Elezioni, Cattolica-Italia

image_pdfimage_print

POLITICA

Allegro ma non troppo

di Ecci

– Mentre stiamo per andare in stampa tutti i giochi politici sono in corso. Prima della volata finale le formazioni in campo si presentano frazionate, senza farsi mancare le inevitabili divisioni interne. Anche la Coalizione Arcobaleno ne fa le spese. Il nodo delle alleanze, decisive per essere competitivi ed aspirare al successo elettorale, lascia mal di pancia in ogni dove. Frèd, mèl d’ pènza e cagarèla…
Il centrodestra dovrebbe avere come candidato Cono Cimino sostenuto da Pdl, Lega e una lista civica. Una quaja svarnèda…
Il centrosinistra gioca una partita importante e difficile: quella di riunire tutte le sue anime, Coalizione Arcobaleno compreso. Ma questo obiettivo, da sempre nei sogni dell’elettorato, sarà centrato solo se ci sarà un programma e un candidato sindaco condiviso. Questo vedrà probabilmente (???) il passaggio di primarie di coalizione. Qui si potrà misurare la reale volontà di discontinuità da parte del Pd, sempre abituato a tenere per sé il pallino delle decisioni, e di misurarsi nel voto dei cittadini, con altri candidati a sindaco provenienti dagli altri soggetti della coalizione.
La soluzione alternativa potrebbe vedere tutti i gruppi di sinistra uniti con un Pd che corre solo e isolato. Tutti sanno che in città in questo momento non tira una bella aria per il Pd. Una bèla gata da plè…
Cattolica con i suoi grossi problemi dovrà rimanere al centro del dibattito politico e programmatico, senza sconti per nessuno. Ma sia nella scelta delle alleanze, sia nei temi della campagna elettorale, non si potrà eludere da una situazione politica nazionale sempre più insostenibile. Cattolica-Italia potremmo definirla. Catolga u n’è un ort…
C’è una emergenza nazionale che vede uno scontro istituzionale senza precedenti, l’attacco alla Costituzione, all’Unità d’Italia, alla magistratura… una cultura della legalità calpestata dagli stessi esponenti di governo. Os-cia!…
Aggiungiamo un quadro economico in affanno, una coesione sociale al limite della rottura, la richiesta di una nuova solidarietà derisa, i diritti costituzionali e in campo lavorativo e sociale vengono sempre più assotigliati. I purètt in conta un caz!…
Ora si aggiunge una situazione internazionale esplosiva che vede l’Italia tra le nazioni più esposte. Molte questioni devono essere assolutamente affrontate da tutte le forze politiche. Come l’espansione della criminalità organizzata nelle nostre zone. Ma riguardo le idee di governo di una città le diversità culturali sono decisive. Legalità, solidarietà, partecipazione… vengono declinate e praticate troppo diversamente. Olie e aséda insén i cundés sno l’insalèda…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni