Da Trieste per la Notte Rosa

E hanno molti amici. Scendono a far vacanza almeno tre volte l’anno. E lo fanno alla triestina: con una carica di simpatia di chi è abituato ad andare per mari e sa godere delle piccole cose belle della vita. Nonostante l’età (dopo tutto se uno ha lo spirito diciamo giovanile ce l’ha sempre, sia da giovinastro, sia in età adulta), il signor Eugenio è un protagonista assoluto della Notte Rosa. Ha indossato uno spumeggiante costume ispirato alla Pantera Rosa. Dopo aver preso le misure in mutande, lo hanno cucito alcune amiche del signor Eugenio, Adriana, Vida. Tutti fanno parte del circolo hobbistico e volontariato “Filo incantato e Magia verde” di Trieste (raccoglie una serie di mestiere artigianali). Ci hanno lavorato un paio di giorni. Da sempre scendono in Romagna. A Riccione e in Valconca, hanno molti amici con i quali prendono parte ad ogni momento di vita romagnola, soprattutto quelli a tavola.