Alberetano senza fissa dimora, non abitava l’appartamento Acer

image_pdfimage_print

La decadenza è avvenuta a seguito di controlli volti all’accertamento dell’abbandono dell’alloggio come previsto dall’apposito regolamento in essere. A tal riguardo si precisa che il suddetto regolamento prevede la decadenza in caso di abbandono dell’alloggio per un periodo superiore a tre mesi., In questo caso il signor Pelagalli.
Per quanto riguarda l’aumento d’affitto, questo è materia esclusivamente di competenza dell’Acer di Rimini e non dell’amministrazione comunale di Montescudo.
Il Comune di Montescudo, come altri Comuni della Provincia di Rimini, hanno lunghe graduatorie d’attesa per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica da parte di nuclei familiari in condizioni di estremo disagio economico ed abitativo, e quindi la norma prevede che tali appartamenti siano in primo luogo abitati e soprattutto assegnati a chi ne ha veramente bisogno attingendo alle graduatorie predisposte dalla scrivente amministrazione comunale sulla base di un regolamento concordato ed approvato a livello provinciale (a tal proposito l’alloggio in questione è già stato riassegnato ad una ragazza madre).
Per quanto riguarda il presunto allontanamento del signor Pelagalli l’amministrazione comunale fa presente di aver agito nel rispetto delle normative in materia vigenti (che il suddetto ben conosce ma molte volte ignora) e che appena potrà trovare un nuovo appartamento in Montescudo sarà il benvenuto.

L’amministrazione comunale di Montescudo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni