Misano Eventi non è braccio del Comune

image_pdfimage_print

L’INTERVENTO

– Misano negli ultimi anni ha visto crescere il settore turistico non solo in termini di presenze (+8,3% del 2009 è addirittura un dato eccezionale in un mercato che ha registrato una flessione a due cifre) ma anche di immagine, grazie alle scelte urbanistiche che hanno caratterizzato la zona turistica, alla buona ricettività turistica ed agli eventi di intrattenimento che hanno guadagnato l’apprezzamento dei nostri ospiti, al Misano World Circuit che ha dato a Misano un brand internazionale.
Tutto questo è oggettivamente rilevato dai dati raccolti dal nostro Ufficio turistico che la scorsa estate non ha rilevato reclami consistenti sull’ospitalità bensì molti apprezzamenti, sulla qualità della città, dei suoi servizi, delle sue manifestazioni di intrattenimento. Nei cento giorni di estate non ce ne è stato uno in cui a Misano Mare, a Brasile o a Portoverde i nostri ospiti non abbiano avuto la possibilità di partecipare ad una iniziativa di intrattenimento.
Questo va a merito della capacità organizzativa dell’assessorato al Turismo e dei comitati d’area (Brasile in Festa, Misano da Mare, Amici di Portoverde) che con poche risorse e tanta buona volontà hanno contribuito a riempire il cartellone delle manifestazioni di intrattenimento.
Altrettanto si deve dire dell’associazione Misano Eventi che con un contributo comunale di 6.000 euro e tanto sudore ha ben organizzato tutte le manifestazione collaterali al Motomondiale, guadagnando per Misano un’importante ribalta televisiva, oltre alla presenza, per un’iniziativa benefica, di tutti i protagonisti del motociclismo, come non succede in nessuna altra tappa del circuito mondiale.
Tutto questo è positivo; il turismo però è un settore dove chi si ferma o fa scelte meramente conservative esce dal mercato. Il Comune spingerà ulteriormente sulle innovative caratteristiche urbanistiche della nostra zona balneare; sono in corso i lavori del primo stralcio della riqualificazione del lungomare verso Portoverde, poi sarà la volta del lungomare di Brasile e contestualmente acquisiremo al patrimonio comunale quasi 100.000 mq. di aree in fregio alla zona marina, da destinare alla viabilità, ai parcheggi, al verde, alla riqualificazione turistica.
Sul fronte della promozione della commercializzazione e dell’intrattenimento è invece necessario sperimentare nuove forme di collaborazione fra il Comune e le associazioni di categoria le quali devono diventare sempre più protagoniste anche nella commercializzazione turistica legata agli eventi sportivi; in queste settimane abbiamo verificato di persona l’impegno positivo che i nostri operatori turistici stanno profondendo in giro per l’Italia per promuovere Misano.
D’altra parte pure i comitati d’area e le associazioni di promozione si stanno già impegnando per approntare, assieme al nostro assessorato al Turismo, un buon calendario di eventi anche per la prossima estate. In questo campo c’è spazio e soprattutto c’è bisogno di tutti e perciò vanno superate anche le polemiche verso l’associazione Misano Eventi (che non è il braccio operativo del Comune ma una libera associazione di promozione) la quale spendendo la metà di quello che si spendeva in passato (e perciò senza drenare ma lasciando a disposizione del settore turismo maggiori risorse economiche). Lo scorso anno ha contribuito all’organizzazione di eventi che altrimenti non si sarebbero fatti con i medesimi buoni risultati
Quindi auspichiamo un sereno confronto sulla strategia da mettere in campo, sulle cose da fare, sull’apporto che ciascuno può e deve portare, perché quello che conta, come sempre, è rimboccarsi le maniche, proporre nuove idee, trovare le risorse necessarie per attuarle. Siamo sicuri che così ci accorgeremo subito quanto siano superflue le polemiche e saremo più orgogliosi di quello che sappiamo fare e dell’immagine che Misano ha iniziato ad avere: in fondo lo scorso anno una crescita turistica come la nostra in Italia non l’ha avuta nessuno; oggi la nostra cittadina ha raggiunto una chiara notorietà tanto che l’Audi nel lanciare il suo nuovo modello lo promuove allestito con un colore che ha chiamato “Rosso Misano”; insomma meno chiacchiere, maggiore orgoglio misanese e cominciamo a pensare più in grande.

Stefano Giannini, sindaco
e Claudio Baschetti, assessore al Turismo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni