Foro Boario

image_pdfimage_print

…San Gregorio, perché pagare – Provocatorio come spesso gli accade Mario Garattoni, consigliere comunale in quota Lega nord, ma repubblicano culturalmente; è stato anche vice-sindaco di Morciano nei anni addietro. La sua ultima idea ha già fatto il giro di Morciano e fatto discutere. Ecco la sua idea per San Gregorio 2008: far pagare il biglietto per gli spettacoli serali ed utilizzare la tensostruttura il mattino e anche il pomeriggio. La sua argomentazione: “Credo che gli spettacoli serali al padiglione, per evitare i numeri turchi (si litiga, volati anche degli spintoni, per le poltrone riservate, ndr) propongo un biglietto tra i 3 ed i 5 euro da destinare a qualche associazione di volontariato morcianese. Credo che per tali fini si sia ben disposti e si vanno a stimolare anche gli associati beneficiari. In fondo, il Comune propone spettacoli da decine di euro e disertarli per pochi non mi sembra possibile. Inoltre, utilizzerei la struttura il mattino per le scolaresche, con lezioni di economia e storia locale. E il pomeriggio propongo di organizzare spettacoli gratuiti per gli anziani over 60. Non c’è nessun aumento di spesa per il Comune e si aumenterebbe il volontariato”.

…San Gregorio2 – Una domenica di novembre con l’affluenza degna di San Gregorio. Tanto benvenuto scompiglio lo ha portato la Fiera dei Golosi (ingresso libero, al padiglione fieristico il 24 e 25 novembre). Morciano è stata presa d’assalto come una grande occasione. Gli organizzatori ed il Comune hanno azzeccato tutto il logo e la bontà degli stand. Morciano che afferma il suo ruolo di capitale non solo della Valconca…

…Fayaz, morcianese a Pesaro – Hossein Fayaz è un morcianese di origine iraniana. Negli anni Sessanta frequenta l’Università di Urbino dove incontra la moglie, una morcianese. Portamento inglese, colto, educato, rappresenta al meglio la civiltà dell’uomo e la cultura del suo paese. Lo scorso 29 novembre è stato invitato ad un dibattito pubblico a Pesaro nella sala del consiglio comunale. Ha organizzato da “E.labora. Il posto delle idee, associazione culturale di promozione sociale. Tema del convegno “Musulmani in Italia: cosa ci unisce, cosa ci divide”. Oltre a Fayaz sono intervenuti Khader Mussallam, cristiano arabo-palestinese, Alessandro Barban, monaco camaldolese priore di Fonte Avellana, con le conclusioni di Al Zain Ghassan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni