Spigolature degli Scrondi

image_pdfimage_print

Contro il cemento – Leggiamo: “Contro il cemento 1.500 firme per il Parco. La protesta fa il giro della città. Striscioni anche sotto casa del sindaco” – Il sindaco: “Vedo molta strumentalizzazione”. I rappresentanti delle istituzioni dovrebbero rallegrarsi quando i cittadini si fanno carico della difesa della cosa pubblica e s’impegnano per tutelare l’interesse collettivo. Ma troppo spesso i politici che governano si mettono contro. Questo è uno di quei motivi che favoriscono il menefreghismo dilagante. Complimenti!…

Il sordo – Leggiamo: “Via Ticino, si rischia lo scontro. Michelotti (Pd): ‘In tanti mi chiedono di far cambiare idea al sindaco’”. Come dice quel proverbio? ‘Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire’. Tu-tu-tu-tu-tu…

Lo scontro – Leggiamo: “Degrado in viale Dante. Il Comune ordina: ‘Adesso pulite la Casa nel parco’”. Ma è scontro tra condòmini e commercianti. Ognuno pensa a sé stesso. Alé!…

Ladro salutista – Leggiamo: “Due rapine in 40 minuti al bar e in farmacia di un bandito solitario armato di cutter”. La seconda rapina era necessaria per curare gli effetti delle libagioni della prima. Ci voleva il ruttino…

Locali senza nome – Leggiamo: “Febbre a 40 dopo la cena al ristorante. Dolori lancinanti per otto persone: avevano mangiato pesce in un noto locale del centro”. Chissà perché in questi casi i giornali non riportano mai il nome del locale. Sarebbe salutare per i clienti (che per un po’ starebbero alla larga dal locale) e per i gestori che da questa lezione offrirebbero una qualità quasi perfetta. Privacy? No, omertà..

Le vichinghe – Leggiamo: “Gobbi punta sulla Scandinavia. I tedeschi non bastano più”. Il neo assessore al Turismo attratto dal fascino delle vichinghe? Eh! quelle belle stangone bionde che si vedevano decenni fa…

La trasparenza – Leggiamo: “Andrea Usai (Pdl) chiede una commissione d’inchiesta sui costi della piscina e le relative palazzine”. Non mette in discussione l’ottimo lavoro ma vuol sapere quanto sia costata veramente. Insomma, pone un problema non da poco ma spesso dimenticato: la trasparenza!…

Reati – Leggiamo: “Zaffagnini, chiesto il rinvio a giudizio. Corruzione, truffa ai danni dello Stato, falso ideologico”. Con tutti quei capi d’imputazione, forse perpetrati per anni, dicono che nessuno si fosse mai accorto di nulla…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni