Pietro Rogato, il giudice del caso Parmalat

image_pdfimage_print

LEGALITA’

Ospite e relatore della serata, presentato al numeroso pubblico presente dal Presidente del Club, Giuseppe Frignani, il Dott. Pietro Rogato, magistrato da 35 anni, prima a Palermo ed attualmente Gip presso il Tribunale di Parma.
Il Dott. Rogato è noto per aver firmato gli ordini di arresto di Callisto Tanzi nella vicenda Parmalat.
Durante la conferenza, ha parlato del suo attuale incarico presso la sezione fallimentare del Tribunale di Parma, approfondendo il concetto di delicatezza della funzione di giudice per le indagini preliminari preposto alla firma delle varie ordinanze. Ha evidenziato la responsabilità del giudice nel prendere delle decisioni, l’importanza dei diversi gradi di giudizio previsti dal nostro ordinamento, il concetto di garanzia per l’imputato e l’importanza, per lo stesso, di godere dell’opportunità che sia un altro giudice a valutare il suo caso affinché sia possibile, a volte, giungere anche a conclusioni diverse da quelle iniziali.
E’ stato trattato, inoltre, il problema della durata dei processi, evidenziandone gli aspetti organizzativi ed i carichi di lavoro eccessivi per un giudice con conseguenti problemi di organico, di numerosità dei processi ed incidenza della “prescrizione” che, prevista dal nostro ordinamento, a volte si traduce, per convenienza, in un allungamento dei tempi da parte della difesa.
Entrando nel merito della sua condizione di giudice, ha confidato ai presenti di essere sostenuto e motivato nel compimento quotidiano del proprio lavoro, sia da una grande passione che dal ricordo di “alti esempi” che hanno perso la vita compiendo il proprio dovere…. Chinnici, Falcone, Borsellino e tanti altri…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni