Rifiuti, Pd di Riccione contro Nando Fabbri

IL FATTO

La storia si ripete: i riccionesi in chiave anti-riminese. Nell’atto sta il senso del boom economico

– Il motivo dominante della politica di Riccione degli ultimi 100 anni si svolge tutta in chiave anti-Rimini: nel bene come nel male. Ci si è affrancati dal Comune di Rimini nel 1924; i 20 anni del governo Pierani furono tutto contrapposto al capoluogo. Che scintille nel Pci e sulla stampa locale. L’ultimo atto, un colpo di coda che ha fatto ribollire il sangue del presidente della Provincia Nando Fabbri, risale allo scorso 22 maggio. Relatore quella bella mente del vice-sindaco Lucio Berardi, il Pd riccionese presenta un ordine del giorno sull’inceneritore di Coriano che sconfessa quanto deciso dalla Provincia di Rimini e dagli altri 20 comuni del territorio.
Un ordine del giorno dagli orizzonti alti quanto civili, che sembra voglia essere adottato anche da altre cittadine della Valconca. Insomma, Riccione e la Valconca contro la politica di Rimini e della Valmarecchia. C’è qualcuno che tra il serio e lo scherzoso ipotizza anche la creazione di una nuova provincia con capoluogo Riccione, con tutta la vallata del Conca alle spalle come territorio.
Quello di Riccione è un vero e proprio piano alternativo in 4 punti. Il primo, incrementare la raccolta differenziata porta a porta.
Il secondo, più le famiglie differenziano e meno pagano.
Il terzo, costruzione immediata del trattamento meccanico biologico, ovvero un impianto capace di separare il rifiuto; con la piccola percentuale inutilizzabile da portare ad incenerire, o in discarica. Si potrebbe arrivare all’80%. Tale tecnica in alcuni posti dell’Emilia già si fa.
Il quarto punto, la quarta linea dell’inceneritore (170.000 tonnellate l’anno di capacità) si fa ma deve essere abbattuta l’obsoleta terza.
Il rivoluzionario ordine del giorno è stato approvato con l’astensione dei Verdi ed il no del centrodestra.
Mario Galasso, assessore riccionese all’Ambiente, nonché presidente provinciale dei Verdi, argomenta sul loro voto: “Questo Piano è rispettoso dell’ambiente, economico e con lo sguardo rivolto al futuro. Ci siamo astenuti sulla costruzione della quarta linea delll’inceneritore di Raibano. Se portiamo la raccolta differenziata all’80 per cento, la costruzione del nuovo forno non serve. Ci potremmo tenere la terza linea apportando le giuste modifiche. Capisco che per il Pd è un passaggio epocale, ma ci vorrebbe ancora un po’ più di coraggio. I moderni inceneritori, come sostiene lo scienziato Stefano Montanari, producono nano-particellle che la pelle non riesce a schermare. Penetrano nell’organismo e possono procare tumori”.
Insomma, la partita inceneritore assume nuovi sviluppi. E tra 9 mesi il presidente Fabbri scende dalla Provincia.




Rotary Riccione-Cattolica, Vico presidente

Cinquantasette anni, sposato, due figlie Franco Vico è architetto. Ha progettato opere di un certo valore architettonico, che non lasciano insensibile chi osserva. Le maggiori: l’arredo urbano di viale Bovio, la chiesa di San Benedetto in Cattolica, con opere del pittore Guerrino Bardeggia; il restauro della parrocchia di San Paolo in Montefiore Conca; gli stabilimenti ed ufficio della Comeca di Morciano di Romagna, la piazza di san Rocco a Poggio Berni con l’opera artistica di Tonino Guerra e l’anfiteatro all’aperto, la Benetton a Cattolica e Rimini. Ottimo atleta, nuota, gioca a tennis e va in bicicletta. Ama andare per mostre di arte moderna e contemporanea.
Afferma: “La mia annata di lavoro sarà all’insegna della conoscenza e sulla riappropriazione delle ricchezze del territorio in termini di storia, cultura e uomini perché credo fermamente che serva per la crescita della nostra identità e sono convinto che tutto quello che fa il Rotary nell’ambito dell’esaltazione della cultura e delle culture sia un contributo elevatissimo ai valori e alla riconoscibilità del club”.
Gli obbiettivi della sua presidenza: il restauro della Cappella del SS Crocifisso della chiesa di San Michele di Mondaino, la pubblicazione di un volume rivolto alle persone diversamente abili che vogliono vivere, divertirsi e soggiornare nel nostro territorio offrendo loro tutte le informazioni necessarie all’accessibilità dei locali, stabilimenti, musei e servizi in genere, la fornitura di attrezzature per un reparto di ginecologia in Zambia.
E ancora: il Premio Rotary rivolto agli studenti delle scuole medie superiori, la pubblicazzione di un libro sui disturbi dell’alimentazione, contributo alla manifestazione Parco Poesia Festival, acquisto di attrezzature ad un centro socio-educativo del territorio.

Galassi vice

Presidente: Franco Vico
Presidente incoming e vicepresidente: Riccardo Galassi
Past president: Fabio Giavolucci
Segretario: Michele Pretolani
Tesoriere: Romano Del Bianco
Consiglieri: Giovanni Olivieri, Giorgio Leardini, Saverio Lovecchio, Marco Ciavatta
Istruttore: Piero Gualtieri
Responsabile Rotary Foundation: Pietro Pasini




Palazzate di Cecco

Vigili – Leggiamo: “Polizia municipale – ‘Manca un quarto degli agenti’ – I sindacati: ‘Si usino gli stagionali tutto l’anno'”. E po i dis che in gir un s’ved mai un pizzardon…

Spiaggia – Leggiamo: “La raccolta differenziata va in spiaggia”. Sono stati allestite più isole ecologiche con diversi contenitori per carta, lattine, plastica, vetro, ecc. Qualche buontempone, voleva anche un contenitore per i vu’ cumprà. Visto il clima razzistico che si respira in giro per l’Italia, non è detto che prima o poi non venga accontentato. A sin dvént di gin gin va c’ant va…

Darsena – Molo 1-0 – Leggiamo: “Ben vengano gli yacht, ma i problemi dei pescherecci?”. Infatti i pescatori non hanno nulla in contrario sulla darsena da diporto, ma lamentano che mentre quella è già bella e pronta, del prolungamento del molo, fondamentale per la sicurezza, ci sono solo promesse. C’è il rischio che l’apoteosi degli yachtman ricacci i nostri pescatori all’antica condizione di baghin da mèr. Caz!…

Farmacie – Leggiamo: “Le farmacie non si vendono più”. Lo ha deciso la maggioranza del direttivo del Pd. Sindaco, giunta e pasdaran del Partito non l’hanno presa molto bene, pensando a voce più o meno alta: così avete dato ragione al Comitato e all’Arcobaleno! Per gli amanti di letteratura si consiglia di leggere tutte le dichiarazioni fatte per oltre due anni a sostegno della vendita. Tra questi letterati dla patachèda anche diversi politici che oggi hanno cambiato idea. Sal témp e sla paja us matura anche li nespule…

Effetti speciali – Leggiamo: “Il sindaco ricorre agli effetti speciali per accontentare i commercianti – In centro un tappeto di luci luminose in stile disco-music”. U la vo sgavagnè s’li lus dla ciacara…

Giorno e notte – Leggiamo: “In spiaggia meno lettini e più piste da ballo”. A starìn dri maréna dé e nota. Va fnì che tra un po’ pri ciapè al sol toca andè in campagna…

Abusivismo – Leggiamo: “Allarme di bar e ristoranti – ‘Il fatturato è in calo del 50% – Lo sfogo dopo i controlli dell’amministrazione”. Cosa c’entra il calo del fatturato con i tavolini abusivi? Os-cia!

Debiti – Leggiamo: “La Regina indebitata a rischio di pignoramento – I debiti della Fondazione pesano sul Comune”. Il sindaco istituirà l’Affondazione? I n’ha un sold da fè lum ma un ciégh…

Fannulloni – Leggiamo: “Anche la Regina è allergica ai ‘fannulloni’ – Pazzaglini nella scia del ministro Brunetta”. C’è un vecchio detto cinese che dice: “Il pesce quando puzza, puzza sempre dalla testa”. Tradotto in dialetto: “Cus t’è i bagarùn tla testa?”…

La gara – Leggiamo: “Pazzaglini agli albergatori che sognano il Palacattolica – ‘Non abbiamo bisogno di inseguire Riccione'”. Evidentemente Pazzaglini insegue le Babucce.
Os-cia!….

Ge.Co.Park – Comune 3-0 – Leggiamo: “Zone blu, vince la Ge.Co.Park – Incapace di cacciarla, il Comune si arrende – Il Bus Terminal resta vuoto”. L’ha fatt la cudga rossa, ma l’è stè i lé sal su cul…

Lungomare – Leggiamo: “Cattolica, lungomare vietato ai motori”. Visto il classico abbinamento, si spera non venga vietato anche alle donne. Va pu là!…

Incontinenza – Leggiamo: “Al Cervesi visite gratuite sull’incontinenza”. Grande afflusso di cattolichini. I medici disperati pensano che la causa scatenante sia riconducibile alla politica del Palazzo. Caz!..

Titanic – Leggiamo: “Questo bilancio è come il Titanic – Salta il Consiglio per mancanza del numero legale”. Oramai la bèrca l’è ‘ndè ti pèl…




Festa di S. Benedetto

– Domenica 13 luglio: 8,30 Santa Messa; ore 10,30 Santa Messa col Coro parrocchiale; ore 17,30 Santa Messa Vespertina cantata dal Coro polifonico parrocchiale; pomeriggio allietato dai clown della C.R.I.; dalle ore 18 alle 24 orchestra spettacolo ‘I ragazzi di Romagna’; stand gastronomici; ore 23 spettacolo pirotecnico.

Organizza la Parrocchia di S. Benedetto




Riviera Booking, prenotazioni alberghiere online per Cattolica e Gabicce

Consapevoli che la nuova frontiera della prenotazione alberghiera si chiama booking online, TC Informatica anticipa i tempi ed esce sul mercato turistico locale con questa nuova forma di prenotazione, destinata al giorno d’oggi ad essere dopo la carta da lettera e il telefono, la via più diffusa e semplice per prenotare un albergo.
In pratica si tratta della possibilità per l’utente che ricerca online informazioni per le vacanze, da principio di visitare virtualmente l’albergo, come se fosse presente nella struttura, in seconda battuta accedere in tempo reale alla disponibilità di camere libere per il periodo desiderato ed infine, se di suo gradimento, di effettuare la prenotazione e il pagamento online ottenendo risposta in tempo reale.
Il tutto tramite mouse e tastiera, in tempi rapidissimi, in maniera facile ed intuitiva, ma soprattutto economica in quanto è previsto uno sconto del 5% sul totale della vacanza.
Questa tipologia di servizio è ormai basilare e addirittura irrinunciabile per qualunque hotel che si prefigga di collocarsi nel mercato del web e che intenda allargare la sua visibilità in rete e di conseguenza il suo parco clienti ed è con questi presupposti che TC Informatica offre al momento, agli operatori turistici albergatori di Cattolica e Gabicce (e tra non molto anche a quelli di Riccione), l’opportunità di rendere il loro sito, uno strumento di lavoro veramente efficace.

Per ricevere informazioni sui costi e le modalità per essere presenti nel database del sito www.rivierabooking.info, contattare la redazione allo 0541 833253.




Ponte del ‘500, abbandonato ai rovi

PATRIMONIO STORICO

di Ecci

[img align=left]http://www.lapiazza.rn.it/luglio08/ponte.jpg [/img]

– Il ponte sul Tavollo si trova alla fine di via Garibaldi ai confini con Gabicce. Sulla strada (il tracciato della romana via Flaminia), ci si ferma sul lato a monte e si guarda sotto. Compare un ponte a schiena d’asino imponente e bello, costruito con mattoni. La sua fattura ha fatto pensare a molti che fosse di origine romana, sicuramente l’impianto originario è quello. Il fiume c’era anche nel periodo romano e sicuramente un ponte doveva esserci. La via Flaminia era molto trafficata perché città come Pisaurum (Pesaro) e Ariminum (Rimini) erano centri molto importanti.
Il ponte è documentato nel libro “La cattolica del Cinquecento” della storica cattolichina Lucia De Nicolò, dal quale risulta risalente al 1578. Romano o cinquecentesco, rimane sempre un monumento storico di valore che andrebbe conservato meglio. La foto a fianco testimonia come sia ormai sepolto dalle erbacce. Andrebbe non solo ripulito, ma valorizzato. Ad esempio con un faro che lo illumini di notte e con una targa sul marciapiede che brevemente ne racconti la storia. Sono piccole cose che comporterebbero una spesa irrisoria.
L’antico ponte coinvolge due comuni: Cattolica e Gabicce. Domanda: è possibile che nessuno nelle due amministrazioni abbia avuto la sensibilità e pensato di valorizzare questo monumento? Le Sovrintendenze competenti (Emilia-Romagna e Marche) aspettano che arrivi la fiumana che lo faccia crollare? Altra sensibilità, mattonara, ha invece portato sul lato Gabicce a costruire proprio ai bordi del fiume.




Foro Boario

…Elezioni – Ce la farà Danilo Ottaviani a d essere candidato a sindaco di Morciano? Lombardiano (nel senso di condivisione dei principi della corrente di Riccardo Lombardi) che non ha mai rinnegato l’appartenenza al Partito socialista. Attuale assessore alla Fiera di San Gregorio, da 20 anni al governo, da oltre 30 in politica, ma sembra un giovinastro del settore. Per i detrattori è uno che si dà un sacco di arie e pure con la puzza sotto il naso; per gli ammiratori è uno elegante, con una battuta sarcastica in stile toscanaccio. Di certo è più smaliziato ed intelligente di quanto non possa sembrare. Sembra che la sua candidatura per il centrodestra l’abbia addirittura ventilata il sindaco Giorgio Ciotti, che per legge non potrà fare tre mandati. Se sono rose fioriranno.

…Elezioni1 – Si farà la terza lista? Cioè una di centrosinistra, una di centrodestra ed una guidata da Giordano Leardini? L’anarchico di An. Pittore per diletto, elegante commediografo per passione, Leardini appartiene a pieno titolo ai suoi due hobby: non gli piacciono le mezze misure ed il vino annacquato. Si dice che i suoi presenteranno un candidato che non stima, sia pronto a scendere in campo in prima persona. Forse non vince, ma di sicuro aiuta a far perdere il candidato “antipatico”.

…Elezioni2 – Che cosa farà Mario Garattoni, storico capo della Lega nord di Morciano e Valconca? Che cosa farà con il suo cospicuo gruzzolo di voti? Di certo tra Garattoni e Leardini c’è intesa e complicità. Insomma, la politica morcianese sta scaldando i motori.




“Camneda”, alla scoperta della Valconca con la Banca Popolare

Grande successo, alto il numero di partecipanti tra dipendenti e clienti, si sta già muovendo per l’organizzazione dell’edizione 2009..
Prossime iniziative del Circolo: Settimana in Montagna in Val di Rabbi 5-12 Luglio, Torino Museo Egizio a settembre, Tour della Giordania a Ottobre, Londra a Novembre.




