Drudi, quelli della Romagnola

image_pdfimage_print

– Una pagina di un quotidiano locale, tanti trofei vinti in qua e in la in tutta la regione e tanto orgoglio per l’ultima vittoria accolgono i clienti nella macelleria Drudi di Sant’Andrea in Casale. La notizia è il premio vinto a San Gregorio da Oman, un toro di cinque anni frutto di una attenta selezione svolta da Giuseppe Drudi e dal padre Antonio negli ultimi dieci anni.
Antonio è, per antonomasia, il macellaio di Sant’Andrea in Casale. Una vita di lavoro e di appasionata fatica trascorsa in gran parte fra il banco della macelleria e la cella frigorifera per potere fornire da sempre carne speciale: un successo certificato dai tantissimi clienti che affollano quotidianamente la macelleria.
E’ piena di lavoro la quotidianità della famiglia Drudi. Sono giornate che iniziano poco dopo l’alba e finiscono a tarda sera quando in tanti hanno già visto il telegiornale e stanno prendendo il caffè comodamente seduti a guardare la Tv.
Un lavoro duro, reso solo un po’ più lieve dal fatto che a programmarlo e a realizzarlo fisicamente è tutta la famiglia. Giuseppe, anima dell’azienda agricola con sede nel comune di Misano, è un lavoratore instancabile e prima ancora un appassionato dei suoi animali. E’ lui che accudisce, controlla e programma la crescita dei numerosi capi, molti dei quali verranno poi destinati alla macellazione ed alla vendita nel negozio di via Tavoleto. Cavalli, pecore, bovini di razza romagnola vengono allevati in maniera estremamente professionale, principalmente con i frutti dei campi dell’azienda. Purtroppo troppo piccola per potere soddisfare la richiesta complessiva degli allevamenti.
Ma agli ottimi prodotti della propria terra, i Drudi uniscono foraggi e mais di provenienza sicura. Una filiera precisa, pulita e controllata che dà come risultato una carne di ottima qualità.
Oman, è il frutto di questa professionalità, di una attenta selezione e del superamento di dubbi iniziali che lo volevano meno adatto alle competizioni di altri torelli. Una scommessa vinta grazie alla conoscenza, all’esperienza e a quella sorta di amore che lega l’allevatore ai suoi animali. Oman resta un momento di gloria, una gioia che traspare dalle parole emozionate di Antonio che schernisce la sua funzione e sussurra: “E’ tutto frutto del lavoro di Giuseppe”.
Ci saranno altri premi per i Drudi. Dopo la vetrine di San Gregorio sono fioccati gli inviti a premi provinciali e regionali di maggior prestigio; sicuramente questo animale si aggiudicherà altri trofei, regalando soddisfazioni e gioie ai suoi padroni. Gioie e soddisfazioni che vanno al di là di ogni guadagno economico: basta guardare il volto di Antonio e Luisa mentre raccontano dell’ultima vittoria, sono i loro sorrisi che spazzano via la fatica e lasciano spazio alla pura soddisfazione.

Claudio Casadei

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni