Foro Boario: allegro ma non troppo.

…Ciotti presidente? – Il sindaco di Morciano Giorgio Ciotti è stato (forse lo è ancora) tra i papabili per essere candidato alla carica di presidente della Provincia di Rimini, sponda Pdl. Poi, all’ultimo momento, con decisione romana, sembra che l’orientamento si sia spostato su Marco Lombardi, consigliere regionale di Forza Italia. Se il centrodestra dovesse vincere per il morcianese, sempre si dice, si aprirebbe un assessorato. Di peso, naturalmente. In bocca al lupo.

…Montani – Enzo Montani, attuale assessore allo Sport, insegnante, imprenditore, è tra i papabili a sindaco di Morciano per il centrodestra. Sembra che sia l’affidabile delfino di Giorgio Ciotti, che vorrebbe gestire sia la lista che si batterà per il Comune, sia la quella degli assessorati. Insomma, direbbero a Venezia, vuol fare tutto lui. Insomma, che gusto c’è ad impegnarsi in politica se poi non si ha il potere. Ma gli esseri umani possono sfuggirti di mano. In politica si dice: si possono mettere in proprio.

…Agostini-Gostoli – Geo Agostini, medico condotto a Morciano, passato nella sinistra nobile ed avanguardista, dovrebbe essere il candidato a sindaco del centrosinistra a Montefiore Conca, suo paese di origine. La moglie, la professoressa Gostoli, assessore con una lista di centrodestra con Ciotti, era tra le papabili alla poltrona di sindaco sia per il centrodestra, sia per il centrosinistra.
…Danilo – E’ un assessore potente Danilo Ottaviani, con in tasca tutte le tessere delle varie anime socialiste. Da circa 20 anni, nel bene e nel male, si occupa della Fiera di San Gregorio. La sua mai celata ambizione è di fare il sindaco di Morciano.

…Garattoni – Mario Garattoni si ripresenterà candidato a sindaco come portacolori della Lega Nord? Allo stato i rapporti, più che col Pdl, con Giorgio Ciotti sono appesi ad un nobile filo di seta, un nulla e si spezza. Entrambi sono irruenti. E poi Garattoni sa fare l’opposizione: non si ferma alle buche nei marciapiedi o alle lampadine fulminate. Capisce che il grosso è legato all’affare mattone. E ci sa ben ficcare il naso e rompere le scatole. Da vecchio repubblicano.