Fotografia, concorso numero uno in Italia

CULTURA

Alla 13.ma edizione. Introdotta la sezione subacquea. Grandi assenti i morcianesi. Partecipato le scuole di Saludecio e Mondaino

– In cima all’Italia, per il 13° Concorso fotografico nazionale “Città Morciano di Romagna”. Ha raggiunto l’eccellenza, ripetuto ed amplificato il successo degli anni precedenti, sono arrivate 2.408 foto ed hanno partecipato 383 autori, provenienti da tutte le regioni italiane. In pratica l’edizione del 2007 collocava la manifestazione morcianese al secondo posto dietro solo a Verona. Per l’edizione 2008 hanno partecipato molti più autori e probabilmente ha scalato l’ultimo gradino.
Sono state poste in mostra presso la sala polivalente Lavatoio le 240 foto finaliste, mentre venivano proiettate tutte le foto del concorso.
Con grande soddisfazione degli organizzatori, sono venuti a visitare la mostra e a ritirare i premi molti autori giunti dalla Liguria dalla Toscana dal Veneto dal Piemonte dalla Lombardia e naturalmente dall’Emilia Romagna e Marche a testimonianza dell’importanza raggiunta da questo concorso che certamente è l’evento culturale del settore più importante non solo dell’Emilia Romagna ma come precedentemente citato si colloca al vertice su scala nazionale.
Questa edizione è stata caratterizzata dall’introduzione della sezione dedicata alle foto subacquee e con grande gioia e sorpresa oltre ai mostri sacri del settore si è classificata terza assoluta Cristina Cecchini di Rimini, sesta classificata Katia Zaghini di Rimini, decimo classificato Ivan Casadei di San Clemente. Rilevante anche il numero dei finalisti nel tema libero e tema fisso residenti nella provincia di Rimini, con la speranza di non dimenticare nessuno si tratta di: Bruna Bagli (Riccione), Roberto Ballarini (San Clemente), Daniela Catalini (Cattolica), Emanuele Casadei (Saludecio), Luca Cecchetti (Rimini), Italo Di Fabio (Rimini), Caterina Germani (Monte Colombo), Fabio Imola (Coriano), Arturo Marchini (Cattolica), Giancarlo Moro (Rimini), Stefano Paganelli (Rimini), Luigi Rusconi Luigi (Rimini), Andrea Trucchia (Montefiore), Lorena Ulanowski (Montefiore), Valentina Venturi (San Clemente, Paola Venturini (Misano Adriatico), Sergio Botticelli (Morciano), Giuseppe Bucci (Misano), Daniele Burnelli (Riccione), Sandro Cristallin (Riccione), Gianni Santinelli (Rimini), Giorgio Sapucci (Riccione), Viera Vadrazkova (Riccione), Francesca Donati (Gradara), Claudio Nicolini (Rimini), Paolo Magnani (San Giovanni).
Primo classificato nel tema libero Giulio Montini (Casnate, CO); primo classificato nel tema fisso Giacomo Piccolo (Cremona); primo classificato nelle foto subacquee Stefano Guerrieri (Livorno)..
Nota dolente: grandi assenti alla manifestazione proprio i morcianesi: nessuno è profeta in patria. Era presente una nutrita delegazione dell’associazione Lions di Morciano Valle del Conca, una delegazione Lions di Cattolica e gli iscritti al Circolo fotografico.
Il premio Lions riferito alle foto del tema fisso “Vita degli animali e/o fenomeni climatici” sta riscuotendo sempre maggior interesse e attenzione; 980 foto quasi tutte di altissimo livello. Hanno partecipato pure gli allievi della scuola media Albini, 3A di Saludecio e la scuola media Fratelli Cervi di Mondaino.
Il successo di questo importante evento culturale nazionale è stato ottenuto anche grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Morciano, della Provincia di Rimini Ufficio Cultura, e le ditte Photosi Riccione-Free Shop RSM – Ceramica del Conca, Coop Bagnini Adriatica Riccione, Mares Italia, Dive Planet Rimini, Oltremare Riccione, Magnani Bruno Morciano. Un ringraziamento particolarmente al Lions di Morciano Valle del Conca, Cattolica, distretto 108/A.