Bardeggia, opere in cerca di spazi

image_pdfimage_print

LA CULTURA

di Edmo Vandi

– Lo scorso 5 gennaio è stato celebrato il 7° Anniversario della morte del noto pittore-scultore Guerrino Bardeggia, un artista che ha lasciato un segno profondo e molto significativo nel mondo dell’arte ben oltre i confini locali e nazionali. La commemorazione ha visto riuniti nella chiesa di San Benedetto di Cattolica (dove Guerrino ha lasciato una straordinaria testimonianza artistica del suo modo di intendere e interpretare la religiosità) oltre alla sua famiglia, il gruppo di artisti che lo hanno a lungo seguito e stimato nel cammino della sua vita intensamente creativa. Guerrino Bardeggia, gabiccese, ma si può dire cittadino del mondo, ha interpretato temi di grande prestigio della Cristianità intesa come espressione di profonda forza comunicativa nei confronti di credenti e non. I suoi temi su specifici episodi descritti nel Vangelo, gli squarci drammatici dell’Inferno di Dante, testimoniano di un “sentire” che appare al sopra, si può dire, delle umane facoltà. (Il Cristo crocifisso nella stessa chiesa di San Benedetto ne è una prova assolutamente straordinaria). Bene, noi che gli siamo stati vicini per tanti anni abbiamo però un rammarico: le opere più significative legate appunto alla religiosità (dipinti, sculture, bassorilievi) giacciono conservate nel suo ex-atelier negate al pubblico e ai tanti estimatori che ne trarrebbero sicuramente quelle emozioni che nelle numerose mostre hanno dimostrato di suscitare. Si cercano, pertanto, interventi da parte di enti pubblici, sodalizi, fondazioni, o più segnatamente organismi ecclesiastici, per una degna collocazione a disposizione di tutti coloro che, nel presente e nel futuro vogliano goderne. L’appello che da queste pagine rivolgiamo a chi vorrà intervenire, è caldo e pressante al fine di porre in evidenza il giusto valore delle opere pittoriche e scultoree che Guerrino ci ha doviziosamente lasciato. E’ in corso la creazione di una Fondazione alla quale rivolgersi, fin da ora, per avere precise informazioni al riguardo con i seguenti riferimenti telefonici: 0541.962843 e 338.4150763.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni