L’etica della politica e gli amici del potere

image_pdfimage_print

LA LETTERA – “STRISCIA DI GAZA”

Ma i politici sanno che la base principale per operare nei propri disegni è cercare di dividerla, la comunità, in modo di avere di volta in volta per qualsiasi cosa, come ad esempio C2-C3-C4-C5, una parte di essa dalla propria parte.
Come succede da tempo nel nostro comune; l’esempio degli albergatori che sono contro il comparto C2-4: protesta legittima, anche se sanno benissimo, che questa giunta è stata eletta per fare questo e poche altre cose, tanto che una volta deliberato tutto quanto se ne potrebbe benissimo tornare. Eseguito il compito avuto da chi controlla i controllori.
Quindi, come dicevo, contro la legittima protesta degli albergatori, i politici fanno presa su quanti dicono: cosa vorranno mai gli albergatori? Su altri temi che magari toccano i bagnini, faranno sempre presa su quella parte di comunità che dirà: cosa mai vorranno questi bagnini? E così via in modo da dire, con chi di volta in volta protesta, che dovrebbe valere il bene della comunità, il naso si allunga. Ma va bene lo stesso.
A livello locale dovrebbe essere, in contemporanea, nuovi eletti tutti, e via tutti gli altri. Altrimenti succede come alle scuole elementari che se c’è un ripetente sa sempre qualcosa di più, dei nuovi arrivati. Ma chi era il ripetente politico del Prg del 99? Buon Natale.

G. P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni