 5 marzo, data ultima concertata con categorie e operatori, per concludere il lungo percorso intrapreso fino ad ora. Da sempre sosteniamo che l´imposta di soggiorno sia un balzello iniquo e ingiusto che rischia di deprimere l´economia locale.”.  Così all’incontro di questa mattina tra la consulta per le Attività Economiche e Turistiche tra cui Aia, Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato, Cna, e Cooperativa bagnini, hanno partecipato anche il sindaco Piero Cecchini, il vicesindaco con delega al Bilancio Alessandro Bondi, la dirigente al Bilancio Claudia Rufer e il responsabile della Segreteria del sindaco Alessandro Belluzzi. L’incontro è stato definito “estremamente positivo”. Quello a cui si sta lavorando è  un “Patto per lo sviluppo della Città” al fine di evitare  l´applicazione dell’ imposta di soggiorno. Prossimo incontro il 5 marzo.




Marco Lombardi (Pdl) vuole l’alleanza Isee

Marco Lombardi

Lieto dei risultati ottenuti in Regione dal collega Piva (Pd) sugli asili nido (VAI ALLA NOTIZIA) il consigliere regionale Marco Lombardi invita alla collaborazione sulla redifinizione dell’Isee. Sulla questione degli asili “spero che questo contribuisca a far recuperare il notevole ritardo che proprio la Privincia di Rimini, ultima in Regione, ha nei confronti delle altre province in termini di risposte alle famiglie” ha detto Lombardi.- Il fatto che ogni anno troppe famiglie rimangano senza risposte in tema di asili nido, deriva come ho detto più volte da una cattiva gestione delle risorse comunali e da vecchi retaggi ideologici verso le convenzioni con i privati”. A questo punto, aggiunge Lombardi, “invito il collega Piva a fare pressione assieme a me presso la Giunta Regionale affinché provveda ad una ridefinizione dell’Isee che tenga conto di parametri nuovi e più realistici del reddito ad iniziare dalla penalizzazione delle coppie sposate e conviventi rispetto a quelle formate da genitori non conviventi. Marco Lombardi fa notare come la Regione, ad oggi, si sia mostrata “restia” ad intervenire. L’auspicio è che insieme si possa ottenere di più. “Nella Commissione che presiedo, abbiamo eseguito una apposita audizione con tre esperti del settore per valutare le esperienze di Parma, Reggio Emilia e della Provincia di Trento che dimostrano come l’Isee può essere rivista evitando le storture di oggi che non di rado premiano i furbi e penalizzano chi ha veramente bisogno” ha concluso il consigliere riminese del Pdl.

 

Cos’è l’Isee.
E’ una dichiarazione che mette in relazione diversi parametri redddituali, economici e finanziari e serve a documentare la situazione economica del nucleo familiare del dichiarante quando si richiedono prestazioni sociali agevolate. Dal calcolo emerge l’indicatore della situazione economica (ISE) e l’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).