Lollobrigida celebrata dai francobolli

image_pdfimage_print

– L’Azienda di Stato per al Filatelia e la Numismatica ha emesso i primi comunicati stampa relativi alle emissioni filateliche previste nel 2007. Il debutto è avvenuto il 23 gennaio, con il 65 cent dedicato alla presidenza del Comitato dei ministri in seno al Consiglio d’Europa, l’1,80 euro per Alessandro Glaray, noto filatelista appassionato di storia e servizio postale sammarinese, e la serie “Storia di un artista: Gina Lollobrigida si racconta”.
Di quest’ultima ora si conoscono anche i nominali: l’emissione è articolata in quattro francobolli dal valore di 0,65, 0,85, 1,00 e 3,20 euro, che propongono altrettante attività della protagonista, salita di recente sul monte Titano per ricevere la nomina a commendatore dell’Ordine equestre di Santa Agata.
“Sono felicemente commossa perché la Repubblica di San Marino, con questa emissione filatelica, riconosce il valore del lavoro prodotto nel corso della mia vita dedicata all’arte”, ha detto Gina Lollobrigida, attrice cinematografica, foto reporter e scultrice, relativamente a questa emissione.
Il primo taglio la presenta come disegnatrice, proponendo un autoritratto a sanguigna realizzato nel 1987 durante gli studi presso l’Accademia delle belle arti di Roma.
Nel secondo c’è la fotografa, della quale viene citata l’istantanea “Venditore di patate”, scattata a Benares, in India, nel 1973. “Devo ringraziare Indira Gandhi – ha detto la Lollobrigida – che, mentre ero al Festival del Cinema di New Delhi, mi ha messo a disposizione dei militari per girare anche di notte. Dormivo solo due ore al giorno e poi andavo a fotografare. L’India è uno dei Paesi che amo di più, e questa foto è un pezzo di storia della mia vita. Per questo mi hanno paragonato ad Henri Cartier Bresson”.
Il francobollo da 1 euro punta alla scultrice. Riprende infatti “Esmeralda”, opera inedita in bronzo realizzata nel 2002, “dove – commentano nell’antica Repubblica – l’eleganza del ballo e la bellezza della Lollobrigida assumono forma nella classe e forza espressiva”. La statua richiama il film del 1956 “Notre Dame de Paris”, dove recita al fianco di Anthony Quinn.
La presenza e l’impegno nelle varie associazioni umanitarie, come Unicef, Unesco e Medici senza frontiere, le è valsa la nomina di prima ambasciatrice della Fao, l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa dei problemi legati alla fame nel mondo.
Ed è in tale veste che, nel 3,20 euro, è ritratta con Madre Teresa di Calcutta, incontrata nel marzo del 1990.
La serie “Storia di un’artista”, i cui bozzetti sono dell’artista veneto Valerio Pradal, è prodotta in 120mila serie. I francobolli sono di dimensioni 30 x 40 millimetri.

di Valerio Benelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni