SAPORI E COLORI DEL NOSTRO DIALETTO di A.F.

image_pdfimage_print

– (2) Us magna quel che u s’ha e la moda cum la va
– (3) Arduste, dat ‘na mosa, t’zé più longh dla mèsa canteda
– (4) U m’ha tnù in blènza (in sospeso) fina a t l’ultme pri dim pu ad na. I sé bonanota e grazie, ho pérs capèla e benefizie
– (5) La Pifania tutt li fèst la porta via, la li mètt in t’una cassa, l’an li irva fina a Pasqua
– (6) An t’è un minut ad pèsa, c’us t’è al pevara mal cul?
– (7) Guerda che la pacénza l’ha al manghe léss (liscio-scivoloso), se an tla smètt at ariv sal manghe dla spazadura (scopa)
– (8) Mé la mi galéna a l’ho vù, prima chi m’arciapa! Adess va olta té a ciapè la tua…
– (9) “La è pina ad semula (lentiggini) tla facia, l’ha davé la pèla dilichèda” – “Us sént che t’zé civil (educato), nun più ruzz (rozzi) a gin (diciamo): s véd che una scrova (scrofa) la j’ha scurzè tal mus”
– (10) Quel c’an sucéd in cent’an al pò sucéd t’un dé. E intènt… chèmpa caval che l’erba la crès

– (1) Le botte del marito sono le campane del Paradiso (contenta lei… contenti tutti)
– (2) Si mangia quello che si ha, ma alla moda non si rinuncia
– (3) Datti una mossa, sei più lungo della messa cantata
– (4) Mi ha tenuto in sospeso finno all’ultimo per poi dirmi di no. Così buonanotte e grazie, ho perso cappella e benefici
– (5) L’Epifania tutte le feste porta via, le mette in una cassa, non la apre fino a Pasqua
– (6) Non hai un minuto di pace, cos’hai il pepe nel sedere?
– (7) Guarda che la pazienza ha il manico liscio (che scivola in fretta), se non la smetti ti arrivo col manico della scopa
– (8) Io la mia gallina l’ho avuta, prima che mi riprendono! Adesso vai oltre tu a prendere la tua…
– (9) “E’ piena di lentiggini in faccia, deve avere la pelle delicata” – “Si sente che sei educato, noi più rozzi diciamo: si vede che una scrofa gli ha scoreggiato nel muso”
– (10) Quello che non succede in cent’anni può succedere in un giorno. Intanto… campa cavallo che l’erba cresce

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